Lun19082019

Last update06:04:58 PM

banner conad 2016    banner arborea corretto  

banner madel nuovo

   banner corretto musical break  


banner Agosto 2019

Back Sei qui: Home Notizie Politica Chiuso il punto di primo intervento, attivato il 118 a Rutigliano

Chiuso il punto di primo intervento, attivato il 118 a Rutigliano

Condividi

118-a-rutigliano



Da stamattina il punto di primo intervento ha smesso “la propria attività”, si legge sul cartello affisso di fianco alla sua porta, al piano terra dell’ex ospedale. Chiude, dunque un presidio dalle limitate prestazioni sanitarie, spesso -pericolosamente- scambiato per pronto soccorso. Al suo posto, dalle 8:00 di stamattina, si è insediata la postazione del 118, tanto richiesta, voluta, agognata dai cittadini e dalle forze politiche della città.

118-a-rutigliano-1A gestire questa postazione dell'emergenza è stata chiamata la Protezione Civile di Rutigliano con la sua autoambulanza. Stamattina alle 9:00, un’ora dopo l’attivazione del 118, c’è stata una chiamata, il primo intervento di soccorso. Riteniamo che, nel cambio di presidio, da punto di primo intervento a 118, il paese ci abbia guadagnato. La presenza in loco di una postazione del 118 significa rapidità di intervento in casi di emergenze di ogni tipo.

Da oggi una chiamata al 118 da Rutigliano fa muovere l’ambulanza da Rutigliano, si accorciano di moltissimo i tempi di intervento che, spesso, sono determinanti per la vita delle persone bisognose di soccorso. A meno che la postazione locale dell’emergenza non sia impegnata altrove, può succedere, certo; in questo caso l’intervento arriva dalla postazione libera più vicina.
118-a-rutigliano-2
 «Appena insediato, una delle primissime questioni che ho trovato sulla mia scrivania è stata l'imminente ed inevitabile chiusura del Punto di Primo Intervento di Rutigliano» ha scritto il sindaco stamattina sul suo social. «Mi sono subito attivato per trovare una soluzione perché non potevamo permettere di lasciare la cittadinanza sprovvista di un servizio così importante». «Per questo -si legge nel post- ho chiesto subito un incontro al Direttore Generale ed il 9 luglio sono stato ricevuto nella sede operativa ASL. Qui abbiamo ottenuto un importantissimo risultato: a fronte della chiusura del PPIT fin dalle 8 di stamattina qui a Rutigliano è già operativa h24 una postazione mobile medicalizzata del 118».

Dopodiché Giuseppe Valenzano ha ringraziato «il Direttore Generale ASL Bari, Dott. Antonio Sanguedolce e il Direttore del SET 118 ASL Bari, Dott. Antonio Dibello». «Abbiamo provato ad ottenere il meglio per Rutigliano e ci siamo proprio riusciti» ha scritto ancora il nuovo sindaco. «Ma -ha aggiunto- non basta. Stiamo continuando a lavorare affinché il presidio di Rutigliano torni a vivere con un'offerta di servizi efficaci e soprattutto efficienti per tutti noi».

 

 

 

Commenti  

 
0 # Centodiciottista 2019-07-20 14:41
Affidamento diretto? E con quale criterio?! La gestione del 118 alle associazioni va assegnata dopo un regolare bando di convenzione che comprende la valutazione dei requisiti e l'assegnazione di un punteggio.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+5 # Augusto 2019-07-17 09:22
L'ospedale di Rutigliano è stato un vanto della nostra comunità e fino a 20-25 anni fa era ben funzionante con vari reparti! Poi con le politiche regionali di contenimento della spesa sanitaria è stato ridotto al nulla nel silenzio di tutti noi rutiglianesi; per non parlare di altri ospedali della Provincia e altri chiusi in nome di un debito fatto dai politici alla Regione e noi paghiamo le conseguenze! Se c'erano i nostri nonni non sarebbe accaduto tutto questo! E poi pensano a fare gli ospedali in Africa!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+13 # Gigrobot 2019-07-17 08:49
Il sindaco scrive 'abbiamo ottenuto un importantissimo risultato... è già operativa h24 una postazione mobile medicalizzata del 118'. Il sindaco omette pero' nel suo post facebook che questa e' l'ambulanza della protezione civile di Rutigliano, finanziata anche dal comune mi pare, e che a bordo mi sembra non ci sia un medico. Questo gia' c'era a Rutigliano. L'unica differenza e' che le telefonate al 118 ora vanno alla protezione civile. E' questo l'importantissi mo risultato? Tra l'altro questa ambulanza e' spesso impegnata nel trasporto dei pazienti in dialisi agli ospedali vicini. E' questo l'h24? Sin dall'inizio della campagna elettorale e' stato deprimente per me, che ho sempre votato a sinistra, vedere che la sinistra a Rutigliano e' diventata degna del miglior stile berlusconiano di comunicazione, ovvero quello di descrivere una scorreggietta come se fosse un uragano.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
-1 # .... 2019-07-17 10:19
hai votato a sinistra? .... bah!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+4 # Licius 2019-07-16 18:31
Il Primo Intervento , lo dice la parola stessa, serviva a soddisfare piccole esigenze mediche e smistare quelle più serie.Ora tutti a Carbonara ad intasare ulteriormente il già caotico Pronto Soccorso. Continuiamo a tagliare sulla salute della gente e sperperare fondi su accessori.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+8 # Zarrovich 2019-07-16 17:07
Una postazione gestita da volontari allora, senza medico a bordo o sbaglio
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
-1 # Pino56 2019-07-16 15:52
Quanto manca l'ambulanza interviene noicattaro o la postazione di triggiano e via di seguito .inoltre leggendo i post ma quante ambulanze volete 1 postazione basta e avanza.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+4 # Pinuccio 2019-07-16 15:33
Grazie Sindaco per la chiusura del primo intervento. Primo grande obiettivo raggiunto.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+5 # Cittadino 2019-07-16 15:16
Io francamente non capisco più niente . Questa è l autobulanza della protezione civile di Rutigliano, che quindi ora e diventata 118 in seguito a sovenzionamento ?come funziona? ed il medico che stazionava nel punto di primo intervento, sarà presente h 24 su questo mezzo, oppure dobbiamo aspettare kmq e sempre l'auto medica? Vedete di finirla di prendere in giro.Quel poco che avevamo con la presenza del primo intervento, Rutigliano ora non l'ha piu ',e non ce da dire, che è quello che ha trovato sulla scrivania, e cosi abbiamo scaricato il problema, lei sindaco, doveva trattenere il presidio a tutti i costi per il bene di Rutigliano e di tutti noi, indifferentemen te alla politica . Questo è un fallimento per la città intera.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+6 # Dubbioso 2019-07-16 13:59
In caso di due chiamate, due possibili infatti, cosa succede? Chi si prende la responsabilità di far aspettare un ambulanza da più lontano ad uno e soccorrere L altro?
In poche parole bisogna essere fortunati ad essere i primi ad aver chiamato.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+3 # Logica 2019-07-16 15:21
Sarebbe senza dubbio un'emergenza, ma in quel caso, chiamando il 118, verrà inviata un'altra ambulanza, che ci metterà solo qualche minuto in più ad arrivare. Il punto di primo intervento non avrebbe mai gestito né uno, né più infarti contemporaneame nte: anche loro avrebbero dovuto chiamare un'ambulanza per raggiungere il PS più vicino.
Rutigliano ci ha guadagnato tanto, con questo cambiamento, e non soltanto in termini economici.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+6 # Winnie 2019-07-16 14:51
Non si può mica presidiare un paese con un ambulanza a persona!
Le ambulanze devono essere allertate con criterio dal cittadino e non per semplici epistassi o trasporti secondari
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
-4 # Speranza 2019-07-16 14:15
Bhe.. ma sicuramente e lo spero ci sara piu di un autoambulanza!!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
-1 # Papocchio 2019-07-16 15:28
Bhe, hbe, beh, hma, mha,mah...ma dove cazzo si mette questa "H"
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+1 # Papocchio 2019-07-16 15:26
Beh, si, almeno una dozzina. Pronte a tutto!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna