Ven18102019

Last update11:36:56 AM

banner conad 2016    banner arborea corretto  

banner madel nuovo

   banner corretto musical break  
Back Sei qui: Home Notizie Sport Calcio a 5, una “pazza” Virtus Rutigliano strappa un pari al Rogit (5-5)

Calcio a 5, una “pazza” Virtus Rutigliano strappa un pari al Rogit (5-5)

Condividi

virtus--7-10-2019


Pazzesca rimonta per gli uomini di Guarino che, sotto 1-5, riacciuffano i calabresi a 39” dalla sirena

di Michele Rubino

Una rimonta incredibile. Strepitosa. Coinvolgente sul piano emotivo. La Virtus Rutigliano si riscopre “pazza” e, facendo valere il consueto fattore Tensostatico, strappa un pari insperato al quotato Real Rogit. Tale era quanto meno ad inizio ripresa, allorquando Castrogiovanni portava la compagine calabrese sull’1-5 dopo lo show del brasiliano Silon. Poi la svolta: mister Guarino si gioca la carta del quinto movimento e il muro erto da Soso perde pezzi – sino a crollare - sotto i colpi dell’iberico David Velasco e di Carrieri, man of the match con il guizzo decisivo a 39” dalla sirena. Per i virtussini è, chiaramente, un pareggio che ha tanto il profumo di vittoria. Per la formazione di mister Leo Tuoto, invece, due punti gettati alle ortiche.

Specie se si considera il cinismo con cui, nella prima ed abbondante metà di gara, gli ospiti hanno punito ogni singola disattenzione difensiva dei padroni di casa, i quali hanno inizialmente sofferto l’estro di un Junior Silon apparso implacabile. Di Carrieri il lampo, nella prima frazione, che ha dato speranza al nutrito pubblico rutiglianese presente dopo il doppio vantaggio ospite firmato, appunto, dal brasiliano. Quest’ultimo, al 16’, ha servito il tris – personale e di squadra – punendo un’imprecisa Virtus in fase di uscita dal pressing e dando piena riprova a quanto esposto poc’anzi. Punizione che, per certi versi, ha assunto ben presto l’etichetta di immeritata quando, a cavallo tra il 1’ e il 5’ del secondo tempo, un autorete di Cristobal e il tap-in di Castrogiovanni hanno messo momentaneamente in ghiaccio la contesa sull’1-5 in favore del Rogit.

Probabilmente nessuno, a questo punto, avrebbe potuto immaginare un imperioso ritorno in partita dei rutiglianesi. Merito della tenacia di mister Guarino che, alla metà della ripresa, ha optato per il proverbiale tutto per tutto inserendo Cristobal con la “maglia-buco”. Sin da subito, i granata si sono fatti apprezzare per la qualità del loro possesso; gli avversari, dal canto loro, sono apparsi poco lucidi e, nel complesso, in difficoltà. La sapiente guida di Luca Leggiero, combinata alla qualità del duo spagnolo e al fiuto del goal di Carrieri,  ha fatto il resto. La Virtus è riuscita, dapprima, ad accorciare sul 3-5 e, dopo una breve fase di tensione, a completare la rimonta facendo letteralmente esplodere i propri sostenitori.

Quattro punti in due partite è il bilancio del sodalizio presieduto da Mimmo Lamorgese che, nel prossimo turno (sabato 12 c.m.), farà visita alla neo-promossa Sim Manfredonia, reduce dal successo in trasferta sul campo del Cristian Barletta.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna