Sab04022023

Last update10:26:34 AM

banner conad 2016    banner arborea corretto  

banner madel 2022

   

 

 
Gara ponte rifiuti a Rutigliano:   In corso la gara ponte (...) perplessità su costi e servizi,    Appalto rifiuti, rinviata la prima seduta di gara...

banner verna rifatto 

                banner meraviglie pulito 3
Back Sei qui: Home Notizie Attualità Un dipendente comunale positivo al Covid, comune domani chiuso per sanificazione

Un dipendente comunale positivo al Covid, comune domani chiuso per sanificazione

Condividi

caso-covid-comune



Domani l’intero palazzo comunale di Rutigliano sarà sottoposto a sanificazione per la positività al Covid di un dipendente. Il municipio, dunque, rimarrà chiuso tutta la giornata, riaprirà dopodomani giovedì 10 dicembre.

Il sindaco, Giuseppe Valenzano, che non è positivo e sta bene, per precauzione sarà comunque in isolamento fiduciario fino a lunedì prossimo. Sta per essere emanata un’ordinanza, a firma del vicesindaco, che chiuderà l’intero comune per un giorno.

Sul piano dei contagi, l’epidemia a Rutigliano non demorde. E’ stato lo stesso sindaco stamattina ad aggiornare sulla situazione Covid nel nostro paese.
Oggi Rutigliano conta 15 nuovi positivi, 5 negativizzazioni e 3 persone libere da quarantena per decorrenza dei ventuno giorni; 87 sono, complessivamente, gli attuali positivi. C’è da segnalare il decesso di una anziana della Casa di Riposo dell’ASP che, nei giorni scorso, ha visto il presentarsi di un focolaio Covid con diversi anziani ospiti contagiati.caso-covid-comune-1

“Speravo che fosse finalmente arrivato il momento di veder decrescere quel numero, ma invece non è così. Significa che non è finita, significa che siamo in piena emergenza e prima ne prendiamo consapevolezza, meglio sarà”, ha scritto il sindaco stamattina. “Purtroppo -ha proseguito- mi dispiace dirlo, nei nuovi casi di positività contiamo molti giovani, molti ragazzi che contraggono il virus e poi lo portano in famiglia, rischiando gravi conseguenze”. Qui Giuseppe Valenzano ha rivolto un appello direttamente ai giovani. “Mi aspetto -ha scritto- molto di più da voi ragazzi, so che non siete assolutamente stupidi. Lo avete dimostrato in diverse occasioni. Ma alle volte preferiamo spegnere il cervello per goderci un drink in compagnia. Beh, accendiamolo questo cervello. Accendiamo la vita. Sappiamo benissimo farlo.
Siamo tutti stanchi, ma è una stanchezza che rischia di diventare tragedia senza rispetto e sacrificio. Certe scene, certi atteggiamenti che ben sapete siano scorretti, vorremmo non vederli più. Contiamo su di voi”.

Insomma, la speranza è che questo appello arrivi a destinazione, che i giovani, i ragazzi, dimostrino più responsabilità nei confronti di sé stessi, delle loro famiglie e del prossimo. Anche perché, come ha concluso il sindaco nel suo post, “Zona gialla non significa libertà. Zona gialla significa responsabilità. È una cosa ben diversa”.

 

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna