Gio18042019

Last update05:59:57 PM

banner conad 2016    banner arborea corretto  
banner madel nuovo                  banner fast2  



Per gli spazi di pubblicità elettorale e le interviste ai candidati sindaco in campo, contattare la redazione: redazione@rutiglianoonline.it

Back Sei qui: Home Notizie Politica In relazione ai fatti di ieri Carmine Iaffaldano scrive al prefetto

In relazione ai fatti di ieri Carmine Iaffaldano scrive al prefetto

Condividi

carm iaffaldano-candidato-sindaco


Rutigliano, 15 marzo 2019

Raccomandata a/r Al Prefetto di Bari
SEDE

Oggetto: richiesta di rafforzamento del controllo del territorio attraverso una presenza maggiore delle Forze dell'Ordine nel Comune di Rutigliano.

Egr. Sig. Prefetto,
Le scrivo in qualità di cittadino e candidato sindaco del Comune di Rutigliano, ove nelle ultime ore, purtroppo si sono verificati fatti estremamente gravi, di cui Lei è sicuramente già a conoscenza.
Come ha riportato anche la stampa, difatti, nella giornata di ieri 14 marzo, vari episodi di violenza, da troppo tempo sottovalutati, hanno avuto il loro epilogo, sfiorando la tragedia: una banda di giovani albanesi ha posto in essere un vero e proprio agguato nei confronti di altri loro connazionali, utilizzando un autoveicolo lanciato ad alta velocità contro di loro, in pieno giorno ed in una pubblica via centrale e trafficata.

Gli stessi erano in possesso di armi – un ascia ed una pistola – che hanno utilizzato nelle ore successive per terminare la loro “spedizione”, ferendo a colpi d’ascia un loro connazionale. La gravità dei fatti e la violenza con cui è avvenuta l’aggressione lascia peraltro intravedere la creazione di una pericolosa faida tra bande di criminali, che ha inevitabilmente generato uno stato di timore da parte di tutti i miei concittadini, i quali già da tempo, a causa di fenomeni delinquenziali sempre più frequenti, avvertono una percezione di insicurezza e illegalità diffusa.

Ritengo che la tutela dell’ordine pubblico, in tutte le implicazioni in cui può manifestarsi, sia uno degli obiettivi prioritari sul quale occorre mantenere un elevato livello di attenzione, in quanto da essa dipende l’ordinato svolgimento della vita civile e la possibilità, per ogni cittadino, di esercitare i diritti e di godere delle libertà fondamentali riconosciute nel nostro ordinamento costituzionale.

Indubbiamente è compito delle Istituzioni Territoriali ed in particolare del Sindaco in carica, assumere tutte le iniziative di sicurezza e prevenzione sociale, atte al miglioramento della vivibilità ed alla qualificazione dei luoghi di vita ed al contrasto dei fenomeni di disagio sociale e di degrado urbano. Ma, in qualità di candidato Sindaco e soprattutto in qualità di cittadino, ritengo che l’integrità fisica delle persone e la sicurezza urbana siano un bene pubblico troppo importante che va tutelato anche attraverso attività congiunte e sinergiche tra più soggetti istituzionali, nel rispetto delle competenze dei singoli soggetti e dell’organo Prefettura individuato dalla legge come titolare del potere di coordinamento.

Visti i continui furti, atti di vandalismo e aggressioni avvenuti nel Comune di Rutigliano, pertanto, è evidente la necessità di un potenziamento delle azioni e degli interventi finalizzati alla prevenzione dei delitti che incidono su problematiche locali con
risvolti sociali. Il lavoro encomiabile che già svolgono le Forze dell’Ordine sul territorio, purtroppo non è più sufficiente a contenere un fenomeno che sta assumendo dimensioni e modalità preoccupanti.

Con la presente quindi, si chiede un maggior presidio da parte delle Forze dell'Ordine nel Comune di Rutigliano e nelle zone limitrofe, potenziando in termini numerici le Forze di Polizia e prevedendo anche l’intervento di Unità Cinofile, al fine di porre in essere controlli capillari e pattugliamenti costanti.

La richiesta di maggior sorveglianza è condivisa e richiesta a gran voce da tutte le famiglie del Comune di Rutigliano al fine di veder riconosciuto il diritto alla sicurezza e all'incolumità dei nostri figli.

Sono e siamo certi che S.E. il Prefetto, vorrà prendere in considerazione quanto rappresentato.

Ossequiosi saluti.
Dott. Carmine Iaffaldano

 

Commenti  

 
+6 # Cittadino 2019-04-06 01:17
Candidato sindaco Iaffaldano si rende conto dell affluenza che ha avuto il 04 aprile a sala Mons. Didonna una coalizione forte a detta sua e dei segretari di partito che riesce a malapena ad occupare i posti a sedere.... Fallimentare inaccettabile come cosa eravate esattamente la stessa gente che vi vedete tutte le sere se questo il buongiorno..... si rifaccia bene i conti sopratutto con gli Altieri e suo segretario se riescono a garantire questo risicato risultato
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+6 # beh 2019-03-17 12:14
Caro dott. Iaffaldano, non ho visto la stessa solerzia nello scrivere al Prefetto quando è avvenuta una sparatoria tra rutiglianesi, ancora una volta dimostra la sua piccolezza e se permette il suo razzismo come il capitano della lega. Vorrei proprio vedere se nella sua famiglia di proprietari terreni sono così poco inclini ad utilizzare mano d'opera albanese soprattutto in estate quando la ricerca di personale agricolo diventa una impresa per molte ditte. Si svegli e non ripeta come un mantra le cavolate di Salvini ormai avete perso non solo l'umanità ma la decenza di parlare e di intervenire. Si faccia un esame di coscienza.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
0 # Bat 2019-03-17 14:41
Eccelso BET, forse hai trascurato che a differenza di quell'episodio che hai citato, i cui responsabili comunque sono stati individuati ed arrestati (e preciso che solo uno era nostrano) 'efferatezza degli eventi criminosi tra questi clan albanesi, hanno destato una certa pericolositá sociale per le condotte reiterate in diversi luoghi e momenti. Non trovi qualche differenza?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+8 # mah 2019-03-16 17:34
perchè non scrive al suo capitano che ha promesso di assumere più poliziotti? oppure ci dobbiamo difendere da soli come pretende con la legge sulla sicurezza? o con le ronde di volontari come fanno al nord? Dottore rientri in sé è ancora in tempo per ravvedersi e da cristiano ammettere che siete nelle mani di un uomo che ha perso la sua umanità.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+6 # RACIOPPO 2019-03-16 16:45
..caro amico ti scrivo...
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
-4 # MARFORIO 2019-03-16 07:33
– un ascia ed una pistola – .
Ma l'apostrofa manca per vicinanza alla lingua albanese.

Comunque, dato l'itagliano è sicuro che è produzione propria della sezione di rutigliano della lega.

Dottore, si facci scrivere le lettere da chi ne capisce....eppo i per una lettera così lunga......"Pep piniello le pizze passano a due!".

Salumi
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+6 # Arlecchino 2019-03-16 07:28
il Comune iniziasse a fare i controlli sulle cessazioni di fabbricato e contratti di affitto, visto che molti sono in nero e di conseguenza non pagano le tasse comunali sopratutto quella dei rifiuti , poi fare controlli a tappetto nelle campagne e colpire sopratutto i Proprietari terrieri .
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+3 # Il gigante 2019-03-15 23:36
Caro Dottore la prima cosa che deve fare il sindaco di Rutigliano è quella di attivarsi nei controlli a tappeto delle case occupate dagli stranieri.
Non è possibile che dentro pochi metri vivono più persone del previsto, pertanto questo è un primo passo;
Seconda cosa verificare se questa gente ha il permesso per soggiornare in Italia, perché ho il presentimento che molti agricoltori prediligono gli irregolari in modo tale da farli lavorare a nero.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
-10 # Basta 2019-03-15 22:38
Finalmente uno che passa dalle parole ai fatti!
Grazie dottore
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna