Mer25042018

Last update11:54:21 AM

banner conad 2016 banner arborea corretto  
banner madel nuovo    
Back Sei qui: Home Notizie Salute e Ambiente Disintossicarsi e depurarsi con i cibi giusti

Disintossicarsi e depurarsi con i cibi giusti

Condividi

dieta-disintossicante


“Siamo ciò che mangiamo”

dott.ssa Katia Romagno*

Di solito si avverte la necessità di depurarsi dopo periodi di stravizi (es. feste natalizie e pasquali, viaggi), eccessi alimentari (es. matrimoni, feste di compleanno..), stress oppure quando la zip dei nostri pantaloni non sale più perché la ritenzione idrica ci ha gonfiato, o ancora quando la pelle appare spenta e soggetta alle imperfezioni.

In tutti questi casi, non è necessario adottare un regime alimentare ipocalorico stretto (faticoso da seguire), ma è consigliabile farsi furbi e portare in tavola i cibi ad alto potere disintossicante e drenante.
Per disintossicarsi è importante dire addio ad alcol, grassi animali e farine bianche raffinate così come è opportuno evitare di consumare alimenti in scatola e conservati sott'olio (eccessivamente ricchi di sodio).

Al contempo, è necessario aumentare la quantità di liquidi introdotti puntando su acqua, tisane, centrifugati, estratti, frutta e verdure. Per quanto riguarda il caffè, è consigliabile l'eliminazione progressiva e la sostituzione della caffeina con infusi sgonfianti e purificanti. Quindi, è possibile disintossicarsi anche solo introducendo nella dieta alimenti "poveri" ma ricchi di gusto e proprietà drenanti. Vediamone alcuni.

Le VERDURE:
una delle regole base delle diete è puntare sugli ortaggi e sulle verdure, aumentandone la quantità giornaliera consumata e diminuendo l’uso di cibi intossicanti come carne rossa, alcol, caffè, alimenti conservati, zucchero, dolcificanti. Quindi, nella dieta non devono mancare le vellutate e i passati di verdura ad alto contenuto di liquidi (drenanti) e sali minerali. Ottime le vellutate leggere (senza aggiunta di panna o latte) preparate con carciofi, cipolle e patate. Quest’ultime non sono da eliminare dalla dieta, anzi: le patate sono ricche di potassio e facilitano la diuresi. Non vanno ovviamente consumate fritte o saltate in padella, ma bensì bollite, cotte al vapore oppure al forno con un filo di olio EVO e tante spezie ed erbe aromatiche.

Le CIPOLLE: sono un esempio di come si possa mangiare sano depurandosi a basso costo. Quest'ortaggio è ricchissimo di sali minerali (potassio, ferro, zolfo, magnesio, calcio, fosforo) e vitamine (consistente la quantità di vitamina C), ma non solo. Nella cipolla sono presenti, infatti, anche flavonoidi dall'azione diuretica e depurativa.
Da segnalare anche la presenza di glucochinina (una sorta di ormone vegetale) che ha il potere di abbassare la glicemia. Una buona zuppa di cipolle o la cipolla di Tropea affettata cruda in insalata sono, quindi, piatti da portare in tavola anche tutti i giorni. I risultati saranno visibili da subito grazie all'azione drenante e alla diminuzione progressiva di ritenzione idrica, gonfiori e cellulite. E se avete in corso un raffreddore o volete difendervi da virus e batteri, ancora meglio...La cipolla, infatti, è una farmaco naturale: è "antibiotica", espettorante, fluidificante e stimolante del sistema immunitario.

I CARCIOFI: sono un alimento perfetto per la depurarsi; conta pochissime calorie e può quindi essere consumato in gran quantità, favorendo così anche la sensazione di sazietà. Ricchi di sali minerali essenziali per salute e benessere (calcio, ferro, fosforo, magnesio, potassio) i carciofi sono eccezionali per purificare a fondo il sangue e il fegato. Il carciofo, infatti, contiene una sostanza chiamata cinerina che provoca l'aumento del flusso della bile e abbassa il livello di colesterolo esercitando al contempo un'importante azione epatoprotettiva e detox. Consumare carciofi in quantità aiuta quindi a ridurre la cellulite, a dimagrire, ad avere un fegato più sano, a rimediare a stravizi ed eccessi di alcol e anche a migliorare l'aspetto della pelle impura.

CURCUMA e ZENZERO: la curcuma è una spezia 100% salutare: antinfiammatoria, antiossidante, antitumorale e purificante del fegato. Introdurre un cucchiaio di curcuma al giorno significa depurarsi e regalarsi una dose extra di antiossidanti, rendendo l'organismo più forte contro le infezioni e gli stati infiammatori. Per assorbire al meglio i principi salutari della curcumina ricordiamo che è necessario abbinarla al pepe nero e a un grasso "buono" come, per esempio, l'olio EVO.
Lo zenzero, invece, è una radice di "lunga vita" e bruciagrassi. Il gingerolo, contenuto nello zenzero, è infatti una molecola antiossidante, antitumorale e antinfiammatoria. Lo zenzero vanta anche proprietà termogeniche, crea cioè calore aiutando l'organismo a bruciare grassi e calorie più in fretta. Lo zenzero si può consumare fresco a fettine oppure in infuso (si consiglia di bere un litro di infuso di zenzero al giorno).

Il LIMONE: è un vero toccasana per la salute e il benessere: depura, drena, disintossica e combatte l‘acidosi. Il limone è un alimento principe della dieta da assumere fresco nell’acqua tiepida e bevuto a digiuno ogni mattina. Ma anche sui cibi è bene spremere un po’ di limone: la vitamina C in esso contenuta aiuterà ad assorbire al meglio il ferro.

Il TE’ VERDE: è un antiossidante potente e un antitumorale. Ma il tè verde è anche un rimedio eccezionale e tutto naturale, per disintossicare a fondo l’organismo perchè facilita la diuresi, lo smaltimento di tossine e il dimagrimento. Per sfruttare al meglio i benefici del tè verde, è importante berne almeno tre tazze al giorno, senza zucchero e, se si è sensibili alla teina, sceglierne la versione deteinata.


*Dietista, Nutrizionista
Per info: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Facebook: Katia Romy Romagno; Diet 360°

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna