Mer17042024

Last update12:16:43 AM

banner conad 2016    banner arborea corretto  

banner madel 2022

                            banner store H24 2023  

 

Back Sei qui: Home Notizie Sport MTB, Andrea Dilorenzo e Luca Papeo dell’ASD Sali in Sella sono campioni nazionali

MTB, Andrea Dilorenzo e Luca Papeo dell’ASD Sali in Sella sono campioni nazionali

Condividi

MTB-andrea-e-luca


di Michele Rubino

La società ciclistica rutiglianese fa festa a
Casalbordino Lido, sede del campionato nazionale di MTB


L’ASD Sali in Sella festeggia un autentico trionfo, vale a dire quello ottenuto, con caparbia e merito, da due suoi giovanissimi corridori: Andrea Dilorenzo e Luca Papeo, entrambi laureatisi campioni nazionali in terra abruzzese, a margine del campionato nazionale MTB d’inverno svoltosi lo scorso 3 marzo (160 i partecipanti complessivi alla manifestazione).

Andrea Dilorenzo, nello specifico, si è piazzato 1o nella categoria di competenza laureandosi campione nazionale UISP. Luca Papeo, invece, pur arrivando 3o nella categoria Elite, è stato ugualmente premiato con il titolo di campione nazionale UISP, dal momento che i due corridori giunti prima all’arrivo erano iscritti alla FCI (e non concorrevano, dunque, nella classifica riservata agli UISP).

«La scuola di ciclismo ASD Sali in Sella – sottolinea il presidente Gino Daddabbo – è fiera dei propri ragazzi. Al secondo anno di appartenenza, questi ultimi sono riusciti a conquistare un prestigioso riconoscimento, vale a dire il titolo di campioni nazionali MTB Inverno 2024». Accanto alla felicità per il raggiungimento di questo risultato di assoluto spessore, ampia soddisfazione in società anche «per tutti gli altri atleti in gara, i quali hanno letteralmente dato battaglia sino all’ultima pedalata, come si suol dire».

Abnegazione premiata dagli ottimi piazzamenti al traguardo, conquistati dagli altri corridori dell’ASD Sali in Sella presenti in terra abruzzese: Gino Daddabbo, 6o nella cat. M3 e 13o assoluto, Stefano Vegliante, 8o nella cat. M5 e 56o assoluto, Digiglio Angelo, 8o nella cat. M7 e 80o assoluto, e infine Francesco Pomelli, 4o nella cat. Elite e 81o assoluto.
«Siamo molto contenti – ha proseguito Daddabbo – all’idea di essere riusciti a metterci in mostra in un palcoscenico così importante. Le due maglie di campioni nazionali, per la nostra società, sono una ciliegina sulla torta, uno stimolo a proseguire sulla strada intrapresa e, al tempo stesso, a provare ulteriormente a migliorare».

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna