Lun05122022

Last update03:43:18 PM

banner conad 2016    banner arborea corretto  

banner madel 2022

   

 

Back Sei qui: Home Notizie Sport Domenico Valenzano: «E’ stata un’annata sportiva da incorniciare»

Domenico Valenzano: «E’ stata un’annata sportiva da incorniciare»

Condividi

domenico-valenzano-podista

 
Dopo lo splendido risultato alla Sorrento-Positano,
l’attenzione si sposta sulla classifica IUTA


di Michele Rubino

Un’annata sportiva perfetta. Tanto impegnativa quanto proficua sul piano dei risultati. Per farla breve, insomma, «da incorniciare». In questi termini, Domenico Valenzano – podista di spicco dell’Amatori Putignano – ha etichettato il suo “ricco” duemiladiciotto sportivo. Tirate le somme di quest’ultimo, infatti, il bilancio non può che essere positivo, così come confermatoci da Valenzano stesso ai nostri microfoni. «Le tantissime prove affrontate hanno richiesto un dispendio di energie non indifferente – ha ammesso – ma posso dire di essere davvero soddisfatto per quanto fatto».

Farebbe notizia- aggiungiamo noi- il contrario, visto e considerato che l’atleta, nostro concittadino, dopo la magnifica prestazione alla “Coast to Coast – Ultra Marathon”, pregusta ora il colpaccio nella classifica assoluta del Grand Prix IUTA 2018 di Ultramaratona. Se, infatti, nella classifica maschile zona “Sud” – una delle tre graduatorie elaborate in base al criterium regionale-, Valenzano occupa, al momento, la quinta posizione, nella generale – ergo a livello nazionale – c’è da prender atto di un 13esimo posto assoluto e di un probabile primato nella cat. SM35 (35-40). «All’appello manca la 24h di Lavello del prossimo fine settimana, cui non prenderò parte,- ha rivelato- e, in seguito, le classifiche diverranno ufficiali».

Speranze, quindi, prossime a divenire realtà dopo un cammino pressoché impeccabile, conclusosi, come detto poc’anzi, con la Sorrento-Positano (54 km), domenica 2 dicembre. In terra campana, Valenzano è riuscito ad ottenere un 19esimo posto assoluto, oltre che la seconda piazza nella categoria di appartenenza. «Sono riuscito a premere sull’acceleratore negli ultimi 14 km – ha raccontato-, nonostante le fatiche avvertite al giro di boa». Il tutto a riprova di un invidiabile condizione fisica, migliorata a seguito di una prestigiosa partecipazione al Campionato Italiano su strada (50km), svoltosi a Salsomaggiore Terme, lo scorso 18 novembre, in occasione dell’ “Ultra K Marathon”. «Non avevo particolari obiettivi di classifica – ha chiosato Valenzano – ma la necessità era mettere km nelle gambe in vista dell’ultima ultra-maratona». Ciò, combinato all’impervio percorso condito da 1.000 m circa di dislivello, non ha impedito a Mimmo – appellativo ricorrente tra gli amici – di chiudere la gara con un positivo 37esimo posto assoluto, valso una prestigiosa sesta piazza nella SM35.

Quelle menzionate, però, sono solo due delle spedizioni vincenti che il 2018 di Valenzano ha fatto registrare. «Portare a casa due titoli di campione nazionale di categoria (alla 6h di Banzi e alla 100 miglia di Policoro, ndr) non è facile ma gratifica, in maniera inestimabile, gli sforzi profusi» - ha ammesso-. Sacrifici dovuti, essenzialmente, al connubiare, quotidianamente, sport, lavoro e, soprattutto, affetti. Opera resa possibile da un aiuto particolare: «La mia famiglia. Non posso che ringraziarla per avermi supportato e, al contempo sopportato». Famiglia che, inevitabilmente, si è guadagnata tutte le attenzioni di Valenzano in un periodo di riposo tanto meritato quanto breve. «Ho ricaricato le pile e, adesso, sono pronto a cominciare la preparazione in vista del nuovo anno» - ha rivelato l’intervistato-.

Vietato fermarsi, quindi. Il calendario di Domenico Valenzano, infatti, ha già delle date segnate in rosso e la voglia di stupire, e continuare a far bene, non manca. «A marzo, Putignano ospiterà la 6h su strada, valida come campionato nazionale, e, come società ospitante, ci teniamo a far bella figura» - ha dichiarato-. Non mancano, infine, altri appuntamenti: «ad aprile ci sarà il campionato italiano sulla distanza di 30 miglia e, il mese successivo, la 100 km del Passatore». Da Firenze a Faenza. L’Olimpo del podismo dove, macinando chilometri, Valenzano vuole approdare.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna