Mer17042024

Last update12:16:43 AM

banner conad 2016    banner arborea corretto  

banner madel 2022

                            banner store H24 2023  

 

Back Sei qui: Home Notizie Cultura In memoria degli eroi senza ritorno, mostra sulla Prima Guerra Mondiale

In memoria degli eroi senza ritorno, mostra sulla Prima Guerra Mondiale

Condividi

memoria-eroi-senza-ritorno

 

“OLTRE I NOMI: IN MEMORIA
DEGLI EROI SENZA RITORNO”

Inaugurazione della Mostra
Sabato 6 aprile, ore 18.00
Museo Civico Archeologico “Grazia e Pietro Didonna” di Rutigliano


Sabato 6 aprile alle ore 18.00 presso il Museo Archeologico “Grazia e Pietro Didonna” di Rutigliano sarà inaugurata la mostra “OLTRE I NOMI: IN MEMORIA DEGLI EROI SENZA RITORNO”, un progetto sulla prima guerra mondiale nato e ideato dal alcuni componenti dell’Associazione Biancofiore.

La mostra ha trovato immediato consenso dell’Amministrazione Comunale di Rutigliano nella persona del Sindaco Giuseppe Valenzano e dell’Assessore Milena Palumbo che hanno voluto sperimentare e investire con l’allestimento della mostra al secondo piano del museo, attualmente non usato, facendo convivere la mostra permanente archeologica del primo piano gestita e curata dall’Archeoclub di Rutigliano con questo enorme patrimonio sulla prima Guerra Mondiale che ci accingiamo ad ospitare. A sottolineare il grande valore della mostra il contributo e il patrocinio della Regione Puglia.

Al taglio del nastro prenderanno parte il Sindaco, Giuseppe Valenzano; Francesco Paolicelli, presidente della IV Commissione della Regione Puglia, Milena Palumbo, Assessore a Cultura, Turismo e Musei; Donatella Biancofiore, Esponente famiglia Biancofiore; Arianna Maria Doro, Referente progetto Assoc. Biancofiore; Gianmichele Pavone, Giornalista Pubblicista e cultore di storia locale.
A moderare il dibattito ci sarà Michele Pesce, Giornalista Pubblicista.
La serata sarà aperta con un omaggio musicale ai Caduti della Prima Guerra Mondiale realizzato da Michele Biancofiore, bisnipote del soldato, e si chiuderà con un saluto del Presidente dell’Associazione Biancofiore, Nicola Biancofiore e del Presidente dell’Archeoclub di Rutigliano, Peppino Sorino.

Ad oggi, la collezione privata della famiglia Biancofiore conta un numero totale di circa tremila pezzi. Nello specifico, ne fanno parte circa un centinaio appartenenti alla sezione equipaggiamenti, tra cui accessori e buffetteria, trombe da carica, telefoni da campo, binocoli e occhiali protettivi. A questi si aggiunge una collezione di elmi di diversi modelli e nazionalità, nonché una decina di maschere antigas. Un’ulteriore categoria riguarda oggetti identificativi e personali e comprende bottoni, monete, anelli, orologi, rasoi da barba, sapone, portasigarette, piastrine di riconoscimento e medaglie. Seguono, poi, attrezzi per la vita ad alta quota (scaldini, lampade, ecc.) e strumenti medici e chirurgici, e un considerevole numero di gavette, scatolette alimentari, borracce e utensili da cucina utilizzati dai soldati. Per concludere, si dispone di circa settecento documenti che includono fotografie, manifesti, articoli di stampa, cartoline e lettere dal fronte.

Dichiarazioni:
«Siamo lieti di ospitare a Rutigliano la mostra dedicata alla Prima Guerra Mondiale organizzata dall’Associazione Biancofiore, che sento di ringraziare per la preziosa opportunità di crescita territoriale data alla nostra città. La mostra sulla Grande Guerra risulta, infatti, tra le prime allestite nell’intero Sud Italia. Un aspetto che ci inorgoglisce e che ci ha spinto a supportare in prima linea questo prestigioso appuntamento. Una kermesse grazie alla quale valorizziamo anche uno dei luoghi d’interesse della nostra Rutigliano, quale il Museo Civico Archeologico “Grazia e Pietro Didonna”. Vi aspettiamo!» Giuseppe Valenzano, Sindaco del Comune di Rutigliano.

«Ho fortemente voluto la realizzazione di questa mostra perché ho letto nel progetto dell’Associazione Biancofiore la reale intenzione di valorizzare il nostro territorio attraverso un bagaglio storico e affettivo che non riguarda solo la famiglia Biancofiore, ma è patrimonio collettivo di cui fare memoria e di cui essere orgogliosi. La volontà di costruire questa esposizione di oggetti risalenti alla Grande Guerra si inserisce in un percorso di potenziamento dell’offerta culturale della nostra Rutigliano e un avvicinamento alla stessa da parte delle scuole. Una delle finalità è quella di costruire percorsi didattici per offrite ai più piccoli un approccio diverso, concreto e affascinante al periodo storico trattato. Al Nord Italia sono tanti i musei, le istallazioni, gli approfondimenti culturali sul tema, qui nel Sud possiamo affermare di essere fra i primi. L’augurio che faccio alla kermesse è che possa sempre alimentarsi dell’entusiasmo e della passione con cui ha avuto inizio l’intero progetto. Un mio sincero ringraziamento va alla famiglia Biancofiore e a tutta l’Associazione, soprattutto ai più giovani, in loro vedo il futuro della valorizzazione territoriale».
Milena Palumbo, Assessore a Cultura, Turismo e Musei del Comune di Rutigliano.

«Il progetto associativo denominato “Oltre i nomi: in memoria degli eroi senza ritorno”, avviato da ormai oltre due anni, potrà essere finalmente presentato al pubblico attraverso l’esposizione di cimeli, documenti e fotografie della collezione privata “Biancofiore”, risalenti alla Prima Guerra Mondiale. Il progetto si propone di onorare la memoria di tutti quei valorosi soldati che, come il soldato Michele Biancofiore, hanno sacrificato le proprie vite in uno dei capitoli più bui e drammatici della storia umana. La mostra mira a suscitare una riflessione profonda sulla storia delle guerre passate, incoraggiando una comprensione critica che possa contribuire a prevenire che simili tragedie si ripetano».
Nicola Biancofiore, Presidente dell’Associazione Biancofiore.

Staff Sindaco

 

memoria-eroi-senza-ritorno-1

 

Commenti  

 
# Cittadino 2024-03-29 22:24
Un mausoleo dei caduti a Rutigliano con porta fiori e lampade votive rotti .
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna