Dom08122019

Last update12:24:09 PM

banner conad 2016    banner arborea corretto  

banner madel nuovo

   banner odusia libreria  

banner sagra pettola
 
     
            banner comune natale 2019



banner babbo natale shoppine 2017

 
banner cas dalba
    banner bella e naturale  
  banner-verna modif

 banner gio collection
    banner pagliarulo
   banner valentina boutique-corretto

 banner mediaphone

   banner overkids RUTIGLIANO
 
  banner tesori del forno

 banner fratelli settanni
 
  banner bistrot 06

   banner hakuna matata

banner-punto-luce2

   banner la coccinella
 
  banner la casa di carta cartolibr

banner madre-terra-nuovo

  banner dioguardi fotografia

  banner pronto ufficio
banner perniola 400px   banner-castiglione
  banner la cicogna
 
Back Sei qui: Home Notizie Politica Danneggiata l’auto dell’assessore ai servizi sociali Giuliana Creatore

Danneggiata l’auto dell’assessore ai servizi sociali Giuliana Creatore

Condividi

comune-ingresso


E’ successo fuori della scuola Don Tonino Bello lunedì scorso, tra le 19.30 e le 21.00, proprio nel giorno in cui si celebra la giornata internazionale contro la violenza sulle donne. Quando è tornata all’auto, l’assessore ai servizi sociali ha trovato le quattro gomme ripetutamente forate, rese totalmente irrecuperabili, e la carrozzeria pesantemente rigata sulle fiancate, sul cofano e sul portellone. Un vile atto vandalico dall’aspetto intimidatorio.

«Questi stereotipi intimidatori restano tali se sortiscono l'effetto per il quale sono stati messi in atto. E' per questo motivo che abbiamo deciso di condividere con la cittadinanza quanto accaduto» ci ha detto Giuliana Creatore. «A prescindere -ha aggiunto- dal fatto che destinatario di tale gesto sia stata io, l'assessore al welfare, l'amministrazione tutta continuerà a lavorare senza farsi intimidire, così come ha sottolineato ieri il sindaco Giuseppe Valenzano comunicando la notizia sui social».

«Personalmente -ha concluso l’assessore- ringrazio tutti per la vicinanza dimostrata, i messaggi e le chiamate sono state tantissime, e mi hanno convinta che stiamo procedendo per la strada giusta. Perché sono molto più numerose le persone che rifiutano la logica dell'intimidazione, della paura, del ricatto. Avranno sgonfiato quattro gomme, ma andiamo avanti a vele spiegate».

L'accaduto è stato dall'assessore denunciato ai carabinieri.

 

You have no rights to post comments