Lun22102018

Last update05:02:32 PM

banner conad 2016    banner arborea corretto  
banner madel nuovo  banner bernardino  
bannerino borracci     
Back Sei qui: Home Notizie Sport La Virtus Rutigliano “spara” i primi botti di mercato

La Virtus Rutigliano “spara” i primi botti di mercato

Condividi

virtus-leggiero-pres


Conferme e non solo: alla corte di Chiaffarato arrivano Leggiero, De Simone, Minoia e lo spagnolo Paz

di Michele Rubino

Venerdì 3 Agosto, la Virtus Rutigliano conoscerà le proprie avversarie nel prossimo campionato di Serie A2. La Divisione Calcio A Cinque ha diffuso, nei giorni scorsi, informazioni generali sulla composizione dei gironi: saranno, anzitutto, tre e vedranno, ai nastri di partenza, dodici società cadauno. Saranno equamente distribuite, così, le 36 società che hanno presentato regolare domanda d’iscrizione e ricevuto conseguente nulla-osta dalla Co.Vi.So.D.

La società del presidente Lamorgese, intanto, sta provvedendo, già da qualche settimana, all’allestimento dell’organico da “consegnare” a mister Chiaffarato. Il fronte riconferme si è aperto con il “si” del capitano Roberto Ferdinelli - per il laterale sarà la quarta stagione consecutiva in maglia virtussina – e di Nicola Primavera, “rivelazione dello scorso campionato” – si legge nel comunicato ufficiale della società – nonché autore di ben 7 reti nell’ultima annata sportiva.

Conferme ma non solo. E’ in entrata, infatti, che la Virtus Rutigliano ha fatto registrare i primi botti di questa finestra estiva di mercato. Sono approdati, alla corte di mister Chiaffarato, Giuseppe Minoia , lo spagnolo Mario Paz Bahillo – entrambi laterali classe 1990 – e, dulcis in fundo, dalla Serie A, via Block Stem Cisternino, il portiere Mattia De Simone (1990) ed il centrale Luca Leggiero (1984). Due, questi ultimi, colpi da novanta che forniscono, al roster virtussino, un quid notevole di esperienza e qualità.

Dopo la classica gavetta in giro per la Puglia, De Simone si è messo in luce tra i pali del Cisternino, difesi nelle stagioni 2015-2016, 2016-2017 – in Serie A2 – e, nella stagione passata, in Serie A. Tra i principali artefici della salvezza conquistata nell’ultimo campionato, De Simone si è conquistato, a suon di prestazioni convincenti, l’etichetta di portiere affidabile. Non ha bisogno, certamente, di presentazioni, invece, Luca Leggiero, icona dell’intero movimento calcettistico nazionale degli ultimi anni.

Dapprima grande protagonista con la maglia azzurra dell’Italia – si ricordano, in tal senso, il bronzo ai Mondiali di Thailandia 2012 e l’oro agli Europei del 2014-, egli ha visto arricchire il proprio palmares, a livello di club, con l’esperienza nella file del Pescara Calcio A Cinque. In riva all’Adriatico, Leggiero ha conquistato un Campionato, due Coppa Italia e una Supercoppa.

Il suo arrivo, qui nella Città dell’Uva, costituisce, insomma, uno step importante nel percorso di crescita del sodalizio presieduto da Domenico Lamorgese che, intanto, ha anche riabbracciato, nel ruolo di preparatore atletico, Sebastiano Giannandrea, reduce dall’esperienza, prima nelle medesime vesti e poi come allenatore, con il Cisternino. Andrea Rotondo, infine, è stato nominato tecnico della compagine virtussina under 19.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna