Lun25092017

Last update04:33:16 PM

banner conad 2016 grafica guarnieri banner banner florio service
banner comune estate 2017            banner sagra uva 2017

 

 

 

 

 


rutiglianonline  uvitaly banner 03                                                                                     Sostieni rutiglianoonline
arborea banner 2    banner orto ritrovato
Back Sei qui: Home Notizie Salute e Ambiente La Forestale sequestra la “strada” che ha tagliato in due la lama

La Forestale sequestra la “strada” che ha tagliato in due la lama

Condividi

lama-strada-sequestro

Il Corpo Forestale dello Stato, comando di Acquaviva delle Fonti, è stato due volte sul posto, ieri e avantieri. E proprio ieri pomeriggio ha messo sotto sequestro penale l’intera "strada" apponendo i sigilli alle due estremità. Stamattina siamo stati sul posto e i sigilli non c’erano più, qualcuno li ha tolti.

Diciamo subito che quella strada si trova sul territorio di Casamassima, immediatamente a ridosso del confine territoriale di Rutigliano, tant’è che una piccola parte dell’area interessata da quella “opera stradale” ricade sul territorio di Rutigliano.

E’ stato individuato il proprietario, una persona riconducibile a una grande azienda agricola di Noicattaro che nella zona, a ridosso della lama San Giorgio, ha decine di ettari a impianti di uva da tavola.

Quei lavori sono stati fatti senza nessuna autorizzazione, sono quindi abusivi. Il proprietario avrebbe dovuto chiedere l’autorizzazione, in modo particolare, alla Soprintendenza paesaggistica, autorizzazione che -molto probabile- non avrebbe mai avuto.

Come abbiamo già scritto lunedì scorso (qui) l’intenzione di chi ha fatto quello stradone, disboscando la lama, era -probabilmente- quella di mettere sotto traccia il tubo di irrigazione da 100 e utilizzare il rettilineo spianato come comodo attraversamento della lama per i mezzi agricoli.

Il proprietario è stato denunciato all’autorità giudiziaria.




Commenti  

 
+2 # realista 2016-12-04 20:22
Pgragmatico, bel modo di "preservare". Allora, siccome non si sa mai in anticipo dove scoppierà un incendio, la soluzione più logica sarebbe quella di fare una strada simile ogni, diciamo, 50 m per tutta la lunghezza della lama. Solo così avrebbero un senso le "strade tagliafuoco" nella lama.
Credo che il tuo "pragmatismo" difetti un po', solo un po'...
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
0 # Pragmatico 2016-12-04 20:03
Ha realizzato una "PISTA TAGLIAFUOCO", quelle che dovrebbe realizzare la Forestale per evitare che si possa propagare un incendio. La pista potrà essere usata in caso di incendio per far accedere i mezzi di soccorso per lo spegnimento, queste piste vengono normalmente realizzate nelle zone boscate. Con quanto detto non voglio giustificare il gesto, che va condannato e punito, ma vorrei richiamare l'attenzione su ciò che non si fa per preservare la LAMA.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
-1 # hdi 2016-12-03 11:33
ma cosa vogliono dai cittadini che lavorano non ha rovinato nulla ha solo pubblicizzato la lama
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna