Mer21022024

Last update11:33:15 AM

banner conad 2016    banner arborea corretto  

banner madel 2022

                            banner store H24 2023  

 

Back Sei qui: Home Notizie Cultura “RICCARDO III" di William Shakespeare, al Teatro Angioino Mola di Bari

“RICCARDO III" di William Shakespeare, al Teatro Angioino Mola di Bari

Condividi

teatro-angioino-31-1-2024

 

TEATRO ANGIOINO – MOLA di Bari
XXIII STAGIONE di PROSA 2023/24

La Compagnia Teatro d'Oggi, per la XXIII Stagione di Prosa del Teatro Angioino di Mola di Bari 2023/24,  con la direzione artistica di Francesco Capotorto, presenta:

sabato 10 febbraio 2024 h.21 la Compagnia Artemisia Teatro
in “RICCARDO  III" di William Shakespeare, adattamento Ernesto Marletta

Con Ernesto Marletta, Enrico Milanesi Amendoni, Luca Amoruso, Maria Pina Guerra, Pino Matera, Maria Passaro, Mariella Lippo, Vincenzo Raguseo. Regia Ernesto Marletta

 Ci sono individui che per conquistare il potere sarebbero disposti a tutto. Riccardo III, è sicuramente uno di questi.

Attraverso il racconto di un sovrano efferato e ambizioso e della sua inesorabile disfatta, Shakespeare descrive il desiderio spasmodico di potere che attanaglia l’animo umano, e le conseguenze nefaste di una smisurata volontà di riscatto. La scelleratezza di Riccardo III, come nel Macbeth, è però esaltata, enfatizzata, resa un prototipo, anche al fine di aumentare l'effetto drammatico.teatro-angioino-31-1-2024-1

Sin dalle prime battute, Riccardo III stabilisce con gli spettatori un rapporto privilegiato; li mette a conoscenza dei suoi piani, delle sue strategie, appalesa il proprio intento: la conquista del potere ad ogni costo.

Quando però è in presenza degli altri personaggi, egli sa mascherare bene le proprie finalità malvagie e, come attore navigato, recita la parte della persona amica, timorata di Dio, proprio quando trama i delitti più atroci, splendido seduttore, con abilità manipola le debolezze altrui  per farne gli strumenti della propria scalata al trono.

Ed è proprio la sua capacità istrionica, nutrita da quell’ironia maligna, da quello spirito beffardo e crudele, che costituisce la caratteristica psicologica del protagonista del Riccardo III di William Shakespeare.

In definitiva, Riccardo III rappresenta l’essenza del potere spietato, il simbolo dell’uomo che punta l’obiettivo con determinazione, senza umani cedimenti, con la capacità, sublime sensazione,  di compiere le proprie malefatte, divertendosi.teatro-angioino-31-1-2024-2
La riduzione portata in scena dalla Compagnia Artemisia Teatro, focalizza la figura di Riccardo III nel rapporto con alcuni dei tanti personaggi previsti nel testo originale, che sicuramente costituiscono il fulcro narrativo del dramma.
Indubbia è la valenza delle figure femminili che sono sopravvissute ai massacri compiuti da Riccardo III, con cui lo stesso sviluppa un rapporto segreto, intimo, provocando così la loro attenzione.

La regia cala la vicenda narrata da Shakespeare in una dimensione decontestualizzata rispetto all’epoca di riferimento storico, senza però snaturare i profili stilistici che connotano l’opera nel suo complesso.
La scenografia essenziale, costituita da un'una serie di pedane a simboleggiare il trono, rappresenta metaforicamente l’ascesa al potere di Riccardo III, sui cui piani intermedi  si snoda la vicenda fino al suo estremo epilogo.

I costumi, dai toni scuri ma sobri nella linea, definiscono con efficacia i contorni delle atmosfere cupe, intime, spesso crudeli, entro cui si consuma la tragedia di RICCARDO III.

Sipario h.21. Info e prenotazioni, c/o botteghino del teatro Angioino in via Silvio Pellico n.7 in Mola di Bari, tel.0804713061 ; whatsapp 3496061378.

 

teatro-angioino-31-1-2024-3

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna