Mar18062024

Last update04:47:32 PM

banner conad 2016    banner arborea corretto  

banner madel 2022

              banner store H24 2023
                                                        
 

 

 

 

Back Sei qui: Home Notizie Politica Dimensionamento scolastico, "a Rutigliano le scuole non si toccano"

Dimensionamento scolastico, "a Rutigliano le scuole non si toccano"

Condividi

UIL-su-dimensionamento-scolastico

COMUNICATO

"A RUTIGLIANO LE SCUOLE NON SI TOCCANO: LA UIL SCUOLA IN PRIMA LINEA AL FIANCO DEL SINDACO E DELLE COMUNITÀ SCOLASTICHE"

Si è tenuto, presso il comune di Rutigliano, un tavolo tecnico tra il Sindaco, una rappresentanza di docenti, i Dirigenti scolastici dei due Istitituti comprensivi, Aldo Moro-Don Tonino Bello e Settanni-Manzoni, per i quali la Regione ha proposto, nell'ottica del dimensionamento, l'accorpamento in un unico Istituto.
Un tavolo importante in cui forte è stata la presa di posizione della UIL Scuola, unico sindacato confederale presente, contro ogni forma di dimensionamento della rete scolastica rutiglianese.

La Responsabile territoriale della Uil Scuola, Giulia Martinelli, ha dichiarato in modo determinato la contrarietà della organizzazione sindacale al dimensionamento proposto dalla Regione, considerandolo esclusivamente legato a logiche di carattere economico, distanti e contrarie alle esigenze della scuola e al benessere degli stessi alunni, oltre che a quello di tutto il personale scolastico.

“La scuola è uno dei più importanti presidi sul territorio”, come il Segretario Generale Regionale UIL Scuola Puglia, Gianni Verga, stigmatizza spesso, e le nuove disposizioni sul numero medio degli alunni per scuola, come dettato dalle Linee guida per il dimensionamento scolastico, frutto della Legge finanziaria, producono non solo un taglio di personale scolastico, ma anche difficoltà gestionali caratterizzanti le scuole sovradimensionate.
 
I tagli prodotti dalla filosofia ragioneristica ed economicista del dimensionamento, produrranno una inevitabile diminutio per il mondo scolastico, settore che più di ogni altro, invece, meriterebbe e necessiterebbe di investimenti seri e strutturati.

Come UIL Scuola, seguendo la linea dettata dal livello regionale, saremo sempre in prima linea a difendere una causa che duole al mondo delle comunità scolastiche, costituite da lavoratori, studenti, genitori e saremo al fianco del Sindaco Giuseppe Valenzano, dell’Assessora Milena Palumbo, dei Dirigenti scolastici Anna Consiglio e Maria Grazia Montedoro.

Il Sindaco, al termine dell’incontro, ha proposto di adottare un documento di contestazione verso la prospettata fusione dei due Istituti, da trasmettere in Regione

UIL Scuola

 

 

Commenti  

 
+1 # cittadino 2023-09-30 10:34
Portate i documenti al tribunale : la scuola e' fallita...
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+6 # Cittadino 2023-09-30 00:29
Sindaco ci vuole molto a sbattere dentro i piccoli delinquenti flop con questi fuochi .
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+2 # Alma 2023-09-29 20:18
La qualità purtroppo viene meno.. Non bisogna pensare al risparmio di soldi..
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+5 # pino loricato 2023-09-29 19:12
basta trasmettere il documento di conterstazione a Paolicelli..e il gioco è fatto
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+9 # mimmo 2023-09-29 15:47
se la fusione porta un risparmio di soldi senza peggiorare la qualità, ben venga.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+9 # Nando 2023-09-29 15:44
"stigmatizza spesso". Questi non conoscono neppure il significato delle parole che usano!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+2 # Tina 2023-09-29 21:11
Figuriamoci il trasferimento del sapere ai ragazzi
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna