Gio23032017

Last update09:57:37 AM


ban sett marzo 8

Back Sei qui: Home Notizie Sport Calcio a 5: Azetium Rutigliano sconfitto ancora in zona Cesarini

Calcio a 5: Azetium Rutigliano sconfitto ancora in zona Cesarini

Condividi

azetium-18 2


Terzo stop consecutivo per i ragazzi
di Belviso: il Noci vince 3-4 allo scadere


di Michele Rubino

Gli ultimi secondi si rivelano ancora fatali per l’Azetium Rutigliano che, dopo il k.o. rimediato in extremis ad Altamura contro la Pellegrino Sport, fa capitombolo anche contro il Noci Calcio a Cinque subendo la rete della sconfitta nell’ultimo minuto di recupero della ripresa. I nocesi, ben messi in campo dall’esperto Pietro Di Bari, si rivelano osso duro sin dalle prime battute e, aggrappati anche alla dea bendata quando gli azetini divorano più volte il possibile vantaggio, trovano l’affondo decisivo in ripartenza con De Giorgio al 62’ di gioco. Il 3-4 finale spedisce i rutiglianesi a -9 dall’ultima piazza playoff con vista sul prossimo impegno: l’insidiosissima trasferta contro la capolista- imbattuta in campionato e vincitrice in Coppa Puglia- Alta Futsal.

Al campo in Via Giampaolo va in scena il sedicesimo atto del campionato di Serie C2 Girone B: Azetium Rutigliano voglioso di rialzare la china dopo il double di sconfitte Just Mola-Pellegrino Sport, Noci C5 alla ricerca del colpo grosso per rimettersi in corsa verso i play-off. Mister Belviso deve rinunciare a Dioguardi, Luceri, Difino e Defilippis. Start five quasi obbligato con Palumbo tra i pali, Mineccia, Creatore, Lamorgese e Gigante. Di Chito, a mezzo servizio, inizialmente in panchina. Al 7’ prima svolta della gara: Lamorgese- vittima molto probabilmente di un fallo- perde una palla velenosa dando il là, involontariamente, al contropiede nocese portato a buon fine da Pugliese
azetium-18 2-1
(0-1). Immediata reazione dei padroni di casa con Gigante e Lamorgese che, nel giro di un minuto, vanno vicini al pari. Al 12’ Palumbo è chiamato agli straordinari per congelare il passivo dagli avversari, la conclusione di Lamorgese- a metà frazione- si “ferma” sulla linea di porta dopo l’intervento non impeccabile dell’estremo ospite. Creatore, da angolo, innesca la conclusione al volo di Gigante: palla di poco a lato. E’ il preludio al goal. Ancora un vivace Lamorgese imbecca Vincenzo Gigante che battezza l’angolino basso per l’1-1. Miglior momento dei rutiglianesi: Lamorgese fugge in campo aperto e, per poco, non trova l’angolo lontano con una conclusione da banda sinistra.

Lo stesso giocatore azetino in maglia numero nove è costretto ad alzare bandiera bianca al 24’ ed uscire per infortunio riducendo, ulteriormente, le rotazioni a disposizione di mister Belviso. Cinque minuti di stallo e poi rapido botta e risposta nei tre di extra-time: dopo due interventi prodigiosi, Palumbo capitola sulla conclusione violenta di De Giorgio (1-2), al 33’ Gigante trova il pari con una conclusione da banda destra che sorprende il portiere nocese (2-2).

Dopo soli trenta secondi nella ripresa, l’Azetium Rutigliano trova il primo vantaggio del pomeriggio: Gigante “illumina” per Alessio Dell’Edera che, dall’interno dell’area, sigla la rete del 3-2. Inizio di secondo tempo scoppiettante: al 33’ D’Onghia raccoglie la respinta del palo e fa 3-3 in tap-in. Palumbo battuto e nuova parità nel punteggio. Nel complesso calano i ritmi di gioco nei secondi trenta minuti: l’Azetium, padrona del campo in lungo e in largo nel primo tempo, risente- per quanto concerne l’intensità- delle esigue rotazioni disponibili.

Tuttavia i nocesi di mister Di Bari non appaiono in grado, almeno nell’immediato, di approfittare del calo fisico rutiglianese. Il finale di gara sembra poter indirizzare la gara verso una delle due contendenti: Azetium col cuore, Noci guardingo e pronto ad approfittarne in contropiede. Al 54’ Gigante fa “velo”, Di Chito- a rimorchio- impegna severamente l’estremo difensore ospite. Tre minuti più tardi, doppio scambio Gigante-Creatore con quest’ultimo che vede sbarrarsi la strada ancora dal n1 del Noci C5, protagonista- di li a poco- con un autentico miracolo su Gigante.

Fioccano le occasioni sponda rutiglianese: al 59’ Di Chito, da pochi passi, calcia debolmente sciupando la miglior opportunità azetina per il vantaggio. I due di recupero però mandano in paradiso il Noci: dopo la puntata fuori misura di Pugliese al 61’, è una ripartenza letale a regalare la vittoria agli ospiti con un 3 vs 1 portato in porto da De Giorgio.

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna