Mar18122018

Last update08:42:56 AM

banner conad 2016    banner arborea corretto  
banner madel nuovo  banner grande frat sett  


banner my dill s        banner fast2

 



banner babbo natale shoppine 2017

banner la coccinella  banner perniola alimenti  banner-madre terra corretto   
banner pagliarulo banner cas dalba  banner la cicogna  
 banner menelao  banner gio collection  banner bistrot 06  
 banner hakuna matata  verna banner  nuovo  banner fratelli settanni  
 banner l albero delle caramelle  banner fantasie del corso  banner-overkids-nuovo-  
banner mediaphone  banner-castiglione  banner valentina boutique-corretto  
Back Sei qui: Home Notizie Cultura “Viaggio Cosmico”, personale di Ferdinando Capobianco

“Viaggio Cosmico”, personale di Ferdinando Capobianco

Condividi

cosmo-mistero


Cosmo, viaggio e mistero
L’Associazione Contaminazioni d’Arte presenta “Viaggio Cosmico”,
personale di Ferdinando Capobianco

di Teresa Gallone

Propiziata dal Solstizio d’Estate,  alla presenza dell’assessore Giuseppe Rocco Poli e dei giornalisti Gustavo Delgado e Gianni Capotorto,  la mostra personale “Viaggio Cosmico” di Ferdinando Capobianco continua e arricchisce il percorso artistico culturale promosso dall’associazione “Contaminazioni d’Arte”.

Ancora una volta il Museo Archeologico si presta a far da cornice a un allestimento particolare, strutturato per accompagnare il visitatore in un viaggio nel tempo cosmico e nel tempo personale dell’artista.

È la docente Mariarosaria Colamussi a guidare il pubblico attraverso le sfumature di quella che Gustavo Delgado ha definito «ispirazione celeste» dell’autore.
Quello che colpisce della parabola artistica di Capobianco è la completa fusione fra tempo vitale, fermento culturale di quattro decenni e tempo cosmico, inafferrabile e misterioso. Dettagli e tecniche suggeriscono le tappe del percorso: elementi floreali, punti bianchi nel blu cangiante, pennellate multicolore e particolari antropici scandiscono il tempo dell’universo e il cosmo personale dell’autore.

Si tratta di una fusione fra arte, scienza e filosofia che caratterizza la produzione di Capobianco dai primordi della sua carriera, dagli anni Settanta e dal fervore che le ricerche sull’Universo avevano suscitato.

La multidisciplinarità e la cangiante personalità delle opere di Capobianco hanno sollecitato un interessante dibattito conclusivo fra pubblico e relatori, in uno scambio proficuo di opinioni e prospettive. Un finale che sigilla in modo più che positivo il lavoro dell’associazione “Contaminazioni d’Arte”, tesa alla creazione di una rete culturale attiva che coinvolga fruitori e artisti locali.

La mostra è aperta al pubblico con ingresso libero sino al 30 giugno prossimo.
Gli orari di apertura:
18:30 – 21 dal lunedì al sabato
10:00 – 12:30/19:00 – 21:00 domenica




 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna