Mer21022024

Last update08:43:15 AM

banner conad 2016    banner arborea corretto  

banner madel 2022

                            banner store H24 2023  

 

Back Sei qui: Home Notizie Cronaca Cumuli di rifiuti speciali accatastati sul suolo nel PP di via Cellamare

Cumuli di rifiuti speciali accatastati sul suolo nel PP di via Cellamare

Condividi

scarica-rifiuti-pp-via-cellamare


Alcuni cittadini residenti nel Piano Particolareggiato di via Cellamare, stamattina, ci hanno raccontato di un cumulo di rifiuti che, accatastati nei pressi di un cantiere edile, spesso vengono bruciati. E’ successo, ci hanno riferito, che quei rifiuti si siano incendiati il 9 giugno scorso, circostanza confermata dalla Polizia Locale che, in quella occasione, ha fatto un sopralluogo avvertiti dell’incendio.

Stamattina, alle 11:30, siamo passati di lì per verificare quanto riferito e siamo stati diretti testimoni dello scarico di rifiuti da un camioncino. Una persona stava, in pieno giorno, scaricando materiale, cartoni e bustoni, su un cumulo di rifiuti già abbastanza grande. Poco dopo è arrivata una pattuglia della Polizia Locale a prendere atto di quello che stava succedendo in un’area di nuova costruzione, ma già abbastanza popolata.

E’ evidente che si tratta di rifiuti da cantiere, imballaggi vari di cartone, di plastica e altro materiale. Ci è sembrato strano, stamattina, che quell’operatore stesse scaricando dal camioncino materiale che avrebbe dovuto essere portato in discarica di rifiuti speciali, non prima di aver separato il cartone e il polietilene, frazioni altamente riciclabili.

Che fine avrebbero fatto quei rifiuti se stamattina non fosse intervenuta la Polizia Locale che, sicuramente, avrà preso nota e verbalizzato l’intervento? Qualcuno gli avrebbe dato fuoco così come è successo, sempre lì, a giugno scorso e altre volte?

Ora, noi non sappiamo chi abbia abbandonato in quel luogo quei rifiuti, non sappiamo chi sia la persona che ha scaricato quel materiale stamattina sotto i nostri occhi, se sia un artigiano o un dipendente di una impresa edile. Speriamo solo che quel cumulo di rifiuti non venga smaltito così come è già successo in quel luogo, che la Polizia Locale risalga a chi lo ha abbandonato, o accatastato, e, magari, imponga che se lo riprenda e lo smaltisca correttamente.

Se, tra qualche giorno, quei rifiuti dovessero incendiarsi -così come è già successo- davvero ci sarebbe da credere che non ci sia speranza. Anche qui, assessori all’ambiente e alla legalità, fatevi un giro nel paese, battete il territorio in lungo e in largo; fate quelli che prendono a cuore le sorti ambientali e la salute del territorio e dei cittadini.

Ieri sera su via Diego Martinelli, alle ore 21:00 circa, in piena Sagra del Catello, si sentiva l’odore cattivo, sottile ma persistente, di plastica bruciata. Chissà da dove, il vento, portava sulla Sagra quelle cattive molecole odorigene.

 

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna