Mer12122018

Last update02:01:53 PM

banner conad 2016    banner arborea corretto  
banner madel nuovo  banner grande frat sett  


banner my dill s
        banner fast2



banner babbo natale shoppine 2017

banner la coccinella  banner perniola alimenti  banner-madre terra corretto   
banner pagliarulo banner cas dalba  banner la cicogna  
 banner menelao  banner gio collection  banner bistrot 06  
 banner hakuna matata  verna banner  nuovo  banner fratelli settanni  
 banner l albero delle caramelle  banner fantasie del corso  banner-overkids-nuovo-  
banner mediaphone  banner-castiglione  banner valentina boutique-corretto  
Back Sei qui: Home Notizie Cultura Puntoeacapo. “Attraversare la notte”, report gruppo lettura

Puntoeacapo. “Attraversare la notte”, report gruppo lettura

Condividi

puntoacapo-report-29-11-2018


Report gruppo lettura del 26.11.18,
a cura dell’Aps Puntoeacapo


Il Gruppo lettura “Curioso chi legge” è cresciuto ancora. A parlare di Kent Haruf lo scorso lunedì eravamo in tanti, ma quel che più conta è la passione che ciascun lettore ha dimostrato.

C’è stato chi ha provato a scrivere un diario di lettura e chi ha individuato dei passi perfetti da dedicare a futuri papà. “Le nostre anime di notte” ha spinto qualcuno a cercare notizie sull’autore e altri all’ormai noto gioco di rimandi. Tra citazioni letterarie e cinematografiche, la discussione ha preso corpo e calore.
“Le nostre anime di notte” è stato definito un libro delicato e gradevole. Ma sul tipo di scrittura i lettori si sono divisi. Per alcuni lo stile essenziale è un capolavoro, per altri la mancanza di punteggiatura nei dialoghi ha reso faticosa la lettura.

L’autore americano, a parere di molti, ha il merito di “far parlare i personaggi”, il lettore è libero, in ogni pagina, di scegliere il valore dei protagonisti.
“Mi chiedevo se ti andrebbe qualche volta di venire a dormire da me…Nel senso che siamo tutti e due soli. Ce ne stiamo per conto nostro da troppo tempo. Da anni. Io mi sento sola. Penso che anche tu lo sia. Mi chiedevo se ti andrebbe di venire a dormire da me, la notte. E parlare”. Qualcuno si è soffermato sul tema della solitudine, sulla necessità di comunicare, sul bisogno di “intimità”, altri hanno parlato del coraggio, di scelte non condivise e pregiudizi.
Addie è apparsa ai più una donna risoluta, concreta; Louis un uomo migliore come nonno che come padre.

“Le nostre anime di notte” è una storia che si snoda tra urgenze e silenzi, che racconta il bisogno di riscoprirsi e amarsi a tutte le età. Forse Haruf non ha convinto tutti ma di certo ha conquistato la maggior parte.
Prossimo incontro: lunedì 17 dicembre, ore 20.30 presso la Biblioteca comunale di Rutigliano. Ci confronteremo su “Il giorno prima della felicità” di Erri De Luca, Feltrinelli ed.

Attività a cura di Puntoeacapo
Info: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Fb:@apspuntoeacapo

puntoacapo-report-29-11-2018-1

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna