Mar18062024

Last update04:47:32 PM

banner conad 2016    banner arborea corretto  

banner madel 2022

              banner store H24 2023
                                                        
 

 

 

 

Back Sei qui: Home Notizie Politica Zona artigianale via Noicattaro, gli atti smentiscono le risposte dell'assessore Berardi

Zona artigianale via Noicattaro, gli atti smentiscono le risposte dell'assessore Berardi

Condividi

strade-dissestate-m5s

 

La zona artigianale di Via Noicattaro (ex lottizzazione “D1 San Lorenzo”): gli atti e i documenti smentiscono le risposte dell’assessora Berardi alla mia interrogazione.

Durante il consiglio comunale del 29 Settembre 2023, ho interrogato l’Amministrazione comunale sulla condizione delle strade dissestate che attanaglia, da oltre 10 anni, le piccole e medie imprese della zona artigianale di Via Noicattaro (ex lottizzazione “D1 San Lorenzo”).

Alle sei domande poste nella mia interrogazione, l’assessora Berardi ha dato risposte parziali e ben lontane dalla realtà dei fatti.

Un “forte” interessamento
Innanzitutto, mi ha fatto strano sentire che “La questione è stata oggetto di attenzione da parte di questa amministrazione sin dal primo momento”. Non mi risulta, infatti, e credo non risulti neanche ai diretti interessati (alcuni dei quali da me incontrati in più occasioni), tutto questo interessamento da parte dell’Amministrazione, tanto che in 5 anni non sono riusciti neanche a riparare una grata di raccolta acque o ad eliminare la famosa transenna, ormai diventata elemento fisso di arredo stradale.

Una conferma in tal senso arriva anche dalla perizia di stima, adeguata ed attualizzata agli odierni prezzi di mercato, la quale riporta la data dell’11 settembre 2023, guarda caso, poco prima del consiglio comunale in cui ho presentato l’interrogazione.

Tra l’altro non sappiamo quando l’assessora abbia richiesto al responsabile tecnico di elaborare la perizia, non essendoci una formale richiesta in tal senso, né corrispondenza ufficiale tra gli uffici. antonella-berardi-2

Ma andiamo con ordine...

Nessun riferimento alla zona artigianale
di via Noicattaro negli stanziamenti di risorse

L’assessora Berardi ha affermato che “con l’approvazione del piano triennale delle opere pubbliche, con deliberazione del consiglio comunale n. 5 del 27.03.2023, sono state messe a disposizione circa 300.000 euro per interventi su questa porzione di territorio…omissis… così come da descrizione mia dell’atto c’era già questa intenzione dell’amministrazione”.

Temevo di non ricordare bene ed invece, ahimè, ricordavo molto bene: nella relazione illustrativa alla delibera di approvazione del piano triennale delle opere pubbliche, contrariamente a quanto riferisce l’assessora, non vi è traccia di interventi ed opere da eseguire nella zona artigianale di Via Noicattaro. Unico dato riportato nell’elenco degli interventi triennali, relativamente all’anno 2024, sono i 300.000 euro per la manutenzione stradale. Una generica indicazione che riguarda, come spesso accaduto in passato, l’ordinaria e/o straordinaria manutenzione delle strade cittadine, che nulla ha a che vedere con l’area specifica oggetto d’interrogazione. Tanto è confermato dal documento di fattibilità progettuale, ove non vi è alcuna specifica indicazione delle zone in cui gli interventi di manutenzione dovranno essere eseguiti.

L’Assessora ha dichiarato, inoltre, che, con variazione di bilancio di previsione 2023-25 di giugno 2023, sono stati sbloccati altri 200.000 €. Tuttavia, anche in questo caso, nel dettaglio del capitolo di spesa non vi è alcun riferimento alla zona artigianale di Via Noicattaro.

Nessuna certezza sulle tempistiche dei lavori
Anche sulla stima degli interventi da eseguirsi, l’assessora ha fornito una risposta poco chiara. A dirla tutta, non solo omette di riferire in consiglio l’importo complessivo dei lavori da eseguire, ma neanche quando inizieranno e quando termineranno, né quali risorse verranno utilizzate.

L’assessora ha dichiarato che con i 150.000 €, da svincolare con la prossima variazione di bilancio si procederà ad anticipare al 2023 i lavori inerenti il primo lotto. Non credo sarà possibile: il 2023 è agli sgoccioli e per questi interventi si renderebbe necessaria una modifica/aggiornamento del piano triennale delle opere pubbliche (e quindi la convocazione di un nuovo consiglio comunale entro il 15/11) e, successivamente, l’indizione di una gara pubblica che prevede tempi abbastanza lunghi.

Un ritardo che comporta un notevolissimo aggravio di spese
Una cosa è certa: dalla nuova perizia scopriamo che gli interventi da eseguirsi ammontano ad una somma complessiva di € 1.170.857,53. Circa quattro volte l’importo stimato nel 2014. E di questo dovremmo essere per sempre grati sia all’ex che all’attuale sindaco per il loro “encomiabile impegno” profuso in tutti questi anni.

A proposito di responsabilità
Tralascio volutamente ulteriori e conseguenti considerazioni sull’opportunità di disporre di soldi pubblici per lavori a cui sarebbero stati tenuti i reali responsabili, nei confronti dei quali questa amministrazione, finora, non ha inteso agire (l’assessora ha dichiarato che sulla vicenda “Allo stato attuale non ci sono giudizi pendenti che interessano il Comune di Rutigliano. E non ci sono giudizi pendenti che riguardano tutta la vicenda oggetto di interrogazione”).

In conclusione, abbiamo assistito ad una imbarazzante scalata sugli specchi, a cui si aggiunge la mancata risposta circa le eventuali responsabilità professionali accertate.

Ma comprendo che per questo, oltre al tempo da dedicare allo studio, bisogna anche disporre di una buona dose di coraggio che, così come dimostrato su altre circostanze, evidentemente, manca.

Beppe Palmino
Movimento 5 Stelle Rutigliano

 

Commenti  

 
+17 # Vecchio stile 2023-11-06 07:05
Povera rutigliano in che mani è andata a finire .....votateli ...
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+18 # leggi bene 2023-11-05 13:55
per tutti gli elettori del PD, leggete bene le carte, la questione è molto seria e grave
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+22 # Iscritto pd 2023-11-04 19:51
Si deve dimettere subito.. è il vero problema di questa amministrazione
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
-20 # Lucido pazzo 2023-11-04 16:20
Assessora è tutta invidia, sono solo dei poveracci! Secondo me saresti un'ottima sindaca.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+9 # leggi bene 2023-11-05 11:04
la risposta è nel tuo nickname.....
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
-20 # TNT 2023-11-04 10:56
BERARDI SINDACO
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+13 # Cittadino 2023-11-03 18:33
Voglio una spiegazione dai politici:perche ' in cina due mesi si fanno i ponti.. I ponti.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+28 # famigliamia 2023-11-03 17:16
La berardi dovrebbe solo dimettersi..ben e ha fatto palmino!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+30 # leggi bene 2023-11-03 16:19
dopo questa figuraccia.... la cosa che potrebbe fare è soltanto DIMETTERSI.....
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+19 # spiderman 2023-11-03 16:13
ma la questione non era stata affidata ad un legale?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+31 # Che vuoi.. 2023-11-03 12:24
* Non è del mestiere....sta imparando.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna