Mar18122018

Last update08:42:56 AM

banner conad 2016    banner arborea corretto  
banner madel nuovo  banner grande frat sett  


banner my dill s        banner fast2

 



banner babbo natale shoppine 2017

banner la coccinella  banner perniola alimenti  banner-madre terra corretto   
banner pagliarulo banner cas dalba  banner la cicogna  
 banner menelao  banner gio collection  banner bistrot 06  
 banner hakuna matata  verna banner  nuovo  banner fratelli settanni  
 banner l albero delle caramelle  banner fantasie del corso  banner-overkids-nuovo-  
banner mediaphone  banner-castiglione  banner valentina boutique-corretto  
Back Sei qui: Home Notizie Politica Lettera aperta di un cittadino alla Segreteria della Lega-Salvini Premier-Rutigliano

Lettera aperta di un cittadino alla Segreteria della Lega-Salvini Premier-Rutigliano

Condividi

lettera-alla-lega-lettore


Gentili concittadini leghisti,

ho letto con molta attenzione la vostra entusiastica nota politica a margine del risultato elettorale della scorsa domenica in cui affermate, con curioso tripudio e allo stesso tempo con sottile e malcelato livore, alcune "verità" per nulla condivisibili e talvolta francamente imbarazzanti.

Lungi da me l'idea o la presunzione di essere un analista politico, mi limito a farvi notare, qualora qualcuno di voi l'avesse dimenticato, che si è votato con il sistema elettorale Rosatellum bis, che non prevede alcun premio di maggioranza per chi riceve più voti; nessuno ha dunque vinto le ultime elezioni politiche in quanto nessuno degli schieramenti o dei singoli partiti ha la possibilità di avere una maggioranza assoluta in Parlamento tale da poter dar vita a un governo stabile ed autonomo.

Analizzando il dato elettorale della nostra ridente cittadina e sorvolando sul "botto" del Movimento 5 Stelle e sul lento declino del centrosinistra, va rilevato come la coalizione di centrodestra abbia perso, rispetto alle precedenti elezioni politiche del 2013, il 2,87% nei collegi della Camera e l’1,75 in quelli del Senato; ciò significa che la geniale "iniezione leghista", a livello locale, non solo è stata penalizzante in termini numerici per il centrodestra ma ha di fatto generato una crisi di coscienza e più di un turbamento tra gli elettori moderati di quell’area politica. lettera-alla-lega-lettore-1

Aver sbandierato, poi, con orgoglio campanilistico la blindatissima visita del segretario della Lega Nazionale (all’uopo redenta e de-nordizzata), audace “promising man” dei salotti televisivi, ma anche noto frequentatore di baccanali xenofobi intrisi di becero ed ignorante antimeridionalismo, mi sembra francamente al limite del masochismo e dell’incoerenza. Ma questi si sa sono solo punti vista personali che riguardano il cristiano sentire di ognuno di noi.

Darsi vanto, invece, d'essere i protagonisti di una vittoria inesistente mi sembra un giochino cosi infantile che anche i cittadini meno interessati alle vicende politiche sono riusciti facilmente a comprendere. Soprattutto se una così bruciante sconfitta personale, anziché essere elaborata criticamente nelle sue cause e nei suoi effetti, risulta artatamente contraffatta come il trampolino di lancio per una facile vittoria alle prossime elezioni cittadine.

Accreditarsi sin d’ora come il dominus politico della città, irridere già, gli altri competitori interni all’area di centrodestra, derubricandoli come “fenomeni locali” (gli stessi magari che sono nella sostanza i veri padroni del vapore o quelli con cui solo qualche tempo fa si convolava a nozze politiche o si saltellava allegramente) è il più miope e autolesionista tra gli esercizi politici possibili, così come penso, sia puro dilettantismo o dissennata protervia non considerare che alla prossima tornata elettorale i veri fenomeni potrebbero essere quelli “tinti di giallo”.

Ciò che rimane però, è un senso di sgomento intellettuale, per la distanza abissale che intercorre tra le parole dette e scritte e la verità dei fatti. Penso sinceramente che si possa con fierezza partecipare e perdere con onore una campagna elettorale, con comprensibile amarezza ma con l'orgoglio d'aver mantenuto fede alle proprie idee perdere pure un seggio parlamentare che si riteneva arcisicuro, ma raccontare alla gente e a se stessi verità capovolte, questo no, questo significa perdere il contegno personale, che non deve e non può permettersi chi si è proposto e si è elevato più di una volta a voler rappresentare migliaia di individui.

Tanto vi dovevo.
Alberto N.

 

 

Commenti  

 
0 # il giusto 2018-03-10 20:55
che Salvini ne abbia dette di cotte e di crude sul Sud su questo non ci piove e nessuno e' disposto a mettere la mano sul fuoco.....pero' che il sud e' la parte d'italia piu' collusa con la mafia ,la camorra e la ndragheta e' vero e tutti lo sappiamo ,speriamo che chi si e' presentato nelle sue liste sempre x il sud non sia o lo sia stato colluso.....com plimenti ad alberto x la bella disamina,se tutti fossero come te in italia non si voterebbe piu'!!!!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+10 # sara 2018-03-10 09:11
Sono un'elettrice di centrodestra, moderata e cattolica. Mi pare chiaro che il Sig. Alberto non appartenga alla mia area politica di riferimento, ma con molta onestà bisogna ammettere che la sua civilissima e lucida analisi è riuscita a descrivere al meglio il disagio che tanti di noi hanno provato prima, durante e dopo questa campagna elettorale. Concordo con lui, bisogna ripartire dalla verità!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+12 # Francesca 2018-03-10 09:01
La classe non è acqua.
Grande esempio di come si possa con garbo ed eleganza esprimere il proprio parere ed il proprio dissenso.
Sig. Alberto concordo!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+7 # Sono io 2018-03-09 11:36
Bellissima analisi critica, vecchio o giovane ti stimo
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+3 # cittadino indignato 2018-03-09 10:59
Sia il commento di" cittadino", sia quello di "indignato" sono francamente fuorvianti. Per non confondermi con costoro, cambierò nome!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+16 # Carmen 2018-03-09 08:34
Un'analisi dettagliata ed ineccepibile quella del sig. Alberto. Complimenti per la correttezza ed appropriatezza della forma linguistica.
Mi piace immaginare che il sig. Alberto sia un ragazzo/giovano tto della nostra cittadina e non un brizzolato signore, non più tanto ragazzino.
E questo non perché non sia interessata al parere di una persona avanti negli anni, ma perché ho provato un vero piacere nel leggere le sue righe, così ben strutturate nel contenuto e nella forma, che immaginarle uscite dalla penna di un giovane rutiglianese mi riempirebbe di gioia.
Concordo appieno con quanto da Lei scritto signor/giovane Alberto.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+20 # Gigi_ 2018-03-08 20:00
Perfetto, ottimo!
....ma mo', sii generoso e compassionevole traducigli la lettera strutturandola in luoghi comuni e slogan, altrimenti non capiranno nulla :o
ps quoto Backman..... diquali idee parli?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+33 # Giacobbe 2018-03-08 19:44
Apprezzo molto la lettera ed i suoi contenuti. Sia la lega che il suo capolista hanno raccolto ciò che hanno seminato e cioè il nulla. Ammettere una sconfitta sarebbe stato un segno do onestà e coerenza, due qualità per le quali l'Altieri si è dimostrato estraneo
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
-33 # Indignato... 2018-03-08 18:44
Tanta cattiveria, invidia, rabbia, gelosia, ignoranza (se pur con ottimi vocaboli di scrittura) nei confronti di una persona che fa il lavoro del politico e di un partito che sicuramente non ha amato il sud ma che ha sempre detto la realtà.. che al sud c’è tanto marcio.. non ne vedo il motivo...
Ognuno facesse la propria campagna elettorale ...
Ognuno voti chi preferisce.. se i 5stelle sono convinti di quello che dicono (mi pare strano visto il cambiamento di pensiero ogni 2 gg) governassero così una volta per tutta gli italiani NORD E SUD capiranno nelle mani di ho si sono messi SOLO PER PROTESTA... ma comunque al Manzoni di questa lettera consiglierei di mettere tutta la rabbia gelosia e invidia in campo producendo qualcosa di positivo per se è per gli altri.. perché detto francamente della sua idea contorta e con occhi arrossati spero dal sangue e non da altro non deve importare e credo non importi nulla a nessuno.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+12 # Paolino 2018-03-09 05:21
Citazione Indignato...:
.. che al sud c’è tanto marcio..


Solo al Sud? Perche al nord sono lindi e puri come l'acqua del Po? Ma dove vivi? Il marcio e dappertutto, non solo al sud. O hai dimenticato che anche nella lega nord si mettevano i soldi in tasca, per dirne giusto una.

Citazione Indignato...:
una persona che fa il lavoro del politico


la politica e un servizio alla societa, non un lavoro. la si dovrebbe fare per un po e poi tornare a quello che si faceva prima. essere pagati semplicemente per dire che le leggi fatte da altri non vanno bene......je bell asse cuss fatig!

e comunque la campagna della lega nord e' stata fatta sulla paura (vedete video 'vi sembra giusto') e sul no alle proposte degli altri (no ius soli, no fornero, no questo e no quello)....ma questa gente ha delle proposte originali e proprie? e non dite la flat tax che e' una fesseria irrealizzabile ed un regalo ai ricchi.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
-29 # cittadino 2018-03-08 17:05
Io ho votato lega,ho votato lega non l'uomo,ho votato lega anche se mi apostrofa terrone, ho votato lega perchè per mia sfortuna posso evidenziare il divario enorme tra le strutture sanitarie ( funzionano a meraviglia !!quindi merito) il chè è molto importante per un malato ed è fondamentale al di la di tutte le critiche. Ho votato lega si perchè anche se hanno torto al novanta percento quel dieci percento di critica verso il sud mi pesa come un macigno ma ne devo dare atto perchè è la verita ! Ho votato una ideologia per la sicurezza svanita e ridicolarizzata . Spero comunque che chiunque vada a governare riunisca e non divida perchè la gente del nord al contrario è molto più disponibile di quanto crediamo noi del sud ed è l'ignoranza politica il peggior nemico.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
-4 # Ma 2018-03-08 20:50
Ottima osservazione
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+2 # terrone doc... 2018-03-08 17:49
nessuno è perfetto...
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+30 # Backman 2018-03-08 16:13
Difficile non essere d'accordo con quanto scritto. Tranne che, ahimè, per l'ultimo capoverso...Alt ieri non ha nessuna idea ed identità politica, avendo cambiato casacca già ben quattro volte nell'arco di un decennio (forse meno), *. Non si vuole giudicare nessuno, sia chiaro, la mia vuole essere solo una riflessione. I rutiglianesi hanno capito, ed ora liberamente e democraticament e hanno deciso, e ancora lo faranno in futuro. Se questo vorrà significare non votare Altieri, non si potrà certo accusarli di anticampanilism o come avviene nel comunicato e nei commenti al seguito. Si pensi che Altieri ha esordito in Athena,, poi è passato ad AN, quindi a Forza Italia. Infine con Fitto, Noi con L'Italia e adesso....vabbe lo sappiamo tutti. Loro * pensano soltanto a loro stessi, e questo credo sia in netto contrasto col senso del servizio al prossimo che la politica dovrebbe svolgere.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna