Sab17112018

Last update09:20:06 AM

banner conad 2016    banner arborea corretto  
banner madel nuovo  banner grande frat sett  


banner babbo natale shoppine 2017

banner la coccinella  banner perniola alimenti  banner-madre terra corretto   
banner pagliarulo banner cas dalba  banner la cicogna  
 banner menelao  banner gio collection  banner bistrot 06  
 banner hakuna matata  verna banner  nuovo  banner fratelli settanni  
 banner l albero delle caramelle  banner fantasie del corso  banner-castiglione  


Messaggi promozionali, sezione in allestimento

Back Sei qui: Home Notizie Politica Stamattina, sopralluogo tecnico alla piscina comunale per “rimetterla in funzione”

Stamattina, sopralluogo tecnico alla piscina comunale per “rimetterla in funzione”

Condividi

piscina-verifica


“E’ intento dell'Amministrazione rimettere in funzione l'impianto natatorio di Via Adelfia ormai in disuso da qualche anno”, è quello che si legge in una determina dell’ufficio tecnico con la quale è stato affidato, a una ditta specializzata, il “test di verifica” idraulica e degli impianti della piscina comunale.

Se si esclude la vigilanza, riattivata dopo la devastazione e i furti di rame denunciati in un reportage di Rutiglianoonline pubblicato a giugno del 2015 (qui) e la polizza assicurativa sugli incendi, questa determina è l’unico atto prodotto dalla Romagno2 sulla piscina che riferisce l’intenzione di rimetterla in funzione.

A nove mesi dalle prossime elezioni comunali, l’amministrazione, dunque, vuole riattivare la piscina ferma dal 2012. La notizia è interessante e risale al 17 maggio scorso, data della determina (la n. 572).

La verifica degli impianti è stata affidata a una società di Monopoli, la “Ditta Acqua Expert di Arturo La Torre”. A un costo complessivo di 4.270 euro, questa ditta deve effettuare la “Verifica statica della tenuta idraulica della vasca con riempimento della stessa tramite adduzione di acqua”, la “Verifica dinamica dell'impianto di circolazione” e “dei filtri a sabbia”, e la “Verifica dei sistemi di dosaggio dei prodotti chimici”.

Proprio stamattina la ditta in questione è stata sul posto insieme all’ass. Patrizia Meliota e a un idraulico. La delegazione tecnico-politica ha dato un’occhiata all’impianto dell'acqua trovandolo, a prima acchito, in buone condizioni. E’ stata l’ispezione alla vasca a deludere un po’: il fondo presenta delle deformazioni causate probabilmente da infiltrazioni di acqua. La mancanza di corrente, dovuta ai pesanti furti di rame e alla devastazione dei quadri elettrici, non ha permesso alla ditta di mettere in funzione nulla dell’impianto. Il sopralluogo è stato, quindi, piuttosto “interlocutorio”, non potendo fare altro.

Sarà ora l’amministrazione a decidere se andare fino in fondo con la verifica, il che significa ripristinare la corrente elettrica, rimettere in moto gli impianti e riempire la vasca per verificarne la tenuta.

Più che una verifica tecnica, in questo momento sarebbe più utile, forse, una indagine che quantifichi i costi di una ristrutturazione complessiva, dagli impianti (elettrico, idraulico, tecnico, vasca) all’edificio, per avere una idea di quello che ci vuole, in termini economici, per la riattivazione dell’impianto natatorio nell’eventualità questa possa ancora essere percorribile sul piano della domanda di nuoto che il territorio esprime e dei costi di gestione.

La piscina comunale stamattina alle 12:00

 

Commenti  

 
-1 # Rosanna 2018-08-22 13:21
Strutturate e date un tetto a chi ha veramente bisogno!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
-1 # Obiettivo 2018-08-21 18:34
Squallido è andare ora a vedere la piscina!
Squallido è pensare che siamo un Massa di pecoroni che voteranno perché oggi si sono ricordati di fare un sopralluogo!
Invece di perdere tempo dietro i capricci della miss....puntual i ogni anno...e del suo padrone...potev ate ricordarvi prima di valutare il ripristino della struttura!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
-1 # Pecora senza Pastore 2018-08-21 11:53
Cominciate a pensare all'abbattimento.
(vedi ex mercato coperto).

Ricordate di mettereuna targa a futura memoria di ringraziamento per per il duo Digioia-Balducc i per tutti i soldi pubblici dei rutiglianesi buttati.

(aspettiamo l'interrogazion e di Valentini prima della sua pensione politica)
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
-1 # cittad1no 2018-08-21 08:27
di chi è la responsabilità di questo "disastro" della cosa pubblica?
possibile che nessuno debba pagare per questo scempio?
quanta rabbia nel vedere che un immobile pubblico sia ridotto in queste condizioni...pe r fvore, lasciate il mondo come sta ed evitate di sprecare altri soldi pubblici
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
-1 # cittadino 2018-08-21 07:29
peppino gentilmente scusandomi mi piacerebbe in seguito che non si offendesse più in modo benevolo un animale perchè nell' intrisico relativo alla natura tutto è fatto a regola d'arte e con scopi precisi. D'accordo con te direi sempre che i lavori vengono fatti a c... di uomo. E' finito il tempo, dopo il dopoguerra,di eseguire i lavori a regola d'arte. A pensare che abbiamo avuto l'epoca rinascimentale dove l'opera dei nostri avi era semplicemente DIVINA e invidiata dal mondo ! Riflettere !
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
-1 # peppino 2018-08-20 22:10
lo dicevo dalla nascita di quest'impianto che si stava costruendo a c. di cane, i risultati sono più che evidenti.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna