Lun05122022

Last update03:43:18 PM

banner conad 2016    banner arborea corretto  

banner madel 2022

   

 

Back Sei qui: Home Notizie Sport Calcio a 5, la Virtus Rutigliano va k.o. col Castelfidardo (1-4)

Calcio a 5, la Virtus Rutigliano va k.o. col Castelfidardo (1-4)

Condividi

virtus-ro

Vantaggio illusorio di Kerpen. Nella ripresa
Virtus sciupona, ospiti cinici e spietati


di Michele Rubino

Rocambolesca sconfitta per la Virtus Rutigliano che, nell’ottavo turno del campionato di Serie A2 girone C, alza bandiera bianca al cospetto della Torfit Castelfidardo (1-4) raccogliendo il quinto stop stagionale in campionato. Il posticipo di giornata, disputato al Pala “d’Aprile” di Polignano, ha regalato ai presenti – buona cornice di pubblico nonostante la festività – un match in cui i virtussini non hanno affatto brillato, specialmente sul piano della lucidità e della concretezza, e i marchigiani ospiti, dal canto loro, hanno saputo capitalizzare al massimo le trame cucite sui pochi spazi avuti a disposizione. Così, nonostante un discreto primo tempo chiuso in vantaggio, gli uomini di Chiaffarato hanno subito la verve del Castelfidardo ad inizio ripresa subendo un letale uno-due e non riuscendo, sostanzialmente, a tornare mai in partita. Neppure col quinto di movimento.

De Simone, Leggiero, Ferdinelli, Paz e Rotondo compongono lo start five della Virtus Rutigliano. Mister Gianangeli, sponda Torfit, replica con Taibi, Carducci, Paludo, Mide e Silveira. L’avvio dell’incontro si caratterizza per un sostanziale equilibrio: il Castelfidardo prova a creare superiorità numerica nella metà campo locale coinvolgendo frequentemente Taibi nei possessi, la Virtus, invece, si affida alle ripartenze e alla qualità dei suoi uomini in fase di transizione offensiva. Appunti tattici confermati quando il cronometro segna il minuto 12:33: Leggiero riconquista la sfera all’altezza del cerchio di centrocampo, guida il contropiede e apparecchia per il brasiliano Kerpen che, di piatto, sigla la rete dell’1-0. Il vantaggio carica, inevitabilmente, i virtussini che flirtano col bis prima con Paz Bahillo e, poi, con Rotondo: in entrambe le circostanze, le conclusioni, in diagonale, si spengono sul fondo. Nel finale, il marchigiano Paludo commette il sesto fallo consentendo ai granata – in completo bianco per l’occasione- di beneficiare di un tiro libero. Dal dischetto, però, Rotondo spara alto sulla traversa rimandando, così, l’appuntamento col goal nella “prima” dopo il suo ritorno.

Nella ripresa, il copione della sfida cambia drasticamente. Merito, senz’ombra di dubbio, di un Castelfidardo più propositivo e cinico dalle parti di De Simone. Dopo un solo minuto, Paludo spacca la porta, con un siluro dalla distanza, e riporta il risultato in equilibrio (1-1). La Virtus Rutigliano non ci sta e replica prontamente: dall’altezza del secondo palo, però, capitan Ferdinelli, ben assistito nella circostanza, si divora clamorosamente la rete del possibile vantaggio. Rammarico che aumenta a dismisura, al minuto 2:15, quando il Castelfidardo, sugli sviluppi di una ripartenza, completa la rimonta grazia al tap-in, puntuale, di Carducci (1-2). I padroni di casa provano a riorganizzarsi – sfiorando anche il pari con Leggiero – ma a tener banco sono i plurimi errori in fase di impostazione e le tante palle perse che regalano chance agli ospiti. De Simone risponde “presente” in un paio di sortite offensive targate Torfit ma, a 13:49, capitola sulla splendida conclusione a volo di Piersimoni che vale l’1-3. Chiaffarato, a questo punto, si gioca la carta del quinto di movimento ma anche in questo frangente manca la lucidità giusta per far male a Taibi & soci e provare a rimettere in piedi la partita. A 18:43, poi, ci pensa Paludo a chiudere definitivamente i conti – sull’1-4, appunto -approfittando della porta virtussina sguarnita.  

VIRTUS RUTIGLIANO: Leggiero, Minoia, Rotondo, Clemente, Castiglione, Pozzi, Ferdinelli, Kerpen, De Simone, Lauro, Primavera, Paz Bahillo – All. Chiaffarato
TORFIT CASTELFIDARDO: Taibi Prando, Carducci, Caporalini, Magnaterra, Mercolini, Neves Martins, Piersimoni, Paludo, Mide, Silveira, Bellagamba – All. Gianangeli
ARBITRI: Andolfo (Ercolano), Grande (Rossano)
RETI: 12:33 p.t. Kerpen (VR), 1:00 s.t. Paludo (TC), 2:15 Carducci (TC), 13:49 Piersimoni (TC), 18:43 Paludo (TC)
AMMONITI: Leggiero (VR), Taibi Prando (TC)
NOTE: A 18:28 p.t. Rotondo (VR) fallisce un tiro libero.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna