Dom27112022

Last update10:12:01 AM

banner conad 2016    banner arborea corretto  

banner madel 2022

   

 

Back Sei qui: Home Notizie Politica Incarichi legali, nuova short list e perplessità su un paio di iscrizioni

Incarichi legali, nuova short list e perplessità su un paio di iscrizioni

Condividi

short-list-avvocati-perplessita


E’ stata pubblicata, il 17 ottobre scorso, la determina di approvazione della “short list di avvocati per il conferimento di incarichi per la difesa in giudizio del comune di Rutigliano”, elenco che viene rinnovato ogni anno. Hanno fatto istanza di iscrizione 75 avvocati (tre dei quali esclusi) che hanno scelto massimo due delle cinque sezioni relative alla tipologia di contenzioso: diritto civile, penale, amministrativo, tributario e diritto del lavoro.

Il 26 marzo scorso è stato pubblicato l’avviso pubblico “per la costituzione di un elenco di avvocati esterni” ai quali conferire gli “incarichi di difesa in giudizio del comune di Rutigliano”, con scadenza termini di presentazione della domanda al 27 aprile successivo, termine prorogato al 27 maggio. Circa i “requisiti” di “partecipazione”, nel bando se ne leggono diversi, ma ce n'è uno abbastanza dirimente: l’avvocato “non” deve “avere in corso, alla data della presentazione della candidatura, in proprio o in qualità di difensore di altre parti, cause promosse contro il Comune di Rutigliano”. Lo stesso requisito è ribadito, pari pari, all’art. 3 del Disciplinare per il conferimento di incarichi legali esterni.

Nella colonna “Cause incompatibilità” dell’elenco pubblicato, a tutti gli avvocati è scritto “NO”, quindi, stando all’elenco pubblicato, nessuno avvocato è incompatibile, tutti soddisfano il requisito di assenza di cause contro il comune.

Ora, da una ricerca fatta sull’albo pretorio del comune di Rutigliano, è venuto fuori che ci sono due avvocati -presenti nella short list- che figurano tra i patrocinanti legali in cause contro lo stesso comune di Rutigliano, cause ancora in itinere; per una di queste il comune, a settembre scorso, ha deciso di resistere in giudizio.

Nel caso non si tratti di omonimia, riteniamo che quelle due istanze non avrebbero dovuto essere accolte.

 

Commenti  

 
+14 # Cittadino 6 2020-10-28 14:44
*
Poveri noi cittadini a pagare tasse......e senza ottenere servizi in cambio delle tante ed esagerate tasse.....
grazie amministrazione
Per non aver fatto nulla da quando state voi
*
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna