Mer12122018

Last update02:01:53 PM

banner conad 2016    banner arborea corretto  
banner madel nuovo  banner grande frat sett  


banner my dill s
        banner fast2



banner babbo natale shoppine 2017

banner la coccinella  banner perniola alimenti  banner-madre terra corretto   
banner pagliarulo banner cas dalba  banner la cicogna  
 banner menelao  banner gio collection  banner bistrot 06  
 banner hakuna matata  verna banner  nuovo  banner fratelli settanni  
 banner l albero delle caramelle  banner fantasie del corso  banner-overkids-nuovo-  
banner mediaphone  banner-castiglione  banner valentina boutique-corretto  
Back Sei qui: Home Notizie Sport Mens Sana Rutigliano in promozione

Mens Sana Rutigliano in promozione

Condividi

menssana-29 5 2018


E’ promozione! Mens Sana Rutigliano-Libertas Foggia: 71-63

La Mens, intesa come mente sarà pure sana. Ma a vedere i festeggiamenti del dopopartita avremmo anche dei dubbi. Il cuore, sano, certamente non può esserlo, costretto ad un lavoro extra fino a quando la tripla della disperazione di Rizzi che avrebbe portato lasciato lo scontro diretto a favore dei foggiani si ferma lontano dalla retina.

La Mens Sana Rutigliano, dopo una stagione da 16 vittorie e 3 sconfitte (1 nei playoff) è matematicamente e meritatamente in Promozione.
Matematicamente perché, con una giornata ancora da giocare, ha due punti di vantaggio sulla Nuova Libertas Foggia, battuta negli scontri diretti.
Meritatamente perché in una gara da vincere a tutti i costi, in una tensostruttura infuocata da un pubblico in festa ha tirato fuori dal cilindro una gara perfetta per almeno 35’ sui 40’ di gioco, con una difesa asfissiante che ha sterilizzato l’attacco degli ospiti e con una precisione da 3 degna di categorie superiori.

Primo quarto da sogno per i padroni di casa: Dimitrio sceglie i soliti Defilippis e Torres sotto le plance, con Palumbo, Augenti e Giampietro esterni. Marra risponde con Rizzi e Caracozzi lunghi, Papeo, Campagna e Martos esterni. La mens sana impone un ritmo esagerato al match cercando spesso, come all’andata peraltro, i lunghi sotto canestro. Sotto 7-4 i foggiani con due triple consecutive di Rizzi e Campagna, riescono a trovare l’unico vantaggio del match sul 10-9 prima che il bombardamento dei padroni di casa abbia inizio. Due volte Morelli, Giampietro e Augenti e due punti di prepotenza di Defilippis annichiliscono i foggiani che riescono a rispondere solo con un canestro con libero supplementare dell’ottimo Russo (decisivo all’andata) per una prima frazione che si conclude sul roboante punteggio di 23-13.

Il Foggia prova la zona, ma l’attacco gialloblu risponde con decisione e mano calda: tre triple di Nicky Giampietro (top scorer a fine gara con 19 punti), una di Augenti e complessivamente una circolazione in attacco stupenda, unita (finalmente) a buone percentuali ai liberi porta l’attacco a segnare altri 23 punti. Qualcosa si smuove anche fra le file foggiane: migliora decisamente la precisione al tiro che era mancata nel primo quarto di gara e coach Marra pesca Sciusco e Fernandez dalla panchina che rispondono con due triple a testa per 14 punti complessivi nel quarto che porta il punteggio a metà gara sul 46-34 per i padroni di casa.

Marra trova la chiave di volta per limitare l’attacco rutiglianese con la zona 3-2 ma al contempo non trova la maniera per esaltare il proprio di attacco. La partita si fa più brutta, con ritmi più bassi, contatti più duri e meno canestri. Damato diventa la chiave per provare ad aggirare la difesa a zona avversaria, realizzando per due volte in contropiede. L’ennesima tripla di Morelli sembra spezzare le gambe ad un Foggia sotto anche di 20 punti che non riesce a trovare la retina se non dalla lunetta (59-41).

Tutto sembra presagire la festa dei padroni di casa ma dieci minuti nel basket diventano un’eternità se la testa ti abbandona. Il Foggia interpreta alla perfezione il pressing a tutto campo chiesto da coach Marra, e la Mens Sana sembra persa in un vicolo cieco fatta di attacchi inconclusi, tiri forzati e palle perse. Le due triple di Campagna riavvicinano pericolosamente il Foggia sul punteggio di 59-51 visto che per i primi 5 minuti dell’ultimo periodo vi è uno 0 alla voce punti segnati dai rutiglianesi. Defilippis, con tutta la grinta e l’esperienza che lo contraddistingue segna i primi due punti dell’ultimo quarto per i suoi, riportando la sua squadra mentalmente in campo. I foggiani vanno spesso in lunetta, sbagliando forse troppo, al contrario un Augenti quasi perfetto dalla linea della carità mette un mattone dopo l’altro verso il trionfo dei padroni di casa.

Sul 69-59 per i ragazzi di coach Dimitrio, Palumbo fa 1/2 dalla lunetta per il +11, che mette due possessi di distanza fra la Mens Sana e la promozione. Caracozzi in penetrazione d’esperienza riporta i suoi a -9 con circa 45 secondi da giocare. La Mens Sana usa tutti i suoi secondi per l’attacco a disposizione senza concretizzare. La Libertas Foggia stranamente non sceglie il tiro da 3 per provare ad arrivare al -6 che vorrebbe dire rimettere in discussione il discorso qualificazione all’ultima giornata, Campagna in penetrazione segna i due punti per il -7. Dimitrio chiede ai suoi di tenere palla fino alla sirena, Morelli subisce fallo e va in lunetta con 3 secondi da giocare e 7 punti da gestire. Segna il primo, sbaglia volutamente il secondo per evitare agli avversari di organizzare un ultimo tiro e quando la tripla sulla sirena di Rizzi finisce lontana dal canestro esplode l’invasione del pubblico di casa: 71-63. E’ PROMOZIONE!!! Con una giornata d’anticipo. Scusate il ritardo. Scusate se è poco.

Risultati 2° giornata di ritorno
Santa Chiara Manfredonia - Virtus Legends Corato: 42-38
Mens Sana Rutigliano - Libertas Foggia: 71-63

Classifica Playoff
Mens Sana Rutigliano: 8
Libertas Foggia: 6
Santa Chiara Manfredonia: 4
Virtus Legends Corato: 2

Ultimo Turno
Santa Chiara Manfredonia - Mens Sana Rutigliano (Giovedì 31-Ore 20.30)
Libertas Foggia - Virtus Legends Corato

Mens Sana Rutigliano

 

 

Commenti  

 
-6 # Unonessunocentomila 2018-05-29 17:05
Questa è una squadra di cui essere orgogliosi, dei ragazzi che danno il massimo sacrificandosi e finanziandosi con le loro forze, *
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna