Ven19042019

Last update05:29:00 PM

banner conad 2016    banner arborea corretto  
banner madel nuovo                  banner fast2  




EMO…ZIONATI

Il tuo sangue può ridare la vita. Volontariato e Sport insieme per vincere 
12 maggio 2019 Kartodromo 90 Turi

 


Back Sei qui: Home Notizie Sport Rinascita Rutiglianese, il “tuo” gennaio sarà già decisivo

Rinascita Rutiglianese, il “tuo” gennaio sarà già decisivo

Condividi

rinascita-rut 5-1-2019


Tre scontri diretti in quattordici giorni per risalire la classifica. La missione parte all’Epifania

di Michele Rubino

Don Uva Bisceglie, Virtus Bitritto e Trulli & Grotte: sono questi i primi ostacoli, dell’anno nuovo, lungo il cammino della Rinascita Rutiglianese. Tre scontri diretti, concentrati in quattordici giorni, che potrebbero riscrivere, in maniera importante, le gerarchie della zona “rossa” della graduatoria ove, al momento, le compagini poc’anzi menzionate sono impelagate. Appena fuori la griglia play-out, infatti, c’è il Don Uva che, sfruttando il doppio impegno casalingo a cavallo tra i due gironi – in cui, per la cronaca, ha conquistato quattro dei sei punti disponibili-, è riuscito a portarsi a 18 punti – in coabitazione col Conversano -e staccare la Virtus Bitritto, ferma a quota 16.

A seguire, poi, Vigor Liberty San Paolo e Rutiglianese, appaiate a 14. I baresi, ringalluzziti dal mercato dicembrino che ha fruttato plurimi innesti, sono usciti indenni dalle insidiose trasferte contro Norba Conversano e Don Uva – pareggiando ambe le sfide – e, forti anche dello 0-3 a tavolino ottenuto contro la Nuova Spinazzola, hanno rifiatato dopo una prima parte di stagione complicata. Una boccata d’ossigeno, in tal senso, l’ha colta anche la Rutiglianese di mister Corti che, nell’ultimo impegno del duemiladiciotto sportivo, ha compiuto l’impresa sul campo dell’Audace Barletta trionfando, come sappiamo, per 2-3. Può dirsi in fiducia pure il Bitetto, penultimo con 12 punti ma capace di imporre il pari sull’ostico campo della capolista San Marco in Lamis. Cerca la sua identità, invece, il Trulli & Grotte, fanalino di coda con soli 8 punti racimolati in sedici turni di campionato.

Fatta eccezione per il sodalizio del comprensorio Castellana-Putignano-Alberobello, quindi, la bagarre nella parte bassa della graduatoria è quanto mai serrata: son ben sei le squadre racchiuse in sei punti, dalla decima alla quindicesima posizione per esattezza. Il quadro appena descritto avvalora, ancor di più, il trittico di sfide che attende la Rutiglianese in questo “infuocato” gennaio. Il must, per Gentile e soci, è inevitabilmente quello di dare continuità all’acuto esterno di Barletta sfruttando, anche e soprattutto, il fattore campo: il “Comunale” di via Gorizia può, e deve, essere l’arma in più per gli scontri diretti con Don Uva e Trulli & Grotte, intervallati – calendario alla mano – dal match esterno contro il Bitritto.

La missione partirà, quindi, nel giorno dell’Epifania, allorquando i granata ospiteranno, tra le mura amiche, il Bisceglie, sconfitto all’andata per 1-3. Non saranno della partita il centrocampista rutiglianese Iurlo e l’attaccante biscegliese De Cillis, entrambi appiedati dal giudice sportivo per un turno. Dirigerà l’incontro il sig. Gianluca Lovascio della sezione di Molfetta, coadiuvato da Leonardo Pio Dattoli (Foggia) e Gaetano Paparella (Molfetta).

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna