Lun26102020

Last update08:51:32 PM

banner conad 2016    banner arborea corretto  


banner2 nuovo madel

  banner giardini 900 2  





banner-the-london-school-of-english

banner verna rifatto     
Back Sei qui: Home Notizie Sport MTB, risultato prestigioso per Gino Daddabbo alla Etna Marathon

MTB, risultato prestigioso per Gino Daddabbo alla Etna Marathon

Condividi

Gino-Daddabbo-2020


Il corridore rutiglianese della NRG Bike
chiude 7° nella categoria M2 e 51° assoluto


di Michele Rubino

Un palcoscenico prestigioso ed un risultato altamente positivo da custodire, gelosamente, nel proprio curriculum. Gino Daddabbo, corridore di mountain-bike in forza all’NRG Bike Monopoli, continua a far parlare di sé balzando, nuovamente, agli onori della cronaca sportiva rutiglianese.

Domenica scorsa, infatti, Daddabbo ha preso parte alla “XIV Etna Marathon” – competizione di caratura europea– partecipando, per la precisione, alla Marathon, gara che presentava un percorso complessivo di 82 km conditi da 3000 m di dislivello. Gino-Daddabbo-2020-1
Al fianco di mostri sacri della disciplina, compreso il campione del mondo Leonardo Hector Paez del team Giant, il nostro concittadino non ha sfigurato affatto riuscendo a classificarsi 51esimo assoluto – i primi 37 in graduatoria erano professionisti – e, soprattutto, al settimo posto nella categoria M2.

«E’ un risultato straordinario, sono davvero soddisfatto» ha commentato, ai nostri microfoni, Daddabbo. «Ho avuto poco tempo per allenarmi a dovere per questa gara ma, essendo la mia prima a livello europeo, non posso che essere contento».

Se non si considerassero i pro, infatti, Daddabbo sarebbe nella top-15. «Lo fanno per professione ma, nonostante il divario preventivabile alla vigilia, avevo voglia di misurarmi con loro». Il desiderio di confrontarsi ha superato gli ostacoli di una gara impervia ed estenuante. «Il percorso era alquanto impegnativo» - ha spiegato l’intervistato -. «Alla partenza facevano seguito subito 15 km in salita con pendenze del 20% circa, poi ripetuti sali scendi e, in fila, single track provanti come il black desert  e il kamikaze». Conservare benzina nelle gambe sino all’arrivo di Milo (punto di partenza, al contempo) non era insomma facile ma Gino Daddabbo – non nuovo alle lunghe distanze avendo corso anche Le Tre Cime di Lavaredo (2015) e il Sila Epic (2016) – ce l’ha fatta.

«Ringrazio mia moglie, la mia famiglia e gli amici del gruppo passeggiate I Forati che, in questa esperienza, non hanno mai fatto mancare il loro supporto». Ora è tempo di programmare il futuro: «sino a fine anno, prenderò parte a sole gare su base regionale». Le ovvie difficoltà legate al Covid, infatti, stanno limitando l’organizzazione di manifestazioni su scala nazionale. Daddabbo, dal canto suo, sta gareggiando nel circuito XCO Puglia Challenge che, nonostante abbia visto annullare alcuni appuntamenti nei mesi di lockdown, si appresta a giungere ad epilogo. «All’appello mancano le gare di Corato, Cassano e Bovino» - ha precisato il corridore -. «Da parte mia c’è tanta voglia di fare risultato e chiudere l’anno in bellezza» ha concluso.

 

Gino-Daddabbo-2020-2

 

 

 

Commenti  

 
+1 # Applausi 2020-09-26 07:11
Bravo Gino
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna