Gio28052020

Last update09:00:37 AM

banner conad 2016    banner arborea corretto  

banner2 nuovo madel

  banner garofoli energia  

 

 

Back Sei qui: Home Notizie Sport Emergenza coronavirus, si ferma anche lo sport rutiglianese

Emergenza coronavirus, si ferma anche lo sport rutiglianese

Condividi

coronavirus-stop-sport-rut

 
Dopo il Dpcm del 4 marzo, sono stati gli organi
federali delle discipline a sospendere i campionati


di Michele Rubino

L’emergenza epidemiologica da COVID-19 – o Coronavirus, che sia – ferma lo sport: a partire da questa settimana, e sino al 15 marzo almeno, nessuna compagine sportiva rutiglianese disputerà partite di campionato. Dopo il decreto emanato dal Presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte lo scorso 4 marzo – con cui si disponeva la disputa di tutti gli eventi sportivi a porte chiuse per trenta giorni -, sono stati gli organi federali delle singole discipline a compiere una scelta tanto coraggiosa quanto dovuta: fermare i campionati per preservare la salute di atleti, dirigenti ed addetti ai lavori.

A far da capofila, in tal senso, la Federazione Italiana Pallacanestro che, in una nota ufficiale, ha comunicato la sospensione sino a nuova disposizione di «tutti i campionati regionali senior e giovanili, le attività di Minibasket, di formazione e ogni altro evento federale [..]». Rimandato, quindi, l’esordio nella Poule Retrocessione di Serie D della Polisportiva Olympia Club Rutigliano: i ragazzi di coach Labarile erano attesi, nella serata di sabato, dalla trasferta in casa dell’Aurora Brindisi. Annullati, alla luce di quanto premesso, anche gli impegni della Mens Sana, l’altra compagine cestistica nostrana militante in Prima Divisione.

Nel pomeriggio di giovedì 5 marzo, poi, è toccato alla Divisione Calcio A Cinque annunciare la sospensione di tutta l’attività agonistica – il riferimento è ai campionati nazionali di futsal - sino al 15 c.m. E’ slittata, quindi, la trasferta a Campobasso della Virtus Rutigliano che, alla Palestra CUS, avrebbe affrontato, nel pomeriggio odierno, il Circolo La Nebbia Cus Molise. Stando alle misure adottate, quindi, i ragazzi di Chiaffarato torneranno in campo il 21 marzo, quando ospiteranno al Tensostatico – in assenza di pubblico, precisiamo – il Futsal Polistena.

Ultimo, in ordine cronologico, il Comitato Regionale Puglia della Lega Nazionale Dilettanti che, ad epilogo di un Consiglio Direttivo Straordinario indetto dal presidente Tisci per la mattinata di venerdì, ha fermato l’attività regionale tout-court : campionati di Eccellenza e Promozione, con annessi campionati giovanili, oltre che a Serie C1, C2 e giovanili di calcio a 5. Il tutto con la precisazione che i calendari – almeno per il calcio a 11 - subiranno slittamenti: si ripartirà, in sostanza, dalle partite non disputate sabato 7 e domenica 8 marzo. La Rutiglianese del presidente Saffi riassaggerà il manto erboso del “Comunale” il 21 marzo, vale a dire quando affronterà – a porte chiuse- l’Ars et Labor Grottaglie. Restano ai box, sino a metà mese, anche Azetium Rutigliano ed Audax Rutigliano, i due sodalizi nostrani impegnati nel campionato di Serie C2.

 

Commenti  

 
+2 # Ciro 2020-03-08 11:14
Emiliano ha dato disposizione di mettere in quarantena chi rientra dal nord. Il nostro Sindaco che fa? Conosce questi viaggiatori Rutiglianesi? È bene che intervenga. Inoltre iniziamo ad usare le mascherine ,non dopo che sara' troppo tardi.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+8 # Rutiglianese 2020-03-08 10:39
I sapientoni si sono ricordati di essere pugliesi. Incoscienti volete venire a contagiarci? Beh non é giusto, ha fatto bene Emiliano con un ordinanza: dove dice se venite andrete subito in quarantena. Bloccateli
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
-6 # Carson 2020-03-08 12:54
Se i Sapientoni tornano vuol dire che gli Ignorantoni rimangono a Rutigliano!! Che discorsi!! Confermo da Ignoranti!! Digli ad Emiliano invece di respingere i suoi paesani che fanno sacrifici per studiare, provvedesse ad investire sulle nostre strutture ospedaliere che ad ora per normali patologie non ci sono posti letto. E inoltre ricordati che la Lombardia è la sanità dei meridionali.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+1 # Rutiglianese 2020-03-08 17:37
Tornare da Milano con un epidemia in atto e l emblema , l essenza degl ignoranza, ed anche reato. Detto questo detto tutto, e specchiati della puglia e di chi ci vive. Qui si tratta di buon senso. Ed invito chi di dovere al comune, loro sanno i proprietari degli immobili di dove sono, e quindi a controllare nella nostra Rutigliano, se ce già qualcuno del nord presente senza che abbia detto niente.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna