Lun22102018

Last update05:02:32 PM

banner conad 2016    banner arborea corretto  
banner madel nuovo  banner bernardino  
bannerino borracci     
Back Sei qui: Home Notizie Sport La Rutiglianese regola agevolmente il San Pietro Vernotico (1-5)

La Rutiglianese regola agevolmente il San Pietro Vernotico (1-5)

Condividi

rutiglianese-30 4 2018

 
Mattatore Michele Bux con una tripletta. Domenica ultima di campionato: c’è il Campi al Comunale

di Michele Rubino

Vittoria doveva essere e vittoria è stata. La Rinascita Rutiglianese rispetta, a pieno, il pronostico della vigilia superando, sul neutro di Tuturano, la cenerentola San Pietro Vernotico con un secco 1-5. Cospicuo il divario tecnico tra le due contendenti e totalmente diverse le motivazioni che hanno fatto da contorno al ventinovesimo atto del campionato di Prima Categoria Girone B. Da un lato, infatti, i granata di mister Corti erano chiamati, dopo la brusca frenata casalinga col San Vito di sette giorni fa (0-0, ndr), a difendere il prezioso secondo posto dalla vigilia; dall’altro la compagine brindisina, con l’aritmetica della  retrocessione ormai giunta, poco o nulla aveva da chiedere alla propria stagione.

Con Gernone out in via precauzionale, al pari di Dipierro, e Semeraro appiedato dal giudice sportivo, mister Corti ha optato per un mini-turnover lasciando inizialmente in panchina Lofano, Damiani, D’Addiego e Pascalicchio. Spazio, dal 1’, per Pellegrino sulla corsia bassa di destra, Liturri e Tanzella in mezzo al campo, Pinto e Mirko Ferro in attacco. Avvicendamenti che, ad ogni modo, non hanno snaturato la solita, efficace, Rutiglianese formato trasferta. Ci ha pensato Bux, con una doppietta tra il 7’ e il 21’, ad incanalare il match sui binari della vittoria. Un acuto del San Pietro, alla mezz’ora circa, ha rimesso il punteggio in discussione quanto meno sino all’intervallo, chiusosi sull’1-2.

La personale tripletta di Bux, concretizzatasi ad inizio ripresa, ha difatti segnato l’allungo decisivo dei ragazzi di Corti oltre che consegnato, allo stesso centravanti, l’etichetta di miglior marcatore interno in campionato con 12 centri. Nel finale, poi, c’è stata gloria anche per Mirko Ferro – preciso colpo di testa su cross di Liturri – e Nico Pinto che, con le loro marcature, hanno chiuso la contesa sull’1-5. Un rotondo successo, insomma, che aggiorna le strepitose statistiche esterne della Rutiglianese: 11 vittorie, 2 pareggi e 2 sconfitte, 35 punti conquistati e, in allegato, cinque mesi di imbattibilità lontano da casa.

Numeri che, senz’ombra di dubbio, contribuiscono in maniera precipua al momentaneo secondo posto in solitaria della compagine del presidente Saffi, abile ad approfittare del pari esterno (1-1) dell’United Mottola sul campo del Don Bosco Manduria (i tarantini ora sono quarti a -2, ndr). Domenica, contro il Brilla Campi (terzo a 63, ndr) al “Comunale”, la Rutiglianese avrà due risultati su tre – vittoria e pareggio, appunto – per congelare la piazza d’onore e proiettarsi ai PlayOff con un “bonus” – fattore campo e vantaggio della classifica – non indifferente.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna