Ven21092018

Last update04:34:29 PM

banner conad 2016    banner arborea corretto  

banner comune estate 2018 

BANNER RUTIGLIANO ONLINE

 

Back Sei qui: Home Notizie Sport Mountain-bike, avvio di stagione molto positivo per Gino Daddabbo

Mountain-bike, avvio di stagione molto positivo per Gino Daddabbo

Condividi

daddabbo-montain-bike


Cinque secondi posti di categoria su altrettante gare. Il corridore rutiglianese cerca il primato nella M2


di Michele Rubino

Giro di boa e tempo di primi bilanci per Gino Daddabbo, corridore rutiglianese in forza all’NRG Bike Monopoli. Dopo le prime cinque tappe del “Bici in Puglia” – circuito cicloturistico organizzato dall’UISP Puglia Ciclismo -, il nostro concittadino ha raccolto ben cinque secondi posti, da matricola, nella categoria M2 e culla il colpaccio nella relativa classifica: il primo posto, occupato dal suo compagno di squadra Cattedra, è distante, infatti, soli 20 punti. « A fronte delle cinque gare affrontate sul totale di dieci – ha esordito, ai nostri microfoni, Daddabbo –, posso dire di essere partito col piede giusto. Sto sfiorando, a più riprese, il primo posto di categoria».

Il tutto a riprova di una buona condizione fisica  e, più in generale, di una proficua preparazione atletica, svolta durante l’inverno scorso e curata nei minimi dettagli dall’onnipresente società. «La vicinanza della società, del presidente Notarangelo e dei compagni di squadra fa tanto» - ha ammesso Daddabbo. «Nell’ultima gara, svoltasi a Fasano 5^ Trofeo MTB Borgo Cocolicchio), mi sono emozionato nel vedere il presidente incoraggiarmi e mostrare, sino alla fine, tutto il suo sostegno». La positiva dell’ambiente, insomma, potrebbe essere l’arma in più per rompere la “maledizione” del secondo posto e sognare in grande nell’immediato futuro. Una delle frecce presenti nell’arco di Gino Daddabbo che, tra le altre, annovera la forza di volontà e la dedizione.

«I secondi posti di categoria sono più che soddisfacenti ma a chiunque piacerebbe salire sul gradino più alto del podio per coronare i propri sacrifici» - ha rivelato, schietto, il 34enne, prossimo alle trentacinque primavere. «Io, nel mio piccolo, ce la metto tutta e, in ottica futura, spero di fare bene». Speranze sì, ma senza oltrepassare il limite oltre il quale si cade nella disperata ricerca del risultato. «Vedo tutto come una passione e di conseguenza – ha proseguito Daddabbo- , non sento la pressione di dover necessariamente raggiungere il primato». Primato – nella classifica assoluta di categoria- che, come detto in apertura, è attualmente nelle mani di un altro corridore della compagine ciclistica monopolitana (Cosimo Cattedra, ndr); ragion per cui uno “sgambetto” ad un compagno di squadra non dispiacerebbe mica al portacolori nostrano: « Spero di batterlo (ride, ndr). Scherzi a parte, sarei contento anche se, sportivamente parlando, facesse lui sgambetti a me. La competizione interna è un bene».

Dopo due settimane di pausa utili a ricaricare le pile, intanto, il circuito Bici in Puglia riparte. Domenica 2 Giugno, infatti, ci sarà il Trofeo Cave di Fantiano (a Grottaglie, ndr) e Gino Daddabbo ha già le idee chiare: «Darò il massimo come sempre cercando di commettere meno errori possibili». Se poi l’attesissimo risultato dovesse arrivare: «Ben venga, sarei contentissimo e mi farei prendere, in tutto e per tutto, dalla gioia».

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna