Gio23052019

Last update03:16:42 PM

banner conad 2016    banner arborea corretto  
banner madel nuovo                  banner fast2  


banner simone


banner-albanese-2019

 banner GIUSEPPE VALENZANO    banner antonello verna      

 

Banner-palmino   



Per la pubblicità elettorale e le interviste ai sindaci contattare la redazione:
redazione@rutiglianoonline.it

Back Sei qui: Home Notizie Eventi LUTE, domani Concorso di Creatività e inaugurazione mostra

LUTE, domani Concorso di Creatività e inaugurazione mostra

Condividi

lute-creativita-conc 019


COMUNE DI RUTIGLIANO
     Città d’Arte
www.comune.rutigliano.ba.it

LUNEDÌ 6 MAGGIO 2019

Inaugurazione Mostra
19° Concorso di Creatività
New way. La Creatività tra Tradizione,
Sperimentazione e Contaminazione
Omaggio all’artista
MICHELE DEPALMA
Museo Archeologico - ore 18
 
A cura della Libera Università della Terza Età (Lute) «Lia Damato» di Rutigliano, in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Rutigliano e il patrocinio della Regione Puglia, è in programma Lunedì 6 Maggio alle ore 18, nel salone a piano terra del Museo Archeologico di Piazza XX Settembre, la Cerimonia di Inaugurazione della Mostra del 19° Concorso di Creatività.lute-creativita-conc 019-0

Il tema del concorso quest’anno è: «New way - La creatività tra tradizione, sperimentazione e contaminazione».
In mostra un centinaio di opere realizzate da artisti amatoriali pugliesi, suddivise nelle seguenti sezioni: Creatività, Pittura, Ricamo, Scrittura Creativa e Fotografia.

La cerimonia di inaugurazione sarà aperta dai saluti della presidente della Lute Marisa Damato e del sindaco di Rutigliano Roberto Romagno; il giornalista e storico Gianni Capotorto introdurrà l’intervento dell’architetto e cultore delle arti Nico Lioce su «Michele Depalma. Il ritratto di un   artista: ritratto di colori e luce».

Nato a Rutigliano nel 1928, formatosi all’Accademia di Belle Arti di Napoli, Depalma espose in importanti manifestazioni internazionali e nazionali, tra cui la Biennale di Venezia del 1956 e la Quadriennale di Roma del 1959.
Nel 1976 ottenne la cattedra di Pittura all’Accademia di Firenze, ma vi rinunciò per ritrasferirsi in Puglia, dove insegnò a lungo all’Accademia di Bari.

Nel corso della sua carriera ha ottenuto numerosi premi e riconoscimenti in Italia e all’estero, per la sua innovativa arte con cui, sin dagli anni ’50, ha rielaborato la poetica cézanniana di solidi volumi colorati, con una sua personale formula figurativa che guardava contemporaneamente alle avanguardie storiche, a Mondrian, approdando successivamente all’astrattismo, sorretto da una solidissima costruzione geometrica e formale e dall’uso di campiture di colore puro.

Ha ricevuto anche la «Benemerenza di Primo Grado per la Scuola, la Cultura e l’Arte» da parte del Ministero dell’Istruzione.
Ha diretto il Museo Diocesano di Arte Sacra di Monopoli e ha continuato a dipingere fino alla sua morte, avvenuta nel 2016.

La mostra resterà aperta al pubblico, con ingresso libero, fino a Lunedì 13 Maggio, giorno in cui si svolgerà, alle ore 18, la cerimonia di premiazione.

Info:
Tel 340.5893910 / 080.4762962 - Mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


 lute-creativita-conc 019-1

 

 

 

 

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna