Dom14042024

Last update11:20:15 AM

banner conad 2016    banner arborea corretto  

banner madel 2022

                            banner store H24 2023  

 

Back Sei qui: Home Notizie Attualità Sugli archi di pietra sotto la SP 84 deciderà la Soprintendenza, oggi cantiere fermo

Sugli archi di pietra sotto la SP 84 deciderà la Soprintendenza, oggi cantiere fermo

Condividi

archi-pietra-SP-84

 

di Gianni Nicastro

Il cantiere in corso sulla SP 84 Rutigliano-Adelfia si è aperto dopo la Befana, nella seconda settimana di gennaio scorso ed è il prosieguo dei lavori più grandi che sono stati fatti con le due rotatorie circa un paio d’anni fa. Con quest’ultimo lotto la Città metropolitana di Bari sta riqualificando la difesa idraulica su quel tratto, dove probabilmente passa un’asta idrica. Tratto che, come è venuto fuori dallo scavo, già aveva un sistema di drenaggio dell’acqua piovana rappresentato da quei tre archi in pietra emersi.

Sono dei tunnel che attraversano da sotto la strada completamente in pietra e con la volta intonacata sembrerebbe con cemento.archi-pietra-SP-84-1 Il fermo dell’attività di questi giorni (stamattina sul cantiere non c’è nessuno), è dovuto proprio a quei manufatti di pietra emersi dopo qualche giorno dall’inizio dei lavori.

E’ intervenuta la Soprintendenza ai beni culturali che, dalla stazione appaltante, sta aspettando uno studio sull’interesse storico di quelle strutture, studio sulla base del quale, poi, la stessa Soprintendenza prenderà una decisione. Ad oggi, quindi, presso l’ufficio viabilità della Città metropolitana, è in corso questo studio, la cui consegna è prevista il 20 marzo o entro fine mese.

Da quello che mi è stato riferito, quegli archi non avrebbero un carattere archeologico, sarebbero piuttosto recenti e sono simili a tanti altri attraversamenti sotto stradali presenti sul territorio della Città metropolitana. Per l’Autorità di Bacino rappresentano una strozzatura idraulica che va risolta e, nel caso non dovese emergere un interesse storico, quelle strutture in pietra saranno demolite per lasciare il posto ad un manufatto in cemento ad unica luce adeguato al deflusso delle acque in quel punto. Comunque, alla fine dello studio, sarà la Soprintendenza a decidere se conservarli o demolirli.

Sulla SP 84, qualche centinaio di metri dal cantiere verso Rutigliano, c’è il ponte sulla lama San Giorgio che, oltre a restringe la carreggiata, presenta delle lesioni, punti franati soprattutto sul versante a monte, che potrebbero porre un problema di sicurezza. Su quel ponte, come su altre strutture, la Città metropolitana l’anno scorso ha incaricato un professore del Politecnico di Bari che, con una serie di progettisti, sta facendo delle indagini sulla sicurezza, quindi, su eventuali fenomeni di dissesto che possono creare qualche preoccupazione. Anche qui, alla fine dell'indagine, la Città metropolitana deciderà, eventualmente, di intervenire e con quale tipo di intervento.


Foto del 22 gennaio 2023

 

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna