Dom21042019

Last update01:53:32 PM

banner conad 2016    banner arborea corretto  
banner madel nuovo                  banner fast2  




EMO…ZIONATI

Il tuo sangue può ridare la vita. Volontariato e Sport insieme per vincere 
12 maggio 2019 Kartodromo 90 Turi

 


Back Sei qui: Home Notizie Sport Basket, l’Olympia Rutigliano trionfa contro il Corato (66-58)

Basket, l’Olympia Rutigliano trionfa contro il Corato (66-58)

Condividi

olympia-corato-ro


I ragazzi di coach Labarile compiono l’impresa
contro la terza della classe e, ora, vedono i PO


di Michele Rubino

Dopo il filotto di tre sconfitte consecutive, l’Olympia Rutigliano torna ad assaporare il dolce gusto della vittoria superando, per 66 a 58, la Nuova Matteotti Corato, terza forza del raggruppamento “A” del campionato di Serie D alla vigilia. Facendosi apprezzare per efficacia e concentrazione, Pavone e soci hanno così centrato un successo fondamentale in ottica play-off issandosi, momentaneamente, al sesto posto, in attesa del posticipo tra Juve Trani e Sveva Lucera in programma mercoledì e, soprattutto, dello scontro diretto, di domenica prossima, proprio contro la compagine lucerina.

Rispetto alla trasferta contro la Fortitudo Trani, Labarile recupera, nelle sue rotazioni, Giovinazzi ed Avella. L’acquisto del mercato invernale figura, nel quintetto iniziale, assieme a Pavone, Silletti, Ferguson e Difonzo. Corato replica con Jarrett, Mazzilli, Di Bartolomeo, Gatta C. e Gatta A. L’Olympia Rutigliano parte subito bene e, grazie a cinque punti in fila di Ferguson, si porta sul 7-2. La reazione della Nuova Matteotti, però, è tanto immediata quanto veemente: gli ospiti, aggrappati ad ottime percentuali dall’arco dei tre punti, mettono a segno un parziale di 0-12. Sul 7-14, a 6:10, Labarile si vede così costretto a chiamare time-out. La breve sosta è un toccasana per i padroni di casa che, dapprima, rompono il digiuno con Giovinazzo e Difonzo, poi con Pavone – gioco da tre punti nella circostanza – si rifanno sotto sul 14-16. L’Olympia imbocca la strada giusta e il sorpasso non tarda ad arrivare: Difonzo, in jumper, sigla il momentaneo +3; Di Bartolomeo e Mazzilli, dalla lunetta, accorciano per Corato sul 21-20.

L’equilibrio nel punteggio regge solo nelle prime battute del 2Q. Nelle file dei rutiglianesi, infatti, sale in cattedra Antonello Pavone che, con 4 punti in fila, porta i suoi sul +7 (31-24). Cadeo chiama time-out per smuovere la sua squadra ma, al rientro sul parquet, l’inerzia dell’incontro non cambia ed, anzi, sono le giocate dei beniamini di casa ad infiammare il Tensostatico. Avella, dalla panchina, colpisce dai 6.75m prima di “lanciare” il contropiede di Ferguson che appoggia, comodamente, al tabellone per il 39-24 a 2:58. E’ Stano, poi, a completare l’opera rubando palla e siglando, in ripartenza, i due punti che valgono il +19 (43-24). Il break di Corato arriva dalla lunetta: i due tiri liberi mandati a bersaglio da Marcone pongono la parola fine al parziale di 15-0 dei ragazzi di coach Labarile. Sono due canestri in fila di Di Bartolomeo, poi, ad attecchire, lievemente, il margine di vantaggio dei rutiglianesi, avanti, ad ogni modo, di quindici lunghezze – sul 45-30 – all’intervallo.

Nel terzo periodo, Corato preme sull’acceleratore nel tentativo di rimettere in piedi la partita. Gatta A. e Gatta C. colpiscono, in rapida successione, dalla lunga distanza ma Giovinazzi, con uno splendido terzo tempo, permette all’Olympia di mantenere la doppia cifra di vantaggio (47-36). La Nuova Matteotti, tuttavia, mostra un piglio diverso rispetto all’opaco 2Q e, sfruttando alcuni minuti di digiuno degli avversari, riesce ad arrivare sino al -3 (47-44) con 3:44 da giocare. Nel momento di maggiore difficoltà dell’Olympia Rutigliano, però, è Gildo Avella a caricarsi la squadra sul groppone con 5 pt in fila conditi dalla seconda tripla della sua serata. I due liberi di Luca Palumbo, di lì a poco, valgono il provvisorio +9 (56-47). Jarrett, in zona Cesarini, riporta Corato sul -7 (56-49) all’alba degli ultimi dieci minuti di gioco.

L’ultimo quarto si apre con cinque punti in fila di Marcone che riavvicinano pericolosamente Corato sul -5 (59-54). La contesa, a questo punto, si fa vibrante divenendo una vera e propria sfida di nervi. Il coratino Mazzilli va a bersaglio per il -3 (61-58) con 3:22 da giocare. Per quasi due minuti il punteggio rimarrà invariato: gli ospiti non riescono a completare, a tutti gli effetti, la rimonta e i padroni di casa ne approfittano. E’ capitan Pavone – top scorer di serata con 20 punti – ad incanalare la gara su binari favorevoli a suoi. Il punto esclamativo, invece, lo aggiunge Erasmo Difonzo con un 2/2 dalla lunetta per il definitivo 66-58.

POLISPORTIVA OLYMPIA CLUB RUTIGLIANO – NUOVA MATTEOTTI CORATO 66-58 (21-20, 45-30, 56-49)
OLYMPIA RUTIGLIANO: Pavone 20, Palumbo 4, Stano 5, Difonzo 12, Giovinazzi 4, Ferguson 10, Silletti, Avella 11, Palumbo V., Signorile – Coach Labarile
CORATO: Gatta A. 13, Cipri, D’Imperio, Gatta C. 10, D’Introno 2, Jarrett 4, Di Bartolomeo 11, Marcone 7, Mazzilli 11, Lamura – Coach Cadeo
ARBITRI: Desposati, Franco.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna