Ven03042020

Last update05:18:05 PM

banner conad 2016    banner arborea corretto  

banner madel nuovo

  banner garofoli energia  

 

 

Back Sei qui: Home Notizie Cultura San Valentino, storia e origine della festa dell’amore

San Valentino, storia e origine della festa dell’amore

Condividi

san-valentino-2020


di Teresa Gallone

In pieno Carnevale, a un passo dalla sobrietà della Quaresima, un’altra festività dalle radici religiose occorre in questo periodo: San Valentino. Il nostro santo, protettore degli innamorati, non si festeggia in modo propriamente religioso. Il suo nome ha dato vita a una ricorrenza più terrena che però può vantare origini storiche molto interessanti. Scopriamole insieme.

Dai Lupercalia alla festa dell’amore
Febbraio per i Romani era il mese della purificazione. Fra il 13 e il 15 si festeggiavano i Lupercalia, riti di propiziazione legati alla fertilità in onore del dio Fauno. In questa occasione i sacerdoti in processione colpivano le donne accorse sul ventre come buon auspicio per gravidanze numerose e serene. I Lupercalia convissero con la neonata tradizione cristiana finché nel 496 d.C. papa Gelasio I  li condanna apertamente, facendoli decadere ed elegge il 14 febbraio come giorno dedicato alla celebrazione dell’amore in nome di un martire, Valentino.

San Valentino tra storia e leggenda
Il nome del santo viene tradizionalmente associato a Valentino di Terni, vescovo della città dal 197 d.C., arrestato dall’imperatore Aureliano e decapitato il 14 febbraio proprio perché deciso a non abiurare. Probabilmente alla sua condanna contribuì il matrimonio celebrato dal santo fra Serapia, giovane cristiana e Sabino, centurione pagano. La giovane era gravemente malata e le nozze si celebrarono in fretta per la richiesta di Sabino di non separarsi più dall’amata. La coppia morì insieme.
Un’altra leggenda legata a Valentino vuole che il santo riuscisse a riconciliare gli innamorati porgendo loro una rosa e invitandoli a stringerla con entrambe le mani.
Il letterato inglese Geoffrey Chaucer diffonde la tradizione di San Valentino in Inghilterra prima e in Europa successivamente, con il poema “Il Parlamento degli Uccelli”, dedicato alle nozze fra il Re Riccardo II e la principessa Anna di Boemia. Qui Chaucer accosta la figura di San Valentino a quella più pagana di Cupido, dio dell’amore.

 

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna