Lun25052020

Last update05:25:39 PM

banner conad 2016    banner arborea corretto  

banner2 nuovo madel

  banner garofoli energia  

 

 

Back Sei qui: Home Notizie Sport Calcio a 5, la Virtus Rutigliano batte di misura il Manfredonia (3-2)

Calcio a 5, la Virtus Rutigliano batte di misura il Manfredonia (3-2)

Condividi

virtus-29-1-2020-slide


Gli uomini di Chiaffarato colgono l’allungo ad
inizio ripresa poi contengono la reazione sipontina


di Michele Rubino

Sesto risultato utile consecutivo per la Virtus Rutigliano che, nel sedicesimo atto del campionato nazionale di Serie A2, supera di misura un buon Manfredonia per 3 a 2. I ragazzi di mister Chiaffarato, così, mantengono intatte le distanze dalle dirette concorrenti e, al contempo, compiono un bel passo in avanti rispetto alle inseguitrici: il Circolo La Nebbia Cus Molise, in tal senso, scavalca – in un sol colpo – Cassano e Regalbuto ma accusa un ritardo di cinque punti dai virtussini, quarti in classifica. Un margine di vantaggio da custodire per continuare a cullare, quanto meno, i sogni play-off.

Ambizioni rese lecite dopo l’ennesima prestazione positiva giunta al cospetto di un Manfredonia che, all’ombra della Torre Normanna, ha visto cadere la propria imbattibilità che si protraeva, a onor di cronaca, da ben otto giornate. I sipontini, come da pronostico della vigilia, si sono rivelati osso duro e, causa inevitabile stanchezza dei rutiglianesi dovuta al tour de force campionato-coppa, sono riusciti a tenere in bilico la contesa sino alla fine. Appunti confermati dall’iniziale vantaggio di Crocco, giunto al sesto minuto del primo tempo, che ha letteralmente “gelato” il Tensostatico, per l’occasione gremito in ogni ordine di posto. Pubblico che ha tirato un sospiro di sollievo sul tramonto della prima frazione, allorquando la reazione dei padroni di casa si è tradotta in rete grazie al ventottesimo sigillo stagionale dell’iberico Cristobal Gracia, sempre più capocannoniere del girone C della cadetteria.

L’allungo decisivo, invece, la Virtus Rutigliano lo ha colto, come accaduto nella gara interna contro Sammichele, al rientro in campo dall’intervallo. Prima Pozo, su assist di Velasco, e poi Leggiero, con una sassata da fuori, hanno portato i granata sul 3-1. Nonostante l’uno-due subito in poco meno di venti secondi, il Manfredonia si è prontamente ri-organizzato e, con caparbietà, ha riaperto i conti al nono minuto con Ganzetti. I foggiani hanno sparato tutte le cartucce a loro disposizione ma anche i tentativi giunti col quinto di movimento sono stati contenuti, a dovere, dal quintetto di Chiaffarato, aggrappato anche agli interventi dell’estremo difensore Micoli. Per la Virtus, quindi, tre punti di fondamentale importanza, giunti nonostante alcune defezioni in organico, come l’indisponibilità di Primavera e le non perfette condizioni di capitan Ferdinelli.

Nel prossimo turno, in programma sabato 1 febbraio, i rutiglianesi faranno visita al Magic Crati Bisignano, compagine al momento decima in classifica – appaiata a quota 20 punti, per esattezza – e in grado di dar parecchio filo da torcere durante la sfida d’andata, vinta dal sodalizio presieduto da Mimmo Lamorgese per 5-4. L’assenza di Cristobal per squalifica rende certamente la trasferta nel cosentino più ostica del previsto: servirà, insomma, una grande Virtus per provare a violare il Pala “Ferraro”.

VIRTUS RUTIGLIANO – SIM MANFREDONIA C5 3-2 (1-1 p.t.)
RUTIGLIANO: Micoli, Leggiero, Cristobal, Console, Carrieri; Maggiolini, Castiglione, Lioce, Ferdinelli, Pozo, Palmaroli, Velasco – all. Chiaffarato
MANFREDONIA: Lupinella, Crocco, Martinez, Boutabouzi, Miyazaki; Soloperto, La Torre, Trimigno, Riondino, Aguilera, Ganzetta, Murgo – all. Monsignori
RETI: 6’19” p.t. Crocco (M), 19’04” Cristobal (R), 1’41” s.t. Pozo (R), 2’00” Leggiero (R), 8’42” Ganzetti (M)
AMMONITI: Carrieri, Cristobal (R) – Boutabouzi, Riondino, Ganzetti (M)

 

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna