Dom18112018

Last update04:47:00 PM

banner conad 2016    banner arborea corretto  
banner madel nuovo  banner grande frat sett  


banner babbo natale shoppine 2017

banner la coccinella  banner perniola alimenti  banner-madre terra corretto   
banner pagliarulo banner cas dalba  banner la cicogna  
 banner menelao  banner gio collection  banner bistrot 06  
 banner hakuna matata  verna banner  nuovo  banner fratelli settanni  
 banner l albero delle caramelle  banner fantasie del corso  banner-castiglione  


Messaggi promozionali, sezione in allestimento

Back Sei qui: Home Notizie Sport Calcio, pari a reti bianche tra Rutiglianese e Sp. Apricena (0-0)

Calcio, pari a reti bianche tra Rutiglianese e Sp. Apricena (0-0)

Condividi

rutiglianese-apricena-r


I granata di mister Corti tornano a muovere la
classifica dopo quattro sconfitte consecutive


di Michele Rubino

Dopo quattro sconfitte consecutive, torna a fare punti – e muovere, di conseguenza, la classifica – la Rinascita Rutiglianese che, nella nona giornata del campionato di Promozione girone A disputata al “Comunale” di Via Gorizia, ferma, sul pari a reti bianche, lo Sporting Apricena. Resta rammarico, tuttavia, tra i granata, costretti a giocare in inferiorità numerica sin dal 18’ – causa espulsione alquanto rivedibile rimediata da Pizzuto – e sciuponi, alla mezz’ora, con Palasciano, reo – più per meriti del portiere avversario – di aver fallito un calcio di rigore.

Mister Corti – sostituito, in panchina, dal vice Cannone causa squalifica – prova a rimescolare le carte in tavola schierando, dal 1’, l’artiglieria pesante: Pinto, Bux e Pizzuto. Il match, sin da subito, è spigoloso, maschio e avaro di spettacolo: le pessime condizioni del terreno di gioco, in tal senso, non agevolano il dispiegarsi di trame degne di nota. Lo Sporting Apricena, dal canto suo, prova – senza riuscirsi – a rendersi pericolosa con i suoi uomini di maggiore qualità ma, sulle corsie, gli esterni bassi rutiglianesi, Lorusso e Tanzella, annullano Scarano e Piscopo mentre Gernone e Gentile reggono, bene, il confronto con l’esperto Dipasquale. Alla luce di quanto detto, sono le discutibili scelte arbitrali a riempire i taccuini in una prima frazione priva di occasioni. Al 18’, come detto in apertura, il sig. Defazio della sezione di Barletta sventola il secondo giallo del pomeriggio al centravanti di casa Pizzuto per un presunto fallo di simulazione. Sempre il direttore di gara, alla mezz’ora, ravvisa un sospetto contatto – in piena area di rigore- tra l’estremo ospite Leo e Bux assegnando, difatti, un penalty a favore della Rutiglianese. Dagli undici metri, però, Palasciano si fa ipnotizzare congelando, così, lo 0-0 sino all’intervallo.

Nella ripresa è lo Sporting Apricena, forte della superiorità numerica, a provarci con maggiore insistenza. Sulla propria strada, però, i foggiani trovano un super-Fortunato che, prima, risponde “presente” sulla conclusione – da distanza ravvicinata – di Scarano, poi si distende sul tentativo da fuori di Florio e, infine, compie un autentico miracolo sul colpo di testa, destinato alla rete, di Dipasquale. Al 78’, poi, il direttore di gara espelle il terzino ospite Caruso per un’entrata, da dietro, di Palasciano. Nel finale, però, è la stanchezza a farla da padrona, cosicché nessuna delle due contendenti riesce a dar vita ad un vero e proprio arrembaggio. In zona Cesarini, tuttavia, è lo Sporting Apricena ad andare “vicinissimo” al vantaggio con Potenza che, imbeccato da Cercone, si divora il goal da pochi passi. La Rutiglianese, così, torna a respirare interrompendo la propria striscia negativa. Nel prossimo turno, la compagine del presidente Saffi farà visita al Ginosa, attualmente settimo in classifica a quota 14 punti, sei lunghezze in più di capitan Gentile e compagni, saliti ad 8 dopo il pari odierno.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna