Ven17112017

Last update05:32:29 PM

banner conad 2016 grafica guarnieri banner banner bernardino
banner franco larizza  banner fast2  
 
Back Sei qui: Home Notizie Cultura Omaggio ad un autore del Novecento fra i più importanti poeti italiani

Omaggio ad un autore del Novecento fra i più importanti poeti italiani

Condividi

sandro-penna-libro-picca


di Tino Sorino

Un omaggio ad un autore del Novecento fra i più importanti poeti italiani di sempre. E nello stesso tempo un contributo ed uno strumento per spronare i lettori ad approfondire meglio figura ed opere di un poeta, oggi, spesso dimenticato: Sandro Penna. Il libro in questione "106/110. Sandro Penna" (FaLvision editore, 2016), alla sua seconda ristampa, sarà presentato a Conversano, domenica 12 marzo, alle ore 18, presso l’associazione culturale “Venti di Scambio” in via Gioberti, 44.

Interverranno oltre allo scrittore Carlo Picca, autore del volume, Angela Petruzzelli, docente del Liceo Salvemini di Bari e Savia Damato, conduttrice della serata. “E’ un saggio critico, tratto dalla mia tesi di Laurea in Lettere”, afferma Picca, “che vuole essere una provocazione nei confronti del modus operandi di taluna critica e di un certo ambiente accademico e scolastico tendente ad allontanare anziché avvicinare alla lettura”.

Sandro Penna viene qui raccontato in una veste inedita sia per i suoi turbini emotivi e sia per la sua smisurata passione per la vita. E’ a lui  (Perugia,1906/ Roma,1977, con la poesia nel sangue e nel cuore, autore per lo più di liriche ad eccezione delle prose narrative “Un po' di febbre” del 1973) che si sono ispirati anche due noti cantautori: il primo, Roberto Vecchioni che nel brano musicale  “Blu (e) notte” (dall’album Samarcanda) cita alcuni suoi versi  quali “Però da vecchio pesa il respiro” e “Ma il fanciullo che avanti a te camminare non lo chiami, non sarà più quello”; e  l’altro, Jovanotti che nella canzone “L’alba” riporta del poeta perugino queste parole  “Felice chi è diverso essendo egli diverso ma guai a chi è diverso essendo egli comune”.

Un incontro per riflettere e per contribuire a promuovere la cultura del poeta e della poesia. Carlo Picca, pugliese, laureato in Lettere Moderne all'Università di Bari, giornalista pubblicista, dopo esperienze in campo scolastico come insegnante, ed in campo editoriale come consulente letterario, nel 2011 ha deciso di aprire una libreria a Rutigliano che conduce con passione, organizzando eventi letterari ed artistici rivolti al pubblico di ogni età, fra cui laboratori didattici, letture animate e incontri con Autori.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna