Gio01062023

Last update12:32:12 PM

banner conad 2016    banner arborea corretto  

banner madel 2022

   

 

Back Sei qui: Home Notizie Cultura Alcune figure rutiglianesi tra ‘800 e ‘900“, mostra fotografica e documentaria

Alcune figure rutiglianesi tra ‘800 e ‘900“, mostra fotografica e documentaria

Condividi

mostra-personaggi-rut art

 

Una ghiotta occasione per la memoria che va tutelata, conservata e trasmessa alle giovani generazioni. E’ questo l’obiettivo della mostra fotografica e documentaria “C’era una volta Rutigliano e la sua gente. Alcune figure rutiglianesi tra ‘800 e ‘900“, in programma dal 26 marzo al 2 aprile 2923 nella sala a pianterreno del Museo civico – archeologico di Rutigliano.

L’intento principale è quello, di mettere a disposizione della Comunità il ricco materiale documentario in  possesso dei curatori dell’esposizione o concesso dalle famiglie di alcuni concittadini noti e meno noti degli ultimi due secoli di vita rutiglianese. Da qui, per salvaguardarne la memoria, l’invito degli organizzatori alla collaborazione rivolto alle associazioni del territorio e a tutti coloro che possiedono foto, cartoline, lettere ed altro materiale, utile a ricostruire la storia di personaggi rutiglianesi che ci hanno preceduto. L’oblio è il rischio che correrebbero non solo alcune nobili famiglie di questo paese ma anche altre famiglie e personaggi magari non blasonati ma non meno nobili che non vanno assolutamente dimenticati.

L’attuale esposizione è suddivisa in una sezione introduttiva e in cinque sezioni. La sezione introduttiva è dedicata a Rutigliano e ai luoghi con i versi dei poeti Giovanni Chiaia, Lia Raimondi e Gianni Caso. Le cinque sezioni sono così ripartite: la prima, rivolta ai poeti, storici e letterati: a Giovanni Chiaia, Sebastiano Tagarelli, Lia Raimondi e Gianni Caso. La seconda sezione, dedicata agli artisti: a Vitantonio De Bellis, Carlo Suglia, Domenico Mazzone. La terza sezione, ai militari, e, tra questi, ad un eroe rutiglianese della Grande Guerra, Domenico Messeni. La quarta sezione, ai politici, ai due ex sindaci Filippo Giampaolo e Pasquale Moccia. La quinta ed ultima sezione, dedicata ai protagonisti della quotidianità, a “M(e)sk(e)nigghj” e al suo originale e tanto atteso Carnevale; a Peppino “Fachiro” e alle sue straordinarie esibizioni; a Riccardo Di Gioia, animatore culturale con la sua grande versatilità; a “Peppein(e) da Singer” e alla sua intraprendenza commerciale. Di due personaggi della mostra si parlerà anche in video: di Lia Raimondi, “la Poetessa di Rutigliano”, il 27 marzo 2023, alle 19.00 e di Domenico Mazzone, “il Canova di Rutigliano” il 29 marzo 2023. Di altri due, si parlerà solo attraverso i video: di Padre Stefano, “l’Amico di tutti”, il 31 marzo 2023; di Mons. Vito Suglia, “Educatore e Maestro di vita”, il 1° aprile 2023. L’inaugurazione si terrà domenica 26 marzo 2023, alle ore 19.00, nel museo civico - archeologico “Pietro e Grazia Di Donna”. Interverranno: il sindaco dott. Giuseppe Valenzano, il presidente del locale Rotary club avv. Beppe Palmino, i curatori, l’attrice e conduttrice televisiva Magda Fanelli.

Tino Sorino

 

mostra-personaggi-rut art -1

 

 

Commenti  

 
+2 # Checco 2023-03-24 22:15
La società Rutiglianese è stata agricola perciò facciamo un Museo della Civiltà Contadina.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+1 # Giovanni 2023-03-25 07:32
Il passato agricolo, bisognava rappresentarlo.
Ma questi si vergognano dei contadini.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna