Lun26102020

Last update08:51:32 PM

banner conad 2016    banner arborea corretto  


banner2 nuovo madel

  banner giardini 900 2  





banner-the-london-school-of-english

banner verna rifatto     
Back Sei qui: Home Notizie Sport Calcio, la Rutiglianese batte il Capurso (2-0) all’esordio in campionato

Calcio, la Rutiglianese batte il Capurso (2-0) all’esordio in campionato

Condividi

rutiglianese-8-10-2020

 

Pur non brillando, i granata fanno bottino pieno.
A segno il neo-acquisto Belviso e Mirko Ferro

di Michele Rubino

Riscatto centrato e primi tre punti in saccoccia: la Rinascita Rutiglianese rialza prontamente la china dopo l'eliminazione in Coppa per mano della Virtus Mola e - nel primo turno di campionato - batte il Capurso per 2 a 0. Decisive le reti - una per tempo - di Belviso e Ferro M. Prestazione certamente non esaltante quella sfoderata dai granata che, in attesa di raggiungere una maggiore amalgama, devono “accontentarsi” – si fa per dire, chiaramente – dei tre punti. Un’iniezione di fiducia importante in vista dell’ostica trasferta contro lo Spinazzola.
Al “Comunale” si gioca rigorosamente a porte chiuse, in ossequio alle disposizioni federali. Mister Monteleone deve ridisegnare il reparto arretrato in virtù delle assenze di Gernone, Tanzella - entrambi squalificati -, Renna e Gentile. Chance dal 1' per il classe 2003 D'Ambrosio, schierato al fianco di Partipilo. Prima volta con la fascia al braccio per Ferro G. Subito in campo i due volti nuovi Belviso e Strippoli. Capurso giunto nella Città dell'Uva con cinque under - di cui due 2004 - nell'undici titolare.

Parte bene la formazione di mister Iacobellis che, dopo un tentativo da fuori di Ly, sfiora il vantaggio al 15': Partipilo perde un pallone rovinoso, Konteh si invola - indisturbato - verso la porta ma, a tu per tu con Addante, opta per un improbabile scavetto. Pericolo scampato per i padroni di casa, in maglia nera per l'occasione. Al 17' Strippoli - tra i più vivaci nelle file dei suoi - ci prova da posizione defilata ma Iacobellis (ex di turno) respinge con i pugni. A metà frazione, Ly ci prova da calcio piazzato ma Addante respinge in due tempi.

Non regna certamente sovrano lo spettacolo ma, alla mezz'ora, la Rutiglianese colpisce al primo vero affondo della gara: Daddato - al volo - crea apprensione a Iacobellis, sulla cui imprecisa risposta si avventa Belviso che, da pochi passi, insacca per l'1-0. Esordio con goal per il centravanti granata. Forte del vantaggio, la Rutiglianese prende coraggio e flirta col bis: prima Belviso, in girata, calcia debole, poi Daddato - dall'altezza del secondo palo - spara incredibilmente alto a Iacobellis battuto.

Nella ripresa le occasioni latitano. Al quarto d'ora, nelle file dei padroni di casa, dentro Pesce al posto di Pirchio. Minuto 65 sul cronometro: Strippoli tenta il jolly su calcio piazzato ma Iacobellis risponde presente e devia in angolo. Innocuo anche il tentativo, quattro minuti più tardi, di Belviso. Il Capurso, in apparente fase di quiescenza, si sveglia alla mezz'ora ma il diagonale di Ly si spegne a lato. Ospiti pericolosi anche al 77', allorquando Milano prova a sorprendere Addante che, impegnato a smanacciare una sciabolata dalle retrovie, lascia sguarnita la porta: il piattone del centrocampista ospite è, però, impreciso.

Monteleone prova a scuotere i suoi con gli innesti dalla panchina: Ferro M. e Lepore rimpiazzano Belviso e Strippoli. Proprio i due subentrati confezionano la rete del raddoppio al 90' esatto: tacco splendido di Lepore che diviene un assist, in profondità, per Ferro M., lesto a battere Iacobellis con un dolce tocco sotto. Ripartenza orchestrata a meraviglia e 2-0 Rutiglianese. Nulla accade nei quattro minuti di recupero decretati dal sig. Lucanie della sez. di Molfetta: i padroni di casa vincono, grazie ad una maggiore incisività sotto porta rispetto agli avversari, e si godono il primo successo in campionato.

«Ci aspettavamo una partita difficile, in virtù delle tante assenze, soprattutto nel reparto arretrato» ha commentato, ai nostri microfoni, Mirko Ferro. «Non abbiamo espresso, al meglio, il nostro gioco ma era importante cominciare bene e quindi ci teniamo stretti i tre punti». Per quanto concerne, invece, il piano personale: «Sono contento per il goal, mi farò sempre trovare pronto laddove chiamato in causa». Mirino puntato, ora, verso lo Spinazzola: «Ci aspetta una trasferta insidiosa, contro una squadra esperta e su un terreno di gioco dalle dimensioni ridotte» ha spiegato. «Dovremo essere bravi a capitalizzare, al massimo, le occasioni che ci capiteranno» ha concluso l’attaccante.

 

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna