Gio13082020

Last update06:34:28 PM

banner conad 2016    banner arborea corretto  

banner2 nuovo madel

  banner giardini 900 2  

 

 

banner verna rifatto     
Back Sei qui: Home Notizie Politica Il sindaco di Noicattaro «Non vi dirò il numero dei positivi», uno strano comportamento

Il sindaco di Noicattaro «Non vi dirò il numero dei positivi», uno strano comportamento

Condividi

covid-a-noicattaro-1


di Gianni Nicastro

Il sindaco di Noicattaro, Raimondo Innamorato, ieri ha assunto una posizione strana circa i dati sui casi covid-19 nel suo comune, uno dei più colpiti della città metropolitana dopo Bari.

«Non vi dirò il numero dei positivi che è emerso dai tamponi che sono stati fatti, perché non voglio alimentare articoli, non voglio incentivare l’attività dei giornalisti che scrivono su questo caso», ha detto ieri nella sua consueta diretta facebook. Perché? «Non ritengo sia giusto -ha aggiunto- fare cronaca su un circostanza difficile che sta mettendo in difficoltà la nostra comunità, il personale dipendente di quella struttura, i familiari dei pazienti… Non voglio dare dei numeri».

Mi permetto di far notare al sindaco Innamorato, da me più volte contattato senza risposta, che in tutto il mondo si fa cronaca sull’epidemia e sul numero dei casi che, dell’epidemia, è l’aspetto più importante perchè ne indica la diffusione. E proprio perché i numeri sono importanti, mi permetto, ancora, di far notare al sindaco di Noicattaro che i cittadini hanno il diritto di conoscere, di essere correttamente informati e i giornalisti il dovere di informare altrettanto correttamente. Questo non significa che un sindaco non possa riferire lui direttamente quello che succede nel proprio comune, come sta avvenendo in tutta Italia da parte di migliaia di sindaci. Quello che non si capisce è il rifiuto di comunicare dati di grande, stringente, interesse pubblico, come i “numeri” dei contagiati, in piena pandemia Sars-Cov-2.
covid-a-noicattaro
Forse è successo qualcosa che io non conosco. Qualche giornalista, o giornale, ha fatto cattiva informazione su Noicattaro, ha strumentalizzato, distorto la realtà. Se, però, non è successo nulla del genere, allora Innamorato ha sbagliato e non poco.

Dire che non si vuole “alimentare articoli”, vuol dire che non si vuole che i giornali scrivano su un fatto senza precedenti nella storia locale e mondiale. Ancora peggio è dire che non si vuole “incentivare l’attività dei giornalisti che scrivono su questo caso”, il che significa che i giornalisti non devono scrivere su quello che sta succedendo nella casa di riposo di Noicattaro, cioè su fatti  drammaticamente comuni a tante altre case di riposo per anziani in Italia. Nessuno, in Italia, nessun altro sindaco -che io sappia- ha assunto un simile atteggiamento in relazione a vicende dello stesso tipo.

C’è poi un’altra questione sulla quale Innamorato non è stato chiaro: il numero complessivo dei casi Sars-Cov-2 a Noicattaro. «Abbiamo 5 casi di cui 2 negativizzati e i 2 dipendenti di questa struttura», ha detto nella diretta facebook del 2 aprile; si tratta, quindi, di cinque casi più due operatori della casa di riposo, oltre a tutti gli altri censiti e che riguardano la stessa struttura. In sostanza i casi a Noicattaro sarebbero 30, i cinque di cui ha parlato il sindaco e i 25 della Nuova Fenice di cui abbiamo letto sui giornali. A questi si aggiungono due morti in due giorni (2 e 3 aprile), due anziani della stessa casa di riposo.

Se i casi sono complessivamente trenta questo dato stride con il bollettino epidemiologico regionale di ieri, la cui cartina dei contagi assegna al comune di Noicattaro il colore rosso, quello più intenso, che indica casi “>51”, cioè oltre 51. Secondo il bollettino regionale, dunque, a Noicattaro i caso sono minimo 51.

Urge una operazione di chiarezza da parte del sindaco Raimondo Innamorato, dica, ai suoi cittadini innanzi tutto, ma anche a noi giornalisti, quanti sono i casi Sars-Cov-2 nel suo comune, complessivamente e riferiti alla casa di riposo in modo particolare.

Io che sono di Rutigliano, come cittadino prima ancora che come giornalista, voglio sapere se tra i contagiati della casa di riposo ci siano anche operatori di Rutigliano, perché da giorni circolano voci di un paio di operatori della Nuova Fenice di Rutigliano contagiati.
Non è curiosità, non è sensazionalismo, tanto meno è allarmismo; semplicemente è giusto che le comunità dei due comuni sappiano quello che realmente sta succedendo sui loro territori. Non è giusto, e neanche corretto, che siate solo voi sindaci a sapere come stanno le cose.

 

 

Commenti  

 
+4 # Paolo 2020-04-06 20:07
Direttore vederla sbeffeggiato nei vari gruppo del nostro paese da chi crede ogni cosa che il sindaco dice nelle sue dirette e quindi al posto di ringraziarla affermare che lo fa per i click e che la sua pagina è piena di sponsor mi mette una tristezza... Come ancor più triste è stato leggere stamattina il sindaco di Putignano che con semplicità e linearità ha parlato del focolaio nel proprio paese dando tutti i dati dei contagiati tra dipendenti e pazienti, putignanesi e non mi ha messo l'angoscia... Perché non abbiamo noi un sindaco così? Perché siamo costretti a non sapere, a subire i suoi comportamenti? ! Noicattaro non è una sua proprietà privata e noi abbiamo il diritto di essere informati di ogni cosa come fanno tutti i sindaci!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+11 # NY 2020-04-05 12:53
Bravo Direttore, sono pienamente d'accordo con te. Infatti voler nascondere i numeri e un segno di debolezza e poca trasparenza da parte di chi crede essere il Padrone di una comunità. Questo Signore insieme ad altri 2 Sindaci limitrofi e amici sono un copia e incolla in tutto..........
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+6 # Noiana 2020-04-05 09:43
Grazie per le sue corrette e coerenti informazioni, sig. Nicastro.
È chiaramente evidente che il sindaco di Noicattaro è molto provato da questa pesante ed anomala situazione.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
-4 # Confuso 2020-04-05 06:20
Il sindaco forse si é espresso in maniera poco felice nell'esposizion e dei numeri. La tensione é tanta.
I positivi sono 51 di cui x sono nojani mentre y sono dei paesi limitrofi, ma stanno tutti "rinchiusi" a Noicattaro in quarantena fiduciaria o obbligatoria. I numeri che riporta la tabella sono corretti perché stanno nel territorio nojano la loro quarantena.
Ieri il sindaco Valenzano si é " preso" i due casi a Rutigliano ma ha specificato che sono in altra struttura già da alcuni giorni.
Adesso vorrei dire ma cosa cambia tra 51 o 45 o3 o 5?
Non bisogna abbassare assoluta guardia!
Al sindaco vorrei suggerire, di mettere al suo fianco un addetto stampa che abbia rapporti con l'esterno, lo stress fa brutti scherzi e al momento bisogna essere orientati verso un unico obiettivo gestire il momento, informare e sanzionare seriamente i trasgressori.
Buona domenica delle palme.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+7 # Mah 2020-04-05 12:52
È il sindaco che la prende sul personale e pensa di fare una brutta figura se i casi sono 51 o 45 o 3. Dire quanti sono i casi nella struttura è un suo dovere soprattutto da chi si proclamava paladino della trasparenza.
La cronaca deve fare il suo lavoro e dire cosa sta succedendo nella struttura.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
-3 # Confuso non 2020-04-05 23:30
Condivido quanto scritto da lei.
Qui si é comunità. Tutti si é tesi per la situazione ma non si può negare l'informazione.
Sicuramente il sindaco nojano farà un passo indietro (speriamo)
La situazione della "casa" é difficile da gestire per tutti.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+10 # Noiano 2020-04-04 23:13
Stasera per la prima volta mi sono vergognato di essere noiano, sentire dire il proprio sindaco che gli importa solo dei cittadini noiani non come territorio ma proprio come originari di noicattaro mi fa rabbrividire!! In questa guerra le vittime sono tutte uguali a prescindere dal paese e a me dispiace per tutti. Ecco ci tenevo a dirvelo! Noi noiani non siamo tutti uguali!!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+11 # Bravo gianni 2020-04-04 22:24
Gianni hai tutta la mia solidarietà! Trattare in questo modo i giornalisti e la libertà di informare, spargere disinformazione e maldicenza insinuando che lo si faccia per strumentalizzar e o soldi significa screditare senza diritto di replica della controparte! Bene hai fatto a fare un quadro della vicina Noicattaro e delle domande utili per la cittadinanza, siamo quasi lo stesso paese!!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+7 # Mah 2020-04-04 22:01
Vedendo l'ultimo video del sindaco Innamorato direi che sto virus lo sta portando all'esaurimento nervoso
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+3 # Vito Petino 2020-04-04 19:16
Falso il dato di Bari, così come quello dei paesi limitrofi. Se vero, allora anche i limitrofi hanno la stessa percentuale. Troppi i contatti fra paesi addossati uno all'altro per evitare il contagio ...
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+10 # Pino 2020-04-04 18:55
Il territorio appartiene ai cittadini prima che al primo cittadino [Sindaco] .Sapere la situazione del covid 19 contribuisce a prendere consapevolezza della realtà, a non abbassare la guardia e a convincere gli scettici che il pericolo è concreto in casa propria.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+10 # Romelo 2020-04-04 18:51
La tabella sopra inserisce Noicattaro tra i Comuni più colpiti dell'area. Quindi caro Innamorato cosa vorresti secretare? No al bavaglio dell'informazio ne
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+4 # Limor Touch 2020-04-04 17:54
Citazione:
perché da giorni circolano voci di un paio di operatori della Nuova Fenice di Rutigliano contagiati
Lo ha appena confermato il sindaco di Rutigliano nella sua ultima diretta.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+2 # cittadino 2020-04-04 17:41
Questo per i signori del popolo sapete cosè ; quando si tace anche a chi fà informazione sprofondiamo nella " non democrazia" ovvero quelle colpe che tanto vengono additate ai fratelli lombardi leghisti e non le cui ore meritano molto rispetto. Mi auguro che il Sindaco forse al momento non ha dati forniti dalla centrale perchè signor Sindaco se fosse vero che non vuole esporre dati per una qualsiasi ragione allora io se fossi cittadino noicattarese mi preoccuperei molto ma molto molto.......far ebbe capire allora che siamo pieni ? O no !
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
0 # Angie 2020-04-06 10:18
Intanto gli abitanti di Noicattaro si chiamano "nojani", mi sembra strano che i paesani dei comuni limitrofi non lo sappiamo...! Ignoranza?
Il problema oggi è STARE CHIUSI DENTRO CASA!
Solo così il contagio non si trasmette! Con la polemica non si risolve nulla! Noicattaro-Ruti gliano sono così vicino che basta allungare la mano per toccarsi! Che nella Casa di Riposo ci siano non nojani, fa abbassare il numero dei contagiati del paese... Tutto dipende dal punto di vista! CIÒ CHE CONTA È SCONFIGGERE QUESTO MALEDETTO VIRUS! TUTTI INSIEME! TUTTO IL MONDO!
una pugliese dal centro Italia dove i contagiati ed i decessi sono molti!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna