Ven19072024

Last update04:12:48 PM

banner conad 2016    banner arborea corretto  

banner madel 2022

              banner store H24 2023
                                                        
 

 

 

 

Back Sei qui: Home Notizie Attualità VALORIZZAZIONE E PROMOZIONE DEL TERRITORIO

VALORIZZAZIONE E PROMOZIONE DEL TERRITORIO

Condividi

“Mari tra le mura: nel blu dipinto di Puglia” frase poetica ed evocativa e anche titolo del progetto che a dicembre 2010 è stato presentato alla Regione Puglia per la costituzione di Sistemi Ambientali e Culturali (S.A.C.) nell’ambito del Programma Pluriennale di Attuazione FESR 2007-2010 - Asse IV - azioni 4.2.2 e 4.4.2. dal Comune di Rutigliano, Comune di Conversano (capofila della proposta progettuale), Comune di Mola di Bari e Comune di Poliquano a mare, diretti e coordinati dal Teatro Pubblico Pugliese.

Cosa sono i S.A.C.?

I S.A.C. sono Sistemi Ambientali Culturali che si pongono l’obiettivo di valorizzare in modo innovativo, attraverso una gestione integrata, l’insieme dei beni e delle attività proposte all’interno di un territorio circoscritto. L’idea di mettere in rete delle realtà territoriali diverse tra loro ma confinanti permette il passaggio da una gestione singola del bene ad una integrata. In questo modo il management dei beni e dei mezzi materiali ed immateriali verrà finalizzato alla produzione ed erogazione dei servizi culturali.

L’idea progettuale “Mari tra le mura: nel blu dipinto di Puglia” è nata dalla ricerca di una visione sistemica e relazionale tra i territori e dall’analisi delle caratteristiche naturali e storiche che li contraddistinguono.

I quattro Comuni coinvolti nel progetto formano un quadrilatero che racchiude Mari e Mura e condividono la stessa storia; sono legati sin dall’antichità da sistemi viari e di trasporto locale, da intrecci economici, di lavoro, di istruzione e di fruizione del territorio nel tempo libero.
I Comuni di Rutigliano, Conversano, Mola di Bari e Polignano a Mare sono caratterizzati da un forte intreccio tra l’uomo e l’ambiente, e sentono la forte necessità di raccontarsi attraverso due coordinate precise: il tempo e lo spazio.
Il tempo per ricostruire e scoprire “lentamente” l’evoluzione ed i cambiamenti che hanno interessato il territorio. Lo spazio perché è tutto il territorio a parlare di sé, con le proprie caratteristiche ambientali, culturali, storiche ed artistiche.

In tale ottica, i territori intendono intrecciare, nel quadrilatero creato dai quattro paesi coinvolti, una rete di itinerari (contraddistinti da diverse colorazioni per evidenziare le peculiarità di ognuno di essi) organizzati secondo la logica delle linee e snodi di scambio della metropolitana. In tale ottica sarà istituito un Eco-Metrò, che avrà però una modalità di fruizione lenta ed organizzata, soprattutto, attraverso percorsi pedonali, ciclopedonali, carrozze e risciò.

I percorsi saranno animati dalla presenza di guide che proporranno ai visitatori una conoscenza dei quattro Comuni e dell’ area circostante attraverso il racconto orale o recitato. Ciò permetterà al territorio di raccontarsi e raccontare i propri beni ambientali e culturali in modo originale ed innovativo. La parola chiave del SAC “Mari tra le mura: nel blu dipinto di Puglia” quindi è: lentezza sostenibile.

La lentezza permetterà ai turisti, visitatori e tutti coloro che vorranno essere protagonisti del territorio, di conoscerlo attraverso il coinvolgimento di tutti i sensi. Il viaggiatore così potrà assaporare i prodotti della terra e dell’enogastronomia; osservare il bianco accecante dei centri storici, i colori bruciati della terra e il blu del cielo; respirare il profumo pungente della terra bagnata e l’odore salmastro del mare; ascoltare lo scroscio delle onde e il fruscio del vento tra gli ulivi.

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna