Mer12122018

Last update02:01:53 PM

banner conad 2016    banner arborea corretto  
banner madel nuovo  banner grande frat sett  


banner my dill s
        banner fast2



banner babbo natale shoppine 2017

banner la coccinella  banner perniola alimenti  banner-madre terra corretto   
banner pagliarulo banner cas dalba  banner la cicogna  
 banner menelao  banner gio collection  banner bistrot 06  
 banner hakuna matata  verna banner  nuovo  banner fratelli settanni  
 banner l albero delle caramelle  banner fantasie del corso  banner-overkids-nuovo-  
banner mediaphone  banner-castiglione  banner valentina boutique-corretto  
Back Sei qui: Home Notizie Eventi "Amici Anbima" di Rutigliano e il Concerto di Santa Cecilia

"Amici Anbima" di Rutigliano e il Concerto di Santa Cecilia

Condividi

concerto-s cecilia-2018


VENERDÌ 23 NOVEMBRE
«Concerto di Santa Cecilia»
Gran Concerto Bandistico
«CITTÀ DI RUTIGLIANO»
Diretto dal m° Gaetano CELLAMARA
Collegiata di Santa Maria della Colonna e San Nicola
Ore 20 - Ingresso libero


A cura del Circolo culturale musicale «Amici Anbima» di Rutigliano, della Associazione culturale musicale «G. Verdi» di Lizzano e della Pro Loco di Rutigliano, con il patrocinio del Comune di Rutigliano e del Gal del Sud-Est Barese, è in programma Venerdì 23 Novembre, alle ore 20, nella Collegiata di Santa Maria della Colonna e San Nicola, nel Borgo Antico di Rutigliano, con ingresso libero, il tradizionale «Concerto di Santa Cecilia», in onore della protettrice dei musicisti, con lo storico Gran Concerto Bandistico «Città di Rutigliano» diretto dal maestro Gaetano Cellamara, confermato alla direzione  anche per il 2019.
Il concerto, come da consuetudine, chiude la stagione artistica dell’orchestra rutiglianese attiva dal 1877, tra le più antiche e note orchestre di Puglia. Una stagione, quella del 2018, caratterizzata da un centinaio di concerti tenuti in tutta la Puglia, in Basilicata, in Campania, in Molise e in Abruzzo, riscontrando ovunque largo consenso di pubblico.

In programma:concerto-s cecilia-2018-1
-    «Norma» (V. Bellini): “Sinfonia” e “Casta Diva”
-    «Il Trovatore» (G. Verdi): “Coro di zingari” e “Stride la vampa”
-    «Cavalleria Rusticana» (P. Mascagni): “Voi lo sapete o mamma”
-    «Elisir d’amore» (G. Donizetti): “Udite, udite o rustici”
-    «Turandot» (G. Puccini): “Nessun dorma” e “Finale”
-    «Pastorali natalizie tarantine»

Cenni storici
Il Gran Concerto Bandistico «Città di Rutigliano» è nato nel 1877 su iniziativa di 29 cittadini di Rutigliano che promossero un azionariato popolare. In pochi anni si affermò tra le più importanti e apprezzate bande della Puglia.
Nel 1940, con la direzione del maestro abruzzese Giustino Scassa, la Banda di Rutigliano, si distinse in un lungo tour in Campania, dove, come si legge nei giornali dell’epoca, «si è affermato tra i migliori complessi bandistici dell’Italia meridionale».
Nel 1984 la Banda di Rutigliano, diretta dal maestro Gregorio Iacobelli, rappresentò la Puglia al Carnevale di Viareggio.
Il 15 Luglio 1990 la Banda «Città di Rutigliano», diretta dal maestro Pino Caldarola, ebbe l’onore di accompagnare l’esibizione del grande pianista russo Sergey Kuryokhin, all’Europa Jazz Festival di Noci.
Nel 2004 con la direzione del maestro campano Paolo Addesso, la Banda di Rutigliano si esibì a Roma nel Santuario di Santa Maria delle Grazie e nella trasmissione televisiva di Rai Uno «La Vita in Diretta».
Nel 2005 la Banda di Rutigliano tornò ad esibirsi a Roma a Villa Miani in occasione del Congresso Mondiale di Neurochirurgia.
Nel 2006 rappresentò la tradizione bandistica pugliese nella Rassegna Internazionale delle Tradizioni Popolari di Cesano Boscone (Milano).
Nel 2008 la Banda «Città di Rutigliano» è stata censita dall’Unione Nazionale delle Pro Loco d’Italia, dopo la ratifica da parte del Governo Italiano della «Convenzione con l’Unesco per la salvaguardia del Patrimonio Culturale Immateriale».
Il 24 Gennaio 2011 è stata riconosciuta all’unanimità dal Consiglio Comunale di Rutigliano come «Gruppo Musicale di Interesse Comunale» (Delibera n. 7/2011).
Nel 2015, con la direzione del maestro Giuseppe Gregucci, si ricordano i concerti di Arpino (Frosinone), ripreso dalle telecamere della trasmissione di Rai Due «Sereno Variabile», e quello di Milano a Expo 2015, in rappresentanza dei Comuni di «Cuore della Puglia». Sempre nel 2015, la Banda di Rutigliano è stata protagonista del film-documentario «Come sopravvivere alla Banda» del regista Vittorio Antonacci: un “on the road” musicale nel centro-sud d’Italia che ha ottenuto premi in rassegne anche all’estero.
Nel 2016 si è esibita al Concorso Nazionale di Atessa (Chieti) ottenendo la «Menzione Speciale nell’interpretazione dei brani d’obbligo» e alla Fiera del Levante di Bari per raccogliere fondi destinati alla Banda di Accumoli (Rieti) che per il terremoto del 24 Agosto 2016 ha perso gli strumenti.

I Maestri del Gran Concerto Bandistico «Città di Rutigliano»
1. 1877-1879     ALBERTO BERNIER
2. 1879-1883     FEDERICO VENTURA
3. 1884-1887     NICOLA CENTOFANTI
4. 1888-1889     ERNESTO CARONE
5. 1889-1895     GIUSEPPE CHIAIA
6. 1896-1901     GIAMBATTISTA NACHERLILLA
7. 1902-1915     GIOVANNI PORFIDO
8. 1925-1927     GIUSEPPE PRANZO
9. 1928-1931     PAOLO LOCALZO
10. 1932-1938     ANGELO DEBELLIS
11. 1939-1940     GIUSTINO SCASSA
12. 1950-1959     GIUSEPPE CONSIGLIO
13. 1960-1963     ANGELO DEBELLIS
14. 1964-1971     FRANCESCO DIBATTISTA (Capobanda)
15. 1972-1978     ANGELO LAMANNA (Capobanda)
16. 1979-1981     PEPPINO PALUMBO (Capobanda)
17. 1981-1982     PEPPINO PALUMBO (Capobanda)
VITO CASTIGLIONE (Capobanda)
18. 1983-1986     GREGORIO IACOBELLI
19. 1987-1990     PINO CALDAROLA
20. 1991-1996     GIUSEPPE CARBONARA
21. 1997-2002     FIORANGELO ORSINI
22. 2003-2006     PAOLO ADDESSO
23. 2007-2013     GIUSEPPE CREATORE
24. 2014-2016     GIUSEPPE GREGUCCI
25. 2017         FIORANGELO ORSINI
26. 2018-         GAETANO CELLAMARA

 

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna