Mer12122018

Last update02:01:53 PM

banner conad 2016    banner arborea corretto  
banner madel nuovo  banner grande frat sett  


banner my dill s
        banner fast2



banner babbo natale shoppine 2017

banner la coccinella  banner perniola alimenti  banner-madre terra corretto   
banner pagliarulo banner cas dalba  banner la cicogna  
 banner menelao  banner gio collection  banner bistrot 06  
 banner hakuna matata  verna banner  nuovo  banner fratelli settanni  
 banner l albero delle caramelle  banner fantasie del corso  banner-overkids-nuovo-  
banner mediaphone  banner-castiglione  banner valentina boutique-corretto  
Back Sei qui: Home Notizie Cultura La realtà fra volto e paesaggio

La realtà fra volto e paesaggio

Condividi

mostra-PortraitLandscape


L’Associazione Culturale “Contaminazioni d’Arte” presenta “Portrait&Landscape”
Giuseppe Torello e Domenico Casadibari in mostra Museo Archeologico

di Teresa Gallone

Sempre in fermento, l’attività di promozione artistico culturale a Rutigliano non si ferma. È ancora una volta il Museo Archeologico a farsi contenitore d’arte con la bipersonale “Portrait & Landscape”, inaugurata il 3 giugno scorso alla presenza del neo assessore alla Cultura Giuseppe Rocco Poli e del giornalista Gianni Capotorto.

È il gioco di contrasti e complementarità a guidare il visitatore nel percorso alla scoperta dei paesaggi di Giuseppe Torello e dei volti di Domenico Casadibari.
Attimo e secolo, lento respiro e battito accelerato, natura eterna e volto umano segnato dal tempo si incontrano e si confrontano per abbattere i paletti dei generi e delle categorizzazioni.

È la docente di Storia dell’Arte Mariarosaria Colamussi a mettere in evidenza il potere dell’arte di creare relazioni e collegamenti fra concetti apparentemente opposti. Paesaggio e ritratto, nozioni speculari in fotografia, si uniscono nell’arte figurativa. Volto e scorcio naturale diventano così mappe della realtà che il visitatore decifra, esplora e interpreta. Si crea in questo modo una rete attiva di scambio fra fruitore e artista, andando a valorizzare individualità e prospettive diverse.

Il connubio fra diverse prospettive artistiche e la relazione viva con il fruitore rappresentano gli imperativi del lavoro dell’Associazione Culturale “Contaminazioni D’Arte”, nata un anno fa dall’unione di diversi artisti e organizzatrice della bipersonale. L’impegno e la volontà di far rete, coinvolgendo la cittadinanza e valorizzando individualità artistiche diverse fra loro, sono stati ampiamente messi in risalto dall’assessore Giuseppe Rocco Poli che ha ringraziato a titolo personale e a nome dell’amministrazione i membri dell’Associazione.

L’esposizione sarà aperta al pubblico sino al 18 giugno, dal lunedì al sabato (18:30 – 22:00) e la domenica (10:00 – 12:00 / 19:00 – 21:00). L’ingresso è libero.

 

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna