Sab17112018

Last update09:20:06 AM

banner conad 2016    banner arborea corretto  
banner madel nuovo  banner grande frat sett  


banner babbo natale shoppine 2017

banner la coccinella  banner perniola alimenti  banner-madre terra corretto   
banner pagliarulo banner cas dalba  banner la cicogna  
 banner menelao  banner gio collection  banner bistrot 06  
 banner hakuna matata  verna banner  nuovo  banner fratelli settanni  
 banner l albero delle caramelle  banner fantasie del corso  banner-castiglione  


Messaggi promozionali, sezione in allestimento

Back Sei qui: Home Notizie Sport Esordio amaro per la Rutiglianese, l’Audace Barletta trionfa 0-3

Esordio amaro per la Rutiglianese, l’Audace Barletta trionfa 0-3

Condividi

rinascita-rut 9-9-2018


Ospiti avanti su rigore al 28’, poi la timida reazione
dei granata. Nel finale Terrone chiude i conti


di Michele Rubino

Audace Barletta promosso, a pieni voti, Rutiglianese, per il momento, rimandata. Si apre con un sonoro 0-3 il cammino in Promozione della compagine del presidente Saffi che, dinnanzi al pubblico amico, soccombe sotto i colpi di un avversario collaudato e apparso, nel complesso, più organizzato, oltre che più cinico. Troppo poco quanto offerto dai ragazzi di mister Corti che, fatta eccezione per sporadiche occasioni create su palle da fermo, si sono mostrati poco propositivi e privi di inventiva fossilizzandosi, spesso e volentieri, su un insistente ricorso al lancio lungo.

La “prima” Rutiglianese dell’anno, orfana degli squalificati Iurlo e Gernone, si schiera con un 4-3-3: Rossini, Palasciano e Dipierro compongono la batteria di centrocampisti, mentre De Duro e Pinto – esterni per l’occasione – completano il tridente con Pizzuto. Il primo squillo del match – disputato dinnanzi ad una buona cornice di pubblico – è di marca barlettana: Donofrio salta Gentile in velocità ma si vede chiudere lo specchio della porta dall’ottimo intervento del portiere di casa Fortunato. Dopo la conclusione centrale di Albanese (11’), si fa viva anche la Rutiglianese: azione personale di Pizzuto, il cui tiro-cross non pesca, però, maglie bianco-nere in area. Al 27’ la prima svolta dell’incontro: Lofano ferma, in maniera pulita, Nannola ma, sbilanciato, cade – nella propria area di rigore- toccando la sfera con il braccio. Il sig. Rizzi di Foggia, dopo un confronto con il proprio assistente, opta per il penalty in favore del GSD Audace Barletta ignorando, difatti, la spinta subita dal difensore rutiglianese. Dal dischetto si presenta Ferrante, lesto a battezzare l’angolino e siglare lo 0-1. Smaltito lo svantaggio, i padroni di casa provano a reagire negli ultimi dieci minuti del primo tempo. Al 36’ Di Candia “vola” sulla punizione ben calciata da Palasciano mentre, in pieno recupero, è Gentile ad avere, sui propri piedi, la chance del pareggio: il capitano rutiglianese, però, spara alto da posizione ottimale.

Ad inizio ripresa, mister Corti inserisce il giovane Epomeo – classe 2001 – al posto di uno “spento” De Duro. Dopo un solo giro di lancette, Pinto ci prova con una staffilata da fuori ma l’estremo difensore biancorosso, Di Candia, si distende e devia in calcio d’angolo. Intervento, per certi versi, analogo a quello che il collega Fortunato compie, al 57’, sulla punizione battuta da Pensa. Al quarto d’ora Pascalicchio rimpiazza Dipierro decretando, difatti, il passaggio al “classico” 4-4-2. Un minuto più tardi, Gentile addomestica un cross dalla sinistra di Pizzuto ma, dall’altezza del dischetto, calcia fuori. Barletta “vicinissimo” al raddoppio al 65’: Donofrio salta due avversari, calcia a giro, cogliendo la parte alta del palo. L’ordinaria girandola di cambi – dall’anno scorso, ricordiamo, sono cinque le sostituzioni a disposizione delle squadre – rallenta i ritmi e a trarne giovamento è, senz’ombra di dubbio, la squadra della città della Disfida, rintanata nella propria metà campo e affidata alle ripartenze per chiudere i conti. Intento raggiunto, a due dal novantesimo, con la compartecipazione dei granata: Gentile lascia sfilare un retropassaggio di Pascalicchio – in direzione Fortunato – ma Terrone, rimasto defilato in un’azione precedente, intercetta la sfera e gonfia la rete per lo 0-2. Passano soli due minuti e il Barletta serve anche il tris: ancora Terrone, da rapace d’area, approfitta di un’indecisione della retroguardia granata e, in allungo, sigla il definitivo 0-3. Vittoria, forse, esagerata in quanto ad entità ma, nel complesso, meritata per gli uomini di Iannone.

RUTIGLIANESE: Fortunato, Tanzella (dal 37’ s.t. Ferro M.), Ferro G. (dal 27’ s.t. Lorusso), Gentile, Lofano, Dipierro (dal 14’ s.t. Pascalicchio), Pinto (dal 19’ s.t. Bux), Rossini, Pizzuto, Palasciano, De Duro (dal 1’ s.t. Epomeo) – A disp. :  Ferrante, Sasanelli, Caringella, Calabrese – All. Corti

GSD AUDACE BARLETTA: Di Candia, Nannola, Piazzolla (dal 38’ s.t. Messina), Rizzi, Cormio (dal 46’ s.t. Sfregola), Pensa, Macchiarulo, Guacci, Ferrante (dal 49’ s.t. Rizzi G.), Donofrio (dal 32’ s.t. Terrone), Albanese (dal 20’ s.t. Di Noia) – A disp. : Rociola, Pasquadibisceglie, Piombarolo, Crudo – All. Iannone
Arbitro: Andrea Rizzi sez. Foggia, 1^ Ass. : Davide Ambasciati, 2^ Ass.: Francesco Di Muzio

Marcatori: 28’ Ferrante rig. (AB), 88’, 90’ Terrone (AB)
Ammoniti: Palasciano, Pascalicchio, Fortunato (RR) – Piazzolla, Pensa (AB)
Angoli: 4-4 / 5-4
Recupero: +2 / +5

 

Commenti  

 
+2 # prima visione 2018-09-10 09:53
Una squadra che prende due gol su tre per errori elementari, come i retro passaggi, è da sedere a tavolino e spiegare cosa fare o non fare.
Il primo gol su rigore abbastanza dubbio ha condizionato (poco) i ragazzi.
In tutta la partita si è visto un unico schema.
Il difensore biondo a sinistra ha fatto benissimo a "svegliare" la squadra subito dopo il 2 gol, ma ormai era tardi.
Peccato per questa partenza, sicuramente la rutiglianese saprà come cambiare marcia.
Forza Grifone non ti fermare al primo ostacolo.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna