Lun30112020

Last update02:40:54 PM

banner conad 2016    banner arborea corretto  

banner2 nuovo madel

  banner giardini 900 2  




banner verna rifatto                  banner meraviglie pulito
Back Sei qui: Home Notizie Politica La sicurezza dei cittadini non può aspettare. Interrogazione M5S Rutigliano

La sicurezza dei cittadini non può aspettare. Interrogazione M5S Rutigliano

Condividi

pip-traffico-e-sicurezza

 

La strada provinciale 240, all’altezza della zona PIP di via Conversano, è da sempre scenario di incidenti e situazioni di pericolo per pedoni ed automobilisti.
Il 25 Maggio 2018, proprio in quel tratto, si è verificato un incidente mortale che ha visto coinvolte due autovetture in un violentissimo impatto.

Non c’è da stupirsi: la zona PIP di via Conversano presenta un rettilineo ad alta velocità di percorrenza con uscite a raso dalle aziende e dagli uffici, nonché traffico intenso anche di mezzi pesanti che entrano ed escono da entrambi i lati della strada.

I lavoratori delle aziende si ritrovano spesso ad attraversare la carreggiata, anche in orari serali, in una strada scarsamente illuminata e, soprattutto, senza alcun attraversamento pedonale. Mancano, inoltre, marciapiedi per il passaggio dei pedoni ed adeguati parcheggi nelle zone antistanti le aziende.
Come se non bastasse, il limite di velocità è pari a 80 km/h!

A fronte di tutto ciò, non è stato mai attuato alcun intervento concreto per migliorare la situazione, malgrado, nel corso degli anni, sia stato più volte sollecitata, da parte di cittadini e mezzi di informazione locali, l’istituzione di una conferenza di servizi con le autorità istituzionali interessate, a partire dalla Città Metropolitana di Bari (cui ne spetta la competenza).

Sarebbe possibile adoperare diverse soluzioni per mettere in sicurezza questa strada, come, ad esempio, uno spartitraffico ed una rotatoria che consentano di invertire il senso di marcia ed entrare in sicurezza nelle aziende, o, nelle more di modifiche strutturali, la riduzione del limite di velocità, l’installazione di autovelox fissi per limitare la velocità dei mezzi e la predisposizione di dossi per l’attraversamento pedonale.

La sicurezza dei cittadini non può più aspettare!
Abbiamo presentato un’interrogazione per chiedere al Sindaco:
Se è intenzione di questa Amministrazione adoperarsi al più presto per far sì che la Città Metropolitana di Bari provveda a mettere in sicurezza la strada provinciale 240 nel tratto comprendente la zona PIP;
Quali azioni si intendano proporre nell’immediatezza per raggiungere tale obiettivo;
Se, al di là delle azioni più immediate, vi sia un progetto per la completa sistemazione ed urbanizzazione della zona PIP di via Conversano.

Movimento 5 Stelle Rutigliano
Leggi la nostra interrogazione >> qui

 

pip-traffico-e-sicurezza-1

 

 

Commenti  

 
0 # cittadino2 2020-11-19 14:14
Come anche in via Adelfia
 
 
+7 # Peppino u russ 2020-11-18 17:51
Nell'ultimo periodo tutta la segnaletica orizzontale e verticale su quella strada è stata completamente rifatta a nuovo. Ho notato che arrivando da Conversano in prossimità del secondo capannone il segnale precedente del limite di velocità era di 60km/h , il nuovo segnale è di 80km/h. Mi piacerebbe capire come mai in un tratto dove ci sono accessi hai caponnoni, macchine parcheggiate tir in doppia fila che aspettano ore con le quattro frecce accese x entrare nei magazzini, dove sono avvenuti anche incidenti mortali, come mai il gran genio dell'ingegnere della città metropolitana ha pensato di elevare di ulteriori 20km/h il limite, forse i birilli con più velocità si Scansano meglio?
 
 
+2 # V.G. 2020-11-18 14:49
E che Tu hai presentato l'interrogazion e al sindaco? Il sindaco, e qualche mio amico consigliere, in campagna elettorale ha già detto che dobbiamo interrare la ferrovia, poi il sindaco si è incazzato che hanno vomitato alle giostrine, e tanto li ha fatti spaventare, che poi hanno messo anche una boma carta nel parco (come ipotizzato da questo giornale), che ha fatto saltare un cestino dei rifiuti. Evento accaduto in pieno lockdown (semi lockdown) quando non si poteva stare fuori in quella fascia oraria. Lasciateci in pace, Noi e il sindaco dobbiamo scrivere i post su fecciabuk, che siamo bravissimi a chiacchiere. Su via Noicattaro sta ancora la transenna...abb iamo fatto qualcosa? NOOOOO. Quindi è solo fiato sprecato...noi siamo intellettuali!
 
 
+4 # antonio fortunato 2020-11-18 14:14
a suo tempo si sarebbe dovuto pensare a due strade complanari di accesso ai vari magazzini. Ma è un pò tutta la viabilità che andrebbe rivista. Non è accettabile, per esempio, il passaggio per il paese (via Mola, Via due pozzi, p.e.) di grossi autotreni che rovinano il manto stradale, intasano e rendono pericolosa la circolazione. A mio parere gli autotreni dovrebbero seguire un percorso obbligato che li porti a Rutigliano tramite la Cozze/Conversan o/Rutigliano, percorso che eviterebbe di entrare nei paesi!
 

Per commentare è necessaria la registrazione (pulsante in alto a destra sotto la linea della testata)