Mer06072022

Last update07:32:08 PM

banner conad 2016    banner arborea corretto  

banner madel 2022

   

 

banner verna rifatto 

                banner-meraviglie-pulito-studio2
Back Sei qui: Home Notizie Sport Calcio, pari deludente per la Rutiglianese contro il fanalino di coda Fesca Bari (0-0)

Calcio, pari deludente per la Rutiglianese contro il fanalino di coda Fesca Bari (0-0)

Condividi

rutiglianese-9-3-2022



I granata sciupano un calcio di rigore ed altre
nitide occasioni. Ora è bagarre in zona salvezza


di Michele Rubino

Per la Rinascita Rutiglianese la strada verso la salvezza diretta, ora, è veramente in salita. Se il deludente pareggio casalingo contro il fanalino di coda Fesca Bari (0-0) aveva già lasciato nell’immediato parecchio amaro in bocca, sono stati i risultati dagli altri campi a rincarare ulteriormente la dose: le dirette concorrenti dei granata, infatti, hanno portato a casa sole vittorie. Sorprendenti, in tal senso, quelle di Capurso (1-2 a Foggia contro l’Incedit, quinto) e Apricena, vittorioso col medesimo risultato ai danni della Nuova Spinazzola, attuale quarta forza del campionato di Promozione girone A. Stupisce, per entità invece, il sonoro 4-1 rifilato dalla Football Acquaviva ad un San Ferdinando che, a salvezza ormai acquisita, poco o nulla ha da chiedere alla sua stagione.

Esiti che, combinati tra loro, ridisegnano una classifica che, nella parte bassa, vede una serrata bagarre; dopo il Fesca Bari ultimo a quota 6, infatti, ci sono quattro squadre in due punti: Capurso a 18, Rutiglianese ed Apricena a 17 e, infine, Acquaviva a 16. Tenendo conto che, come da regolamento, oltre alla retrocessione dell’ultima piazzata, ci sarà un unico play-out tra penultima e terzultima classificata, il margine di errore, per le ultime e decisive cinque giornate, è alquanto ridotto. Per tutti. La Rutiglianese, dal canto suo, ha cestinato, come detto in apertura, una ghiotta occasione steccando in una partita che, complice il fattore campo, avrebbe dovuto portare ad esiti diversi. Nell’arco dei novanta minuti, le chance per fare bottino pieno non sono certamente mancate: i granata di mister Battaglia, infatti, hanno fallito un calcio di rigore al 51’ con Chiumarulo; bravo, nella circostanza, l’estremo difensore di un Fesca nel complesso voglioso e arrembante. Portiere che, inoltre, ha risposto “presente” sulle altre due palle-goal costruite dalla Rutiglianese: egli, prima, è stato provvidenziale, in uscita, sempre su Chiumarulo (38’), poi con un colpo di reni ha chiuso la saracinesca su un colpo di testa di Deflorio (70’), subentrato nella ripresa.

Ancora una volta, dunque, la compagine del presidente Saffi si è trovata a fare i conti con innumerevoli rimpianti, legati perlopiù, in questa occasione, all’incapacità di incidere in fase offensiva. Servirà, inevitabilmente, tutt’altro tenore nei prossimi impegni per non rimanere intrappolati nelle sabbie-mobili della graduatoria. Domenica 13 marzo, la Rutiglianese farà visita alla Nuova Spinazzola, a lungo capolista del torneo ma scivolata, in quarta posizione (-7, adesso, dalla vetta occupata dalla Polimnia), a causa di un rendimento altalenante nel girone di ritorno. La sfida è certamente proibitiva ma le motivazioni dei granata dovranno prevalere su qualsiasi ostacolo.

 

 

Commenti  

 
+2 #1 Passalacqua 2022-03-09 17:28
Serve un cambiamento dalle fondamenta in questa società, programmazione e valorizzazione del settore giovanile.
Citazione
 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna