Mer18052022

Last update02:18:17 AM

banner conad 2016    banner arborea corretto  

banner madel 2022

   

 

banner verna rifatto 

                banner-meraviglie-pulito-studio2

 

Back Sei qui: Home Notizie Cultura Antichi mestieri e professioni rutiglianesi, il libro di Tino Sorino a Palazzo Madama

Antichi mestieri e professioni rutiglianesi, il libro di Tino Sorino a Palazzo Madama

Condividi

presen libro-tino-senato

 

Si è svolta con successo a Roma a Palazzo Madama la presentazione del volume di Tino Sorino “Rutigliano in foto. Altre storie, altri mestieri e professioni” (Nep Edizioni Srls)

Lavoro che era stato già programmato dal Senato per il 20 marzo 2020 e, purtroppo, rinviato a causa del Coronavirus, al 29 gennaio 2021 e, successivamente al 21 gennaio 2022.  

E alla fine, la pazienza, la tenacia e il desiderio di riappropriarsi della vita, insieme al forte desiderio del ritorno alla normalità, dopo tanti mesi di sofferenza, sacrificio e incertezza, hanno prevalso su tutte le inevitabili difficoltà.         
Venerdì 21 gennaio 2022, un gruppo di una ventina di persone, tra rutiglianesi (per lo più), monopolitani e baresi hanno seguito la Conferenza Stampa nella prestigiosa Sala “Caduti di Nassirya” del Senato con particolare emozione, interesse ed orgoglio, applaudendo calorosamente i diversi interventi dei relatori.

Ineccepibile padrone di casa e moderatore, il senatore Ruggiero Quarto (Commissione Territorio, ambiente, beni ambientali) che ha accolto tutti i presenti con grande senso di ospitalità e ha introdotto per i saluti istituzionali, in streaming, la senatrice Susy Matrisciano, presidente della 11° Commissione permanente “Lavoro pubblico e privato e Previdenza sociale” del Senato e il Sindaco di Rutigliano Giuseppe Valenzano.

Prima dei saluti finali, l’autore Tino Sorino in un intervento della durata di circa venti minuti, supportato da immagini dei più rappresentativi antichi mestieri e professioni rutiglianesi e da un apprezzatissimo power point realizzato da Simone Cardascia, si è soffermato sulle principali linee guida della lunga ricerca (a completamento del precedente studio sulle storie e sugli antichi mestieri e tradizioni), di quasi un secolo di storia rutiglianese.
Ricerca che si è potuta realizzare grazie al ricco patrimonio documentario, soprattutto fotografico, custodito e messo a disposizione dalle famiglie rutiglianesi.

Quattro anni di intenso lavoro che hanno visto l’infaticabile autore rutiglianese a contatto con tante famiglie che hanno contribuito con i loro ricordi, con le loro storie e con le loro foto a ricostruire la trama della vita economica e sociale rutiglianese, tra il 1860 e gli anni ’60 del ‘900.
Fuoriescono da vecchi album di famiglia o dagli archivi personali di collezionisti e fotografi, le immagini del lustrascarpe, del saponaio, del venditore di pelose e granchi, di lupini, di aghi, spilli e cotone, dello spaccalegna, del tosatore di cavalli, dello spazzacamino, del banditore, del lampionaio, del telegrafista, del funaio e con loro di tanti altri lavoratori che vivevano con poco e dicevano di essere felici.

Una galleria di ritratti che dal mondo dell’edilizia, a quello dell’agricoltura, dei servizi e delle professioni, ha fotografato le trasformazioni di un paese, Rutigliano, che ha saputo cogliere le opportunità di crescita, con spirito di sacrificio e senso di intraprendenza, ma che guarda con nostalgia al passato.
Un modo per apprezzare i progressi compiuti e per cercare di mantenere sempre più vivi i valori, gli usi e i costumi di un tempo.

 

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna