Mer21022024

Last update11:33:15 AM

banner conad 2016    banner arborea corretto  

banner madel 2022

                            banner store H24 2023  

 

Back Sei qui: Home Notizie Politica Lanfranco: “Se lo stesso passo indietro” lo fa anche Valenzano “siamo pronti”

Lanfranco: “Se lo stesso passo indietro” lo fa anche Valenzano “siamo pronti”

Condividi

lanfranco-di-gioia-2024

 

Da Lanfranco Di Gioia riceviamo e volentieri pubblichiamo.



Caro Direttore,
ho letto il tuo ultimo articolo su Rutiglianoonline relativo ad un’intervista rilasciata dal presidente del consiglio comunale Alessandro Milillo, nel cui titolo tu parli di una “rigidità” della mia candidatura e nel testo affermi che io sarei “inchiodato su me stesso”.
Nell’intervista poi Alessandro Milillo auspica “che si formi una coalizione ampia” “perché ci metterebbe nelle condizioni di vincere più agevolmente” e che “per raggiungere l’obiettivo ci sarà bisogno di un passo indietro da parte di entrambi” e che se non si verificasse questo passo indietro deciderà se candidarsi, non candidarsi, oppure candidarsi con l’uno o con l’altro.

Da ciò che si legge sembrerebbe di capire che l’unico obiettivo che vada perseguito sia quello di arrivare ad eleggere un sindaco (non importa chi) e che, per ottenere tale risultato, ci sia bisogno di unire le forze e mettersi nelle condizioni di poter raggiungere quel 50% più 1 o il ballottaggio (arrivandoci però con maggiori chances di vincere).
Premesso di considerare Alessandro Milillo, al quale mi lega un lungo percorso politico insieme e comuni e importanti amicizie, uno dei miei migliori amici e dei miei tanti sostenitori, anche in merito alla mia candidatura, mi permetto però di dissentire dalla sua analisi politica che, tra l’altro, mi sorprende per le sue posizioni.
La mia candidatura, annunciata ufficialmente a settembre 2023, in una intervista telefonica a te rilasciata, è stata una decisione sofferta, che fino ad allora non avrei mai immaginato di prendere.

Ma è stata una decisione maturata dopo aver registrato quasi quotidianamente negli ultimi anni, e ancor di più negli ultimi mesi, le lamentele di tante persone, gente comune, a volte da me conosciute solo di vista, che mi hanno espresso il loro giudizio estremamente negativo sull’attuale amministrazione comunale, sul suo modo di rapportarsi con i cittadini, di andare incontro alle esigenze e ai bisogni della cittadinanza, chiedendomi pertanto di candidarmi di nuovo alla carica di sindaco.

È sulla scorta di questo diffuso malcontento che è maturata la mia decisione di ricandidarmi, cercando di dare un’alternativa a quanti non si riconoscono nelle forze politiche che formano l’attuale amministrazione uscente e cercando di evitare derive elettorali che potrebbero riportare al governo di Rutigliano persone che, oltre a far arretrare culturalmente, socialmente ed economicamente il nostro paese, gli hanno anche arrecato danni irreparabili, le cui conseguenze pesano e peseranno ancora per anni sul nostro comune.

Sicuramente in questi anni alcune buone iniziative sono state intraprese, diversi progetti sono stati avviati, (anche se quasi tutti concentrati nell’ultimo anno di amministrazione), grazie agli ingenti finanziamenti piovuti sul nostro comune dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza. Ma questo non basta a far dire che si sia amministrato bene.
Ne è dimostrazione il fatto che di questo sono consapevoli anche alcuni esponenti della stessa maggioranza amministrativa.

Detto ciò, e tornando al contenuto del tuo articolo e dell’intervista, io credo che a tenere insieme una coalizione non debba essere la sola finalità di vincere le elezioni, costi quel che costi e chiunque sia il candidato, bensì quella di creare i presupposti affinché Rutigliano possa essere amministrata nel migliore dei modi sulla base di una comunanza di idee, programmi e visioni politiche.
Lo spauracchio della vittoria dell’avversario, ha visto in passato molte forze politiche unirsi in larghe coalizioni, perdendo la propria identità, scendendo a compromessi e barattando le proprie idee con il solo scopo di arrivare ad amministrare.

Non è un caso se, in questi cinque anni, il Sindaco Valenzano, dopo aver messo insieme una serie di liste per mero calcolo elettorale, si sia ritrovato con un assessore dimissionario e due consiglieri di maggioranza in meno, mettendo a forte rischio la stabilità dell’Amministrazione.
E ora sembra stia ripetendo lo stesso errore, pensando solamente a trovare sostenitori per la sua ricandidatura e la sua rielezione, usando i soliti sotterfugi politici e giochi di poltrone, reclutando forze politiche sinora lontane dalle sue posizioni, i cui interessi politici sicuramente non collimano con quelli dei cittadini.

L’intento mio e di coloro che sostengono la mia candidatura è invece quello di impiegare il nostro tempo per lavorare a definire un programma serio, concreto, che possa tornare a far crescere Rutigliano, che merita una guida autorevole, capace di decisioni autonome e indipendenti, che affronti di petto i problemi seri del nostro paese, che non metta l’attività amministrativa al servizio di futuri obiettivi elettoralistici di chicchessia.

È in questa ottica, e per il bene del paese per il quale ho deciso di tornare a candidarmi, che non ho alcun timore di dire che, se questi presupposti verranno condivisi, sono pronto a fare un passo indietro per tentare di costruire per le prossime elezioni amministrative quello che voi chiamate un “campo largo”, ma che io definisco meglio “un campo giusto” per dare più ampio respiro al nostro progetto.

Se lo stesso passo indietro verrà fatto anche dall’altra parte, siamo pronti a sederci a un tavolo di confronto per verificare in tempi brevissimi la convergenza dei nostri obiettivi, dei nostri programmi e delle nostre idee, e per individuare insieme il candidato più idoneo a guidare la coalizione.
Con viva cordialità

Lanfranco Di Gioia

 

Commenti  

 
-16 # Celafaremo 2024-01-26 20:33
Mettetevi l'anima in pace, Valenzano vincerà. *
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+7 # Non vi voto 2024-01-27 16:53
Tirandosi dietro chi contestava fino a 5 anni fa? A sto punto, mettetevi tutti insieme :-x
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+13 # Franco 2024-01-27 10:34
Si si, siamo tutti convinti.
Povero illuso
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+16 # Michele 2024-01-26 09:36
Valenzano rischia di ritrovarsi a marzo senza niente, se qualche "nuovo" alleato si sfila.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+13 # Fumooo 2024-01-25 20:59
Tra i 2 litiganti, il 3 si candiderà!! Jncoerenti tutti!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+6 # trombato 2024-01-26 09:57
infatti si sente in giro il mone di un certo Amodio come soluzione all'accordo valen-digioia
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+19 # trombato 2024-01-25 16:52
caro Lanfranco sei un incoerente, prima critichi l'operato amm. e poi gli chiedi di allearti
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+18 # JESOLO 2024-01-25 12:42
Lanfranco già sindaco di destra ora con i M5S...ci vuole coraggio.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
-18 # GIANVITO 2024-01-25 11:08
Lanfranco è l'unica alternativa al deprimente scenario politico
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
-23 # Leale 2024-01-25 00:42
Lanfranco è l'unico che potrebbe creare una coalizione duratura, gli altri sono marionette
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+17 # Voto 2024-01-25 16:16
Perché lui 5 anni fa chi ha sostenuto al ballottaggio?Gl i stessi che oggi critica:incoere nte
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
-18 # Leale 2024-01-25 00:24
Lanfranco, non ti curar di loro... Vogliono solo la poltrona!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+16 # Lady 2024-01-24 23:53
Ci manca solo che lo proponiate come candidato sindaco...
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+16 # Franco 2024-01-24 20:19
Valenzano rimarrà come la zita di Ceglie. Lanfranco Se proprio devi allearti, vai con Roby
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+12 # Pasquale 2024-01-24 16:24
Si ripete lo stesso scenario di 10aa fa con la maggioranza Romagno...ALLA GRANDE
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+24 # Cittadino 2024-01-24 14:53
Lanfranco anche tu non sei stato il massimo, la piscina che fine ha fatto? Ritirati
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+33 # Allarghiamoci 2024-01-24 13:04
Povero sindaco Valenzano,ieri schiaffi dal suo pres. del consigl.Milillo e oggi da Lanfranco
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
-22 # Per Allarghiamoci 2024-01-24 17:52
Certo che hai un modo di interpretare le cose.. Quali sono gli schiaffi? Valenzano vince cmq
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+19 # mah! 2024-01-25 08:58
il tuo vice sindaco dice che non ha deciso con chi stare...se non è una SBERLA questa....
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+21 # Gianni 2024-01-24 19:42
Attualmente Valenzano non ha più la maggioranza neanche in c.c. Hai capito di Milillo & Co.?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+15 # Gianni 2024-01-24 13:03
Perché Valenzano non si ricandida?
Non ho letto nulla sulle sue intenzioni.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+12 # Picchio 2024-01-24 12:14
mi par di ricordare fosse di Forza Italia, se non sbaglio
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+16 # Picchio 2024-01-24 12:13
Quello che non ho ancora capito di che area è questa signore.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+13 # Tito 2024-01-24 11:57
Valenzano non può essere così ottuso! Spero.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna