Lun05122022

Last update03:43:18 PM

banner conad 2016    banner arborea corretto  

banner madel 2022

   

 

Back Sei qui: Home Notizie Attualità UNITI PER LA FAMIGLIA, INAUGURATO IL CENTRO

UNITI PER LA FAMIGLIA, INAUGURATO IL CENTRO

Condividi























di Rosalba Lasorella


E’ stato ufficialmente inaugurato ieri -sebbene fosse attivo già da qualche giorno- il Centro Famiglia avviato, grazie ad un cospicuo finanziamento regionale, nei comuni di Mola di Bari, Noicattaro e Rutigliano dal Piano Sociale di Zona ed affidato all’A.S.P. “Monte dei Poveri” di Rutigliano. All’interno di una struttura appositamente rimodernata, si è svolta la cerimonia di inaugurazione durante la quale le autorità, gli operatori e i relatori hanno illustrato le modalità con cui si espleteranno i servizi, volti a prevenire o a rimuovere situazioni particolarmente problematiche e di disagio sociale.

Tra i saluti del Sindaco Roberto Romagno ed i doverosi ringraziamenti dell’Assessore ai Servizi Sociali Angela Redavid, il progetto è stato brevemente introdotto dalle parole del Presidente A.S.P. “Monte dei Poveri” Vitangelo Radogna, il quale ha esposto con orgoglio e soddisfazione le molteplici iniziative che stanno per concretizzarsi sul territorio e che permetteranno al nostro paese di divenire un punto di riferimento imprescindibile nella rete del supporto socio-assistenziale. A cominciare, appunto, dal Centro Famiglia, la cui attività -come ha spiegato l’assistente sociale del Comune di Rutigliano Giovanna Desio- si esplica in diverse aree di intervento: area famiglia, area affido familiare, area abuso e maltrattamento donne e minori. A questi si aggiunge un servizio di Pronto Intervento Sociale ed uno di Mediazione Interculturale, curato dal dott. Domenico Verdoscia ed assai rilevante alla luce dell’ampia percentuale di immigrati che, ormai da anni, risiedono nella nostra città. La consulenza legale sarà offerta per tutti i comuni dall’avv. Teresa Dentamaro, mentre ad operare precipuamente sul territorio rutiglianese saranno la psicologa Daniela Linsalata e l’educatrice professionale Ketty Amoroso.

Superata la fase d’informazione, che ha visto il contributo di scuole, forze dell’ordine, CSM e Consultorio Familiare, il progetto del Centro Famiglia sta ora attraversando la fase di sensibilizzazione, la quale prevede incontri con genitori, docenti, associazioni, medici e pediatri; ad essa farà seguito una fase di formazione ed infine una di valutazione, necessaria a stabilire i criteri che determineranno l’efficienza del servizio. Il punto di forza, come gli stessi relatori hanno messo in evidenza, sta certamente nella diversità delle professionalità, nelle variegate competenze che permetteranno di esaminare disagi e situazioni attraverso prospettive differenti e complementari.

La serata si è conclusa con gli interventi di Vito Teofilo, pedagogista del Consultorio Familiare di Monopoli e Giudice onorario del Tribunale dei minorenni di Bari, Rossella Macrini, psicologa-psicoterapeuta, responsabile del servizio consultoriale del Distretto Socio Sanitario Bari 11 e Grazia Maria Foschino, psicologa-psicoterapeuta responsabile del servizio di psicologia dell’Azienda Ospedaliera “Policlinico-Giovanni XXIII” di Bari.

Il Centro Famiglia, che si propone di ascoltare le esigenze della comunità rutiglianese e di lavorare per il benessere dell’intero nucleo familiare, è aperto tutti i giorni dalle 8.30 alle 14 e il giovedì pomeriggio dalle 16 alle 19, in Via San Francesco D’Assisi 114.
Per informazioni è possibile contattare il numero 080 321 53 91 o scrivere all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.




Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna