Ven15112019

Last update04:10:42 PM

banner conad 2016    banner arborea corretto  

banner madel nuovo

   banner corretto musical break  



banner babbo natale shoppine 2017

 
banner cas dalba
  banner bella e naturale  
banner-verna modif

 banner gio collection
  banner pagliarulo
 banner valentina boutique-corretto

 banner mediaphone

 banner overkids RUTIGLIANO
 
banner tesori del forno

 banner fratelli settanni
 
banner bistrot 06

 banner hakuna matata

banner-punto-luce2

 banner la coccinella
 



banner madre-terra-nuovo

banner-castiglione
 
banner dioguardi fotografia
banner perniola 400px



 

 

 

Back Sei qui: Home Notizie Politica Enologia e gastronomia italiana, gli emendamenti dell'On. Galizia alla proposta di legge

Enologia e gastronomia italiana, gli emendamenti dell'On. Galizia alla proposta di legge

Condividi

francesca-galizia-2

 

È con grande interesse che mi sono occupata della proposta di legge in materia di “Disposizioni per la valorizzazione della produzione enologica e gastronomica italiana” A.C. 1682 - dichiara la Deputata Francesca Galizia, entrata solo poche settimane fa in Commissione Agricoltura.
Il testo secondo me - ci fa sapere la Galizia - necessitava in alcuni punti di una rivisitazione. Ho, quindi, presentato degli emendamenti, subito accolti e oggi accettati dal Mipaaf con esito favorevole.

Nello specifico - precisa l’Onorevole - ho ritenuto importante che all’Art.4 (“Sostegno alla ricerca nel settore vinicolo e gastronomico italiano”) nell’attivazione di specifici percorsi formativi oltre a università e, dunque, ai corsi universitari, dottorati di ricerca, master e corsi di formazione, fossero incluse anche le Fondazioni ITS ed i loro corsi del settore agro-alimentare. Ho, inoltre, pensato fosse utile nello stesso articolo inserire un punto ex novo circa l’attivazione ed il potenziamento dell’attività di ricerca teorica ed applicata di spin-off universitari iscritti nello schedario Anagrafe Nazionale delle ricerche del Miur.

Anche nell’ambito dell’Art.5 - prosegue la Deputata pentastellata - ho richiesto che fossero inseriti alla voce “Istituzione della Commissione dell’enogastronomia di qualità” anche due rappresentanti, oltre a quelli già citati nel testo originario, appartenenti al Ministero della Salute, scelti tra funzionari e dirigenti esperti nel settore della sicurezza alimentare, i quali attraverso le loro competenze possono garantire alimenti sicuri e promuovere un'alimentazione corretta, in linea con la missione della Direzione generale per l'igiene e la sicurezza degli alimenti in capo al Ministero della Salute.

Infine, con riferimento all’Istituzione della Commissione dell’enogastronomia di qualità - la quale ogni anno adotta le linee programmatiche e operative per la realizzazione dell’Atlante annuale, redatto anche avvalendosi delle informazioni raccolte dagli studenti delle scuole - era a mio avviso opportuno aggiungere tra gli altri anche gli studenti degli Istituti Tecnici Superiori (ITS), anch’essi con indirizzo agrario, agroalimentare e agroindustriale.

Sono molto soddisfatta dell’ottimo risultato conseguito e dei contributi dati, specie di quelli relativi da un lato agli ITS e dall’altro agli spin-off universitari - conclude la Deputata entusiasta e compiaciuta -.

I primi, gli ITS, rivestono sempre più un ruolo centrale nel sistema formativo post diploma, combinando formazione e impresa e rispondendo così a quanto l’Europa da tempo chiedeva. Esso sono “scuole speciali di tecnologia” in grado di costituire un canale formativo di livello post-secondario, parallelo ai percorsi accademici;sono un'eccellenza poco conosciuta in grado di formare tecnici superiori nelle aree tecnologiche strategiche per lo sviluppo economico, agroalimentare nel nostro caso specifico, e la competitività. Secondo l’Ocse le nostre scuole di tecnologia post diploma registrano un tasso di occupazione dell'82%.

I secondi, alcuni spin-off, svolgono, tra altre cose, attività di ricerca applicata e sviluppo sperimentale agricolo, rurale agroalimentare, e favoriscono la condivisione e divulgazione delle competenze scientifiche a livello nazionale e internazionale in ambito sia pubblico che privato.

Con cordialità.

Dott.ssa Stefania Girone
Collaboratrice Onorevole Francesca Galizia

 

Commenti  

 
+4 # peppino 2019-10-31 15:56
visto che fa parte della commissione agricoltura può dire alla ministra Bellanova che gli imprenditori agricoli del suo paese non sono dei delinquenti e che la legge sul caporalato va rivista con massima urgenza???
le sarei grato
Buon lavoro
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna