Sab08082020

Last update10:44:37 AM

banner conad 2016    banner arborea corretto  

banner2 nuovo madel

  banner giardini 900 2  

 

 

banner verna rifatto     
Back Sei qui: Home Notizie Sport Calcio a 5, la Virtus Rutigliano saluta la Coppa e pensa al Manfredonia

Calcio a 5, la Virtus Rutigliano saluta la Coppa e pensa al Manfredonia

Condividi

virtus23-1-2020

 
I campani del Fuorigrotta eliminano i virtussini
ai supplementari. Sabato c’è già il campionato


di Michele Rubino

Si sono infranti nel corso del secondo tempo supplementare i sogni di Coppa della Virtus Rutigliano che, ad epilogo di un match avvincente, ha alzato bandiera bianca al cospetto del quotato Futsal Fuorigrotta e, di contro, salutato la competizione. I campani – seconda forza del raggruppamento B della cadetteria nazionale – hanno dovuto sudare le proverbiali sette camice per avere la meglio sui ragazzi di Chiaffarato che, da Napoli, tornano con un importante attestato di maturità: la consapevolezza di poter giocare ad armi pari contro qualsiasi avversario.

Appunti che trovano piena riprova in quanto accaduto sul parquet del Pala “Cercola”. La Virtus Rutigliano, sotto di una rete all’intervallo per effetto dei guizzi di Arillo e Grasso separati cronologicamente dal momentaneo pari di Leggiero, ha saputo riacciuffare la partita nella ripresa. Pozo, prima, e il “giovanissimo” Console, dopo, hanno ribaltato il punteggio per il provvisorio 2-3. Vantaggio custodito dall’estremo difensore Micoli a suon di interventi prodigiosi. Miracoli vanificati da Jorginho che, a tre minuti dalla sirena, ha riportato l’incontro in parità (3-3). Poi i supplementari: l’equilibrio ha retto sino agli sgoccioli della seconda frazione dell’extra-time, allorquando Arillo ha pescato il jolly da fuori e portato i suoi avanti nel punteggio. Inutile la carta del quinto di movimento giocata da mister Chiaffarato che, se non altro, ha permesso al Fuorigrotta di arrotondare sino al definitivo 6-3 con Milucci e Turmena.

Ora sotto con il campionato. Dopo il prezioso, e rocambolesco, pari ottenuto sabato scorso in quel di Rossano Calabro contro il Real Rogit, la Virtus attende al Tensostatico la Sim Manfredonia C5. I sipontini vivono un momento di forma strepitoso e, nelle ultime otto giornate, hanno raccolto ben 16 punti. Quattro vittorie ed altrettanti pareggi, tra cui spiccano quelli ottenuti contro Real Rogit ed Assoporto Melilli – al Pala “Scaloria” di Manfredonia -, oltre che fuori casa al cospetto dell’ Atletico Cassano. I foggiani rappresentano, insomma, uno dei banchi di prova più ardui che il calendario potesse riservare in questo momento dell’annata e, soprattutto, dopo due impegni in quattro giorni alquanto dispendiosi. Fatta eccezione per lo squalificato Primavera, Chiaffarato – fiducioso nel ricorso inoltrato dalla società in settimana avverso il 5-5 maturato in terra calabrese - potrà contare sull’intero organico a disposizione.

Vincere è d’obbligo per mantenere la scia delle prime della classe. L’Assoporto Melilli (34), al momento primo a +4 sui virtussini, sarà ospite dell’Atletico Cassano, quinta forza del girone. Giocherà sul parquet amico, invece, il Futsal Polistena – prima inseguitrice a 32 punti - che riceverà il Regalbuto. Trasferta ostica, infine, per il Real Rogit (31) che farà visita al Cataforio. Uno sguardo in chiusura alla classifica marcatori: guida sempre il rutiglianese Cristobal Gracia con 27 centri all’attivo, tallonato da Atkinson (25) del Cataforio e Silon (24) del Rogit.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna