Gio21022019

Last update10:31:35 AM

banner conad 2016    banner arborea corretto  
banner madel nuovo                  banner fast2  



Back Sei qui: Home Notizie Sport Calcio, la Rutiglianese sfiora l’impresa contro il Martina (1-2)

Calcio, la Rutiglianese sfiora l’impresa contro il Martina (1-2)

Condividi

rutiglianese-4-2-2019


I granata, avanti con Gentile, si fanno rimontare nel finale.
Decisiva la doppietta di Longo


di Michele Rubino

Nel ventunesimo turno del campionato di Promozione, la Rutiglianese si arrende - solo nel finale - alla corazzata Martina, sempre più capolista del girone A. In vantaggio grazie al primo centro stagionale di capitan Gentile, i granata di mister Colucci si sono fatti rimontare nell'ultimo quarto d'ora - largo recupero compreso - della gara. Decisiva, in tal senso, la doppietta di Longo ma, soprattutto, una scriteriata scelta del sig. Aratri della sezione di Bari che, nel penultimo dei sei minuti di extra-time concessi, ha assegnato un inesistente calcio d'angolo agli ospiti. Corner dal quale, col senno di poi, è scaturita proprio la rete vittoria degli ospiti. Un episodio che, come detto a caldo, allunga la lista delle recriminazioni stagionali dei granata.

Mister Colucci deve rinunciare agli squalificati Gernone e Pizzuto, oltre che all'infortunato Lofano. Pacchetto arretrato ridisegnato, quindi, con l'inedita coppia di centrali D'Addiego - Gentile. In avanti si rivede dal 1' Bux, unico terminale nel prudente 4-5-1 granata. Più spregiudicato, invece, il Martina, schierato in partenza con un 4-3-3. Sono i bianco-azzurri di mister Marasciulo a tenere, sin dall'inizio, il pallino del gioco. Più attendista, di contro, la Rutiglianese, guardinga nel difendersi dalle sfuriate offensive di Amato e soci. La domenica si apre con l’ultimo saluto a Piero Cinquepalmi, dirigente del grifone scomparso ad inizio settimana. Il primo squillo dell'incontro giunge, puntuale, al 9', allorquando Cristofaro raccoglie una sponda di Amodio e calcia: conclusione deviata in angolo. Al quarto d'ora, l'estremo difensore di casa, Fortunato, si sporca i guantoni rispondendo "presente" sulla girata dello stesso centrocampista tarantino. A cavallo tra il 20' ed il 22' ci provano, senza fortuna, sia Fumarola che Lopez.

Nonostante il monologo ospite, è la Rutiglianese a passare in vantaggio alla mezz'ora. Amoroso commette fallo di mano sugli sviluppi di un corner battuto - dalla destra - da Ferro G. "costringendo" il sig. Aratri di Bari ad assegnare la massima punizione in favore dei padroni di casa. Dal dischetto capitan Gentile supera Minichini e fa 1-0. La replica del Martina non si fa attendere: Fortunato, prima, si accartoccia sul velenoso tiro-cross di Laguardia, poi respinge, con i pugni, una punizione calciata da Amodio. Al 41' Amoroso - in proiezione offensiva - apparecchia per Cristofaro, il cui tentativo è fuori misura. Agli sgoccioli della prima frazione, i grifoni si fanno nuovamente vivi dalle parti di Minichini ma il colpo di testa di Ferro G. termina di poco alto sulla traversa. Rutiglianese avanti 1-0, quindi all'intervallo.

La ripresa si apre sulla stessa falsa riga dei primi quarantacinque di gioco. Fortunato è chiamato subito all'intervento - comodo nella circostanza - sul tiro, smorzato, di Amodio. Al 58' Marasciulo si sbilancia ulteriormente inserendo Mummolo al posto di Laguardia. Colucci replica inserendo Baldè al posto di Magistro. Superata l'ora di gioco, Amodio "flirta" col pareggio ma il suo tentativo - dal limite dell'area dopo una finta a rientrare - trova la pronta deviazione di D'Addiego sulla sua traiettoria. Sul conseguente calcio d'angolo, Fumarola svetta più in alto di tutti non riuscendo, però, a dar forza al suo stacco aereo. Si arriva, così, al 73'. Mummolo fugge via sulla corsia di sinistra rispetto al fronte d'attacco, crossa al centro e, dopo un contrasto, la palla vagante diviene "oro" per Longo che, da pochi passi, insacca. Equilibrio, nel punteggio, ristabilito. Colucci coglie un pizzico di stanchezza tra i suoi ed inserisce Ferro V. e Ferro M. per Ferro G. e Bux.

La contesa, a questo punto, si caratterizza per ritmi spezzettati. Il Martina, in apparente fase di quiescenza, ha la ghiotta chance per il sorpasso all' 87': Lopez - fermato pochi istanti prima da un salvataggio sulla linea di D'Addiego - cade, in piena area di rigore, dopo un contatto con Fortunato. Per Aratri non ci sono dubbi: penalty. Dagli 11m si presenta Amodio ma Fortunato intuisce e compie un intervento prodigioso. Miracolo che, se non altro, alimenta le speranze d'impresa della Rutiglianese. Speranze letteralmente frantumate, nel quinto dei sei minuti di recupero, da una scriteriata scelta del direttore di gara, reo di aver assegnato un corner inesistente al Martina. Chance dalla bandierina che frutta il goal-vittoria ai tarantini: cross di Fumarola, stacco di Longo e rimonta completata. Per la Rutiglianese non c'è più tempo. C'è spazio solo per le vibranti protesti dei locali, affossati ancora una volta dagli errori della classe arbitrale.

RINASCITA RUTIGLIANESE – MARTINA 1-2 (1-0)
RUTIGLIANESE: Fortunato, Tanzella, Lorusso, D’Addiego, Gentile, Barbati, Ferro G. (dal 28’ s.t. Ferro V.), Iurlo, Bux (dal 28’ s.t. Ferro M.), Magistro (dal 15’ s.t. Baldè), Dipierro – All. Colucci
MARTINA: Minichini, Laguardia (dal 13’ s.t. Mummolo), Tropiano (dal 1’ s.t. Stanzione), Cristoforo, Amoruso, Modou, Amato, Fumarola, Lopez, Amodio, Longo – All. Marasciulo
ARBITRO: sig. Aratri della sez. di Bari
RETI: 30’ p.t. Gentile rig. (RR), 27’ s.t. Longo (M), 50’ s.t. Longo (M)
AMMONITI: Barbati, Magistro, Fortunato, D’Addiego (RR) // Amato, Lopez (M)
RECUPERO: +4 / +6
ANGOLI: 2-3 / 1-2

 

Commenti  

 
+1 # nanuccio 2019-02-04 13:51
retrocessione!! !!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna